[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Maxi sequestro da 5,8 milioni di €

Alla Protezione Civile mascherine generiche al posto di quelle chirurgiche

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Mascherine classificabili come generiche vendute al posto delle mascherine chirurgiche ai volontari di Protezione Civile della Regione Lazio. È quanto è emerso da una indagine della Guardia di Finanza di Roma. I Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma infatti hanno eseguito il decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del locale Tribunale, su richiesta della Procura della Repubblica capitolina, avente ad oggetto la somma di oltre 5,8 milioni di euro, corrispondente all’importo complessivamente pagato alla WINNER ITALIA S.r.l. per la fornitura di mascherine nella prima fase dell’emergenza pandemica. La società avrebbe fornito 6.612mila mascherine filtranti 3 veli con elastici, classificabili però come mascherine generiche, molto simili alle prime ma non idonee per uso sanitario.

Il provvedimento è stato adottato sulla base dei risultati delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma ed eseguita dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza, avente ad oggetto due richieste di dispositivi sanitari avanzate alla WINNER ITALIA, nel marzo 2020, dal Dipartimento della Protezione Civile (poi gestite dal Commissario Straordinario per l’emergenza COVID-19).

LEGGI Mascherine irregolari alla Protezione Civile del Lazio

MASCHERINE GENERICHE, NON CHIRURGICHE

A fronte di ordinativi relativi a “mascherine chirurgiche” – intese come dispositivi medici – la società ha fornito 6.612.000 “mascherine filtranti 3 veli con elastici”, classificabili, invece, come “mascherine generiche”, che sono poi state distribuite ai vari Dipartimenti Regionali di Protezione Civile.

LEGGI 500mila mascherine tarocche alle case di riposo

IL SEQUESTRO PREVENTIVO

Avuta contezza dell’evidente difformità tra il prodotto consegnato e quello richiesto contrattualmente e a seguito di richieste di chiarimenti formulate dalla parte pubblica, il rappresentante legale della società, indagato per l’ipotesi di reato di frode nelle pubbliche forniture (art. 356 c.p.), ha tentato, in sede esecutiva, di dissimulare la diversità del prodotto fornito, anche richiedendo – solo successivamente e sfruttando la possibilità prevista dalla normativa emergenziale nel frattempo emanata – la validazione ai fini della commercializzazione, con istanza di valutazione in deroga all’Istituto Superiore di Sanità.

Considerato che il prezzo di vendita era stato concordato con riguardo a un prodotto che avrebbe dovuto avere caratteristiche diverse, con conseguente danno patrimoniale arrecato alla Pubblica Amministrazione, è stato disposto il sequestro di somme pari all’intero importo pagato alla WINNER ITALIA, quale profitto del reato allo stato contestato.

 

 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
22/09 1632341640 Elezioni rinviate, ecco tutte le iniziative del Centro anziani di Nettuno
22/09 1632341520 Due camper e tre auto a fuoco in poche ore, si teme un piromane razzista
22/09 1632329220 Acqua non potabile, i cittadini di Villaggio Ardeatino incontrano il sindaco
22/09 1632328620 Papa incontra operatori di Rocca di Papa "sfrattati" dal centro di accoglienza
22/09 1632328200 Furti alle auto in sosta, Carabinieri fino a Napoli per arrestare i responsabili
22/09 1632327840 Smaltisce calcinacci in strada a Cori, denunciato un 60enne di Velletri
22/09 1632322380 Incidente su via Appia a Velletri, grave un motociclista: caccia all'auto pirata
22/09 1632322020 Scarseggiano medici di base a Rocca Massima e Giulianello, i sindaci si muovono
22/09 1632320460 Genzano, parco Sforza: sbarca il progetto Splastica, sabato 25 settembre ore 17
22/09 1632320220 Non è la persona che fa la verità, ma la verità che fa la persona
22/09 1632313080 Trattore con rimorchio si ribalta in strada: tragedia sfiorata
22/09 1632310680 La Fotomaratona dei Castelli, terza edizione con tante associazioni locali
22/09 1632310260 Aree a rischio crisi ambientale: Italia Nostra chiede l'applicazione della legge
22/09 1632310140 A Grottaferrata il primo concerto del Coro di San Basilio il Grande
22/09 1632309900 Maxi incendio tra via Isonzo e via dell'Agora: fiamme vicine alle abitazioni
22/09 1632304140 Anche l'Archeoclub Aricino Nemorense partecipa all'iniziativa "Frascati Scienza"
22/09 1632303960 Si è insediato il nuovo comandante del Gruppo Carabinieri "Frascati"
22/09 1632303660 Rocca di Papa: centro accoglienza Mondo Migliore a rischio, convenzione revocata
22/09 1632303540 Camper in fiamme al parcheggio La Piccola ad Anzio: accorrono i pompieri
22/09 1632303060 Felpa di beneficenza: Valentino sostiene l’Unicef e la campagna vaccinale
22/09 1632297480 Lanuvio, al via da lunedì 27 settembre la mensa scolastica nelle scuole comunali
22/09 1632294780 Doppio incidente sulla Pontina, sia verso Roma che verso sud. Traffico bloccato
22/09 1632293700 Via Pratica di Mare: corsia riasfaltata da Torvaianica Alta a Nuova Florida
22/09 1632293580 Riaperto il Mitreo nel centro di Marino, l'area archeologica torna visitabile
22/09 1632293100 Reithera, mistero esonero del green pass: volontari scrivono al Ministro

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli