[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

a cura di ITALIA SOLIDALE

Il credente è servitore e testimone di vita

Sono duemila anni che Cristo, da Dio, si è fatto uomo per darci luce e vita. Sono duemila anni che Cristo ci ha amato fino alla Croce per liberarci dal diavolo che produce il male spirituale e il non amore. Cristo non è sconfitto, è risorto perché anche noi risorgessimo. La pace e la pienezza dello spirito sono la vera resurrezione della vita. Cristo, apparendo risorto, dice, per prima cosa, «Pace a voi, ricevete lo Spirito Santo». Pace e Spirito sono la fonte della vita riscattata dall'Amore della Croce che porta alla resurrezione. Credente è solo quella persona che serve, testimonia, ama la propria e l'altrui vita in Cristo. La testimonianza di Cristo si racchiude in alcuni fatti significativi: si fa uomo in una capanna, da Dio che era; vive in povertà e preghiera a servizio dei sofferenti; non si adatta ai sacerdoti, agli anziani, agli scribi, ai farisei fino ad andare in Croce per attestare la vita; è obbediente a Dio prima che agli uomini, fino alla morte. Con questo atteggiamento, Egli manifesta lo Spirito di Amore alla vita, a Dio, fa fuori i diavoli e libera da ogni malignità gli uomini, per questo risorge, ci fa risorgere, ci dà la pace e lo Spirito Santo. Oggi molti si dicono credenti, ma pongono prima il proprio io, la propria casa, il proprio denaro, il proprio lavoro, gli uomini e la loro cultura. Possono, questi "credenti" essere servitori di vita e testimoni di Fede in Cristo? «Non di solo pane vive l'uomo»: la vita è principalmente basata sullo Spirito. Per Cristo era più facile risuscitare i morti che guarire lo spirito dell'uomo schiacciato da mille idolatrie, superbie, deviazioni sessuali. Per risuscitare Lazzaro, Gesù pregò il Padre, ma per guarirci nello spirito andò in Croce. La Sacra Scrittura dice: «Lo Spirito è vita» e la forza della vita è l'Amore. «Dio è amore e chi sta nell'amore rimane in Dio e Dio in lui». Può rimanere nello Spirito di Cristo chi sceglie la materia, il proprio io, il sesso sbagliato, il relativismo morale? Non è credente chi non ha la propria dignità spirituale, il rapporto con Dio e l'amore ai fratelli.

Credente è solo colui che, come Cristo, testimonia la vita, lo spirito, l'amore e non si fa prendere da qualsiasi falsità e riduzione diabolica. Chi non crede, però, come può comprendere, servire, rispettare, amare la propria vita e quella degli altri? Come fa, il non credente, a non perdersi nella propria mente, nella convenienza materiale, relazionale o sessuale? E quando ci si perde in queste dimensioni, che forza d'amore si può avere? L'amore non è mai convenienza. La forza dell'amore è sempre il servizio e la testimonianza della vita. L'amore manifesta sempre la natura, la persona, Dio, la carità, prima di ogni mentalità o potere umani. L'amore è un bisogno spirituale di ogni persona e sussiste prima di tutto ed indipendentemente da tutto; si tratta di un dono sostanziale e sacro della vita, che va sempre tutelato e posto prima di ogni materialismo o dipendenza culturale. L'amore è spirito e vita, immagine e figliolanza con Dio, obbedienza a Dio fino alla Croce. In virtù di questa obbedienza alla vita, alla persona e a Dio, chi sta nell'amore, ama gli uomini come Gesù. Il credente che non è in questo stato, non è credente. Vivere è necessario, per vivere è necessario amare, per amare è necessario essere credenti come Cristo. Non è facile, però, essere credenti. Uno dei grandi mali del nostro tempo è essere erroneamente "fedeli" e un altro, ancor più grave, è accettare i falsi fedeli come testimoni e tutori della fede stessa. Mentre i fedeli sono solo quelli che vivono le proprie forze con le forze trinitarie, che è il Sacramento Eucaristico d’Amore. Cristo ha chiamato i falsi credenti: "Razza di vipere, sepolcri imbiancati" poiché essi ponevano gli uomini, le leggi, il potere, il denaro, il sesso sbagliato prima dell'amore a Dio ed al prossimo. Queste persone, a cominciare dai sacerdoti, dagli scribi, dagli anziani e dai farisei, hanno crocifisso Gesù pur di non convertirsi. Tuttavia, questa gente è riuscita ad uccidere il Cristo a causa della leggerezza della maggioranza degli israeliti che, una settimana prima del martirio, inneggiavano al Salvatore con gli "Osanna" e subito dopo, poiché erano deboli ed immersi nel relativismo morale (come accade ai nostri giorni), gridavano coi sacerdoti "Crucifige! Crucifige!". Gli uomini, però, non sono la Vita: Dio è la Vita, il Suo creatore, il Suo sostenitore. Quando Dio e la vita s'ingannano non è possibile vivere. Molto spesso, nell'intimo di ogni persona, nelle relazioni interpersonali, nelle culture, Dio e la vita non vengono rispettati come fece Gesù andando in Croce. Si preferisce adattarsi agli uomini, alla grettezza della mente, al potere, al denaro od al sesso sbagliato, in questo modo la vita viene massacrata e non risorge. La mancanza di fede di coloro che si dicono credenti e sono dalla parte dei crocifissori di Cristo, è uno degli scandali peggiori ed è pretesto ai non credenti per non credere in Gesù.

Padre Angelo Benolli


Salva un bambino, l’amore ti salverà

“Italia Solidale - Mondo Solidale” è presente in ogni quartiere e città. Se vuoi approfondire la realtà del movimento, delle “Comunità” e dei “gemellaggi mondiali” per salvare i bambini, chiama lo 06.68.77.999 o scrivi a: [email protected] Non avrai a che fare con un call center, ma direttamente con i volontari attivi nel territorio. www.italiasolidale.org


Il Movimento Italia Solidale Mondo Solidale

Italia Solidale – Mondo Solidale del Volontariato per lo sviluppo di vita e missione è un movimento laico grazie al quale moltissime persone, a Roma, in Italia e nel mondo, stanno uscendo da inganni secolari, ritrovano le loro energie personali, la loro sana spiritualità per ben amare e ben lavorare, fino ad essere sussistenti e solidali. Oggi questa esperienza è la prima necessità di ognuno. Alla base del movimento c’è “Il Carisma di sviluppo di Vita e Missione”: una nuova e completa cultura di vita sviluppata da P. Angelo Benolli O.M.V., fondatore e presidente di “Italia Solidale – Mondo Solidale”. Nei suoi 60 anni di esperienza come sacerdote scienziato, antropologo e missionario e sostenendo migliaia di persone di molte culture e religioni, ha sviluppato questa nuova cultura di vita e il nuovo modo di far missione e adozione a distanza. Sintetizzando il tutto nei suoi 10 libri e documenti tradotti in 35 lingue.

Con questa base si sta salvando la vita di 2.500.000 di persone in tutta Italia e in 140 missioni di Africa, India e Sud America.

Italia Solidale è in tutti i Municipi di Roma.

Se vuoi saperne di più chiama lo 06.68.77.999 o invia una mail a: [email protected] Entrerai in contatto con un volontario del tuo territorio.


I libri di P.A.Benolli I libri di Padre Angelo Benolli sono tradotti in 35 lingue e idiomi locali. Contengono una proposta culturale tutta da sperimentare, che rivoluziona la visione dell'inconscio e delle forze della persona. Per info chiama: 06.68.77.999 www.italiasolidale.org


 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
06/12 1638816060 Al Teatro degli Audaci “Stasera mi butto!” con Mario Zamma e Alessia Fabiani
06/12 1638815640 Diffamazione social al sindaco di Aprilia, ex consigliere comunale condannato
06/12 1638814440 Lieve calo dei contagi ad Aprilia, ma non basta: ancora obbligo di mascherine
06/12 1638814140 Associazioni e cittadini ripuliscono via Carroceto e via Rossellini ad Aprilia
06/12 1638813780 La storica funicolare di Rocca di Papa ancora ferma: ne parla anche la tv
06/12 1638813720 Il Comune e la scuola Garibaldi aderiscono al progetto ambientale "Ossigeno"
06/12 1638811920 Lanuvio in lutto per Sandro Iagnocco. Lo piange anche il Latina Calcio
06/12 1638810840 Frascati, test covid gratuiti per categorie fragili e alunni delle scuole
06/12 1638809220 Green pass: a Latina serrati controlli dei carabinieri in attività commerciali
06/12 1638806400 Ecco il bando della prima edizione del Concorso "L'Olio delle colline a Norma"
06/12 1638805200 Meriti sportivi, premiati in consiglio comunale i nettunesi Eccellenti
06/12 1638804900 Sosta selvaggia la sera in via Cattaneo a Nettuno, la rabbia dei residenti
06/12 1638804720 L’opposizione di Anzio presenta un Odg per modificare il Piano regolatore
06/12 1638803580 La magia del Natale anche a Genzano con mercatini natalizi e spettacoli
06/12 1638801000 Marino partecipa alla Giornata per la disabilità con Assohandicap e Artecolab
06/12 1638800340 "Ringhiera danneggiata e arrugginita, un rischio per gli alunni della scuola"
06/12 1638798780 Consumo di suolo: Anzio, Castelli Romani e Pomezia tra i 10 comuni "peggiori"
06/12 1638797160 5,6 mln per il distretto di Aprilia, Cisterna di Latina, Cori e Rocca Massima
06/12 1638796560 Marino festeggia Santa Barbara: S. Messa al distaccamento dei Vigili del Fuoco
06/12 1638793260 Pomezia, da giovedì lavori sulla rete idrica: quando e dove mancherà l'acqua
06/12 1638788580 Discarica di Albano, 2 comitati pressano la Commissione Rifiuti sul maxi-biogas
06/12 1638784920 L'ex vicesindaco Briganti torna in Comune: assunta nello staff del Sindaco
06/12 1638784440 Grande successo del concerto di Santa Cecilia con la Banda Musicale "M. Mecheri"
06/12 1638783840 Auto in fiamme, l'incendio si espande e una famiglia resta intrappolata in casa
06/12 1638783420 Biblioteca Genzano, Luigi Manfreda (Università Tor Vergata) ricorda Perniola

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli