[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Latina, «Il Covid mi ricorda la malaria»

Nonno Nello e il vaccino a 101 anni che riaccende la speranza FOTO

Si è recato al centro vaccinale per farsi somministrare il vaccino anti-covid. Il vaccino Pfizer, per la precisione. La prima dose il 16 marzo, il richiamo martedì 6 aprile. «E sto bene – ci rassicura – Niente febbre, solo un po’ di debolezza per 2-3 giorni». Quando gli operatori sanitari del presidio vaccinale dell’ospedale Goretti lo hanno visto presentarsi all’appuntamento, munito di prenotazione per la sua dose di siero, devono aver fatto il pieno di quella speranza che nei momenti più difficili della pandemia – tra code infinite di ambulanze fuori al pronto soccorso e reparti sull’orlo del collasso – ha vacillato sotto i duri colpi del covid. Nello Ferrarese, latinense di Borgo Podgora, non è infatti solamente uno degli oltre 70mila vaccinati contro il virus in provincia di Latina. Non uno dei tanti: classe 1920, compirà ben 101 (centouno!) anni il prossimo 31 agosto. Ed è dunque l’esempio vivente (quasi un testimonial da campagna informativa) di come, grazie alle misure di prevenzione e soprattutto alla vaccinazione, ci si può lasciare alle spalle la pandemia, mettendo al riparo i più fragili. Nato a Adria, piccolo comune in provincia di Rovigo, nel Basso Veneto, Nonno Nello ha attraversato un secolo tondo tondo di storia italiana. E ne ha viste tante. Il fascismo, la Seconda guerra mondiale (durante la quale prestò servizio nella scuola di addestramento della regia aeronautica a Ciampino), ma soprattutto la nascita della sua amata Latina, ai tempi Littoria, dove nel 1934, a 14 anni, si trasferì con genitori, nonni, zii e cugini. Una delle tante famiglie del nord-est che, in cerca di fortuna, si accodarono all’esodo verso una nuova terra promessa, l’agro pontino. Il destino lo ha portato a Sessano, oggi Borgo Podgora, in quel podere 2169 che l’Opera nazionale combattenti affidò a papà Guido, poi riscattato anni dopo. Da lì Nello Ferrarese non se n’è mai andato. E della storia pontina è un affidabile testimone. Quello che sta vivendo con il Covid lo riporta indietro col tempo. Per certi versi un déjà-vu: «Mi ricorda la ‘perniciosa’», dice spesso. Per «perniciosa» intende la malaria perniciosa, la forma più aggressiva dell’infezione che, a cavallo e nella prima metà del secolo scorso, mise in ginocchio sia il basso Veneto, dove Nonno Nello trascorse l’infanzia, che - soprattutto - l’agro pontino, terra strappata alla palude in cui la famiglia Ferrarese stava cercando di rifarsi una vita. Del resto, un verso di un canto popolare diffuso ai tempi tra i coloni veneti recitava, con una nota di quell’amara ironia tipica delle genti del triveneto, ‘Son vegnùo in Piscinara per trovarme la morosa, ma g’ho ciapà la perniciosa’. Anche se Nello, in Piscinara – così era chiamato quel primo insediamento urbano da cui sarebbe poi nata Latina –, la ‘morosa’ l’ha trovata eccome. È successo un sabato pomeriggio, nella sala da ballo del borgo. Non sapeva però che Milena, il nome di quella bella ragazza conosciuta in balera, anche lei rovigina trapiantata nel pontino, sarebbe stata l’amore della sua vita. Due figli, tre nipoti e anche un pronipote: 71 anni di matrimonio interrotti solo a gennaio dell’anno scorso, quando Milena si è spenta, alla veneranda età di 93 anni. Una vita semplice ed umile, quella condotta dal signor Nello. Divisa tra il campo e l’aratro – diventati il suo mestiere: il contadino –, la balera, le bocce. E gli amici del borgo, con cui, in molti casi, condivideva dialetto e ricordi della terra natia. È questo il suo elisir di lunga vita. «Mio nonno – ci racconta Letizia, sua nipote – è stato in buona forma fino allo scorso settembre, quando purtroppo è caduto e si è rotto il femore. Da allora sta affrontando molte sedute di riabilitazione. È così costretto dentro casa e la pandemia, in questo senso, sicuramente non lo aiuta. Anche se nel quotidiano cerchiamo di stargli vicino e prenderci cura di lui, adottando ovviamente tutte le precauzioni del caso, da mascherina a guanti. Lui voleva essere vaccinato prima, ma ad ogni modo ora è più sereno». E noi gli auguriamo altri cento – pardon, 101 – di questi anni.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
20/04 1618937220 La Corte di Appello di Roma ordina il sequestro delle azioni della Capo d’Anzio
20/04 1618937100 Nettuno, il consigliere Lucia De Zuani annuncia il suo ingresso in Forza Italia
20/04 1618933800 Coronavirus, nella Asl Roma 6 altri 53 positivi e tre decessi. I dati di oggi
20/04 1618929900 Scuola Primaria di borgo San Donato, sopralluogo in cantiere per il sindaco
20/04 1618927560 La grandine imbianca la periferia di Terracina, disagi anche sull'Appia
20/04 1618926900 Inps Pomezia, la medicina legale è salva. Interviene il presidente Tridico
20/04 1618925220 La Virtus Basket Pomezia stende Veroli, Pancrazi: "stiamo diventando gruppo"
20/04 1618922700 50 nuovi contagi e 3 decessi nelle ultime 24 ore in provincia di Latina
20/04 1618922280 Centro vaccinale della Asl di Latina ristrutturato, oggi l'inaugurazione
20/04 1618917840 La balena che si fa accarezzare: avvistata a Ponza e a Sorrento
20/04 1618909680 Undici confezioni di pesce scaduto da oltre un anno: chiuso minimarket ad Albano
20/04 1618907100 Covid 19: a Pomezia +39 casi positivi in una settimana e raggiunge Ardea a 420
20/04 1618906140 Investito un uomo a Lavinio Stazione ad Anzio, accorre l’eliambulanza
20/04 1618905840 Discarica di Albano, i cittadini si appellano al Presidente Sergio Mattarella
20/04 1618902960 Rocca di Papa, nessuna perimetrazione per le sanatorie: l'ira di Equi Diritti
20/04 1618902240 Sale mensa rinnovate e coloratissime per i 110 bambini della scuola Trilussa
20/04 1618899600 Castel Gandolfo, il sindaco Monachesi diventa cittadina onoraria di Crognaleto
20/04 1618899180 Nuovi parcheggi e navette che portano in spiaggia: Latina progetta l'estate
19/04 1618846920 Dirigenti di Meucci e Rosselli: 2 istituti superiori non bastano più ad Aprilia
19/04 1618843140 Carcere, brusca frenata per la vaccinazione di Polizia Penitenziaria e detenuti
19/04 1618842300 Ad Ardea il primo istituto agrario di tutto l'Agro romano? Ora la città ci spera
19/04 1618841880 Coronavirus, altri 116 positivi nella Asl Roma 6. Quattro persone decedute
19/04 1618841460 Asl Latina: 112 casi Covid positivi nelle ultime 24 ore e nessun decesso
19/04 1618835820 Inps Pomezia: medicina legale verso la chiusura. Il caso in Regione e in Senato
19/04 1618835520 Giornata di pulizia Plastic free alle Grotte di Nerone, tanti i rifiuti a riva

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli