[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Iscrizioni: molti studenti restano fuori

Aprilia ha bisogno di un terzo polo scolastico. Per farlo occorre una "rivolta"

I numeri parlano chiaro: nei prossimi anni ad Aprilia ci sarà un forte aumento degli studenti della scuola secondaria di secondo grado (le superiori). Ma non ci saranno abbastanza aule per tutti.

Già da qualche anno le richieste di accesso al Liceo Meucci sono superiori al numero degli studenti che la struttura può accogliere. Negli ultimi anni la preside ha fatto dei veri e propri salti mortali per cercare di garantire accoglienza al maggior numero possibile di ragazzi. Quest’anno, viste le domande presentate entro gennaio dagli studenti di terza media, non c’è stata possibilità di accoglierli tutti. È quindi dovuta scattare l’applicazione di elementi selettivi che hanno lasciato fuori molti studenti, soprattutto quelli non residenti ad Aprilia.

Così è successo che, ad esempio, i ragazzi che abitano nel quartiere Bellavista, nonostante vedano dalla propria finestra la struttura del Liceo Meucci, non potranno frequentarlo e dovranno sobbarcarsi lunghi viaggi verso il mare o verso i Castelli per frequentare un liceo. Gli abitanti di Bellavista, inferociti, pare si siano rivolti al loro sindaco (di Lanuvio), che avrebbe inviato una missiva di forti proteste alla preside del Meucci, anche se non è chiaro lo scopo, visto che le proteste dovrebbe rivolgerle alla “sua” Area metropolitana.

Problemi anche per gli studenti di Ardea, esclusi da Aprilia e da Pomezia, e per i quali l’Area metropolitana sta studiando soluzioni alternative.

E se quest’anno gli esclusi non sono poi moltissimi, per i prossimi anni le cose si andranno ad aggravare, perché per ogni quinto che si diploma, liberando l’aula, dovrebbero entrare un paio di prime classi. Ma dove metterle?

A questo punto è chiara l’esigenza di un terzo polo, oltre agli attuali Meucci e Rosselli, magari anche con un aumentata offerta formativa.

All’interno del Meucci i rappresentanti dei genitori e degli studenti si sono già mobilitati, cominciando a pressare chi potrebbe risolvere questo enorme problema. Dalla provincia lasciano trapelare che “non ci sono soldi” per costruire una nuova struttura, mentre i rappresentanti apriliani nel consiglio provinciale Terra e Vulcano, messi al corrente, al momento non hanno dato alcun segno di vita.
Certo non è mettendo la testa sotto la sabbia che i problemi si risolvono.

Bisognerebbe far presente che la popolazione scolastica cala un po’ ovunque, mentre ad Aprilia, in controtendenza, aumenta. Che quindi le risorse andrebbero redistribuite sui territori in base alle reali esigenze. La mancanza di soldi sembra più una scusa dietro la quale si nascondono i politici che non vogliono affrontare il problema. E i politici sono sensibili soltanto a una cosa: l’opinione pubblica.

Certo Aprilia politicamente si è trovata sempre isolata, schiacciata da Roma a livello regionale e da Latina a livello provinciale. Non è un caso che piccoli comuni di provincia riescano ad eleggere propri concittadini alla Regione o addirittura in Parlamento, mentre Aprilia, che i numeri li avrebbe, non ne ha mai avuto uno. È il gioco delle segreterie di partito, tutti i partiti, che hanno sempre considerato solo un grosso serbatoio di voti, ignorandone quasi sempre le reali esigenze.

Ora il problema di un urgente terzo polo scolastico è reale e incombente. Agli apriliani il compito di farsi sentire finalmente, a gran voce. E ai politici apriliani quello di non nascondersi, anzi di “capeggiare la rivolta”, se ne hanno il coraggio e la capacità.
 


ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
17:49 1621352940 Spazi pubblici in più per i commercianti di Pomezia: gratis fino a fine 2021
17:14 1621350840 Vaccini Lazio under 50: da venerdì possono prenotare i nati nel 1974-1977
17:09 1621350540 Casi Covid, 33 positivi in più rispetto a ieri nella Asl Roma 6. Il bollettino
15:07 1621343220 15 nuovi contagi e nessun decesso: i numeri del Covid in provincia di Latina
14:40 1621341600 Albano, 9 associazioni e comitati chiedono l’ampliamento del Parco dei Castelli
13:45 1621338300 Lariano, insediato il nuovo comandante della Polizia Locale Di Bartolomeo
13:43 1621338180 A gennaio hanno rubato denaro in un negozio di animali, denunciata una coppia
12:28 1621333680 Il Sindaco di Anzio ricorda Battiato, l’applauso del consiglio neroniano
12:26 1621333560 Impianto rifiuti ad Anzio, Gruppo Misto – Europa Verde interrogano la Regione
12:24 1621333440 Il Sindaco di Anzio: “Le minacce alla Giannino a orologeria, colpiscono me”
12:23 1621333380 Il consigliere di Anzio Russo lascia i 5 stelle: “Grazie per questi 10 anni”
12:17 1621333020 Antenna 5G in via delle Molette a Marino: protestano i residenti e le famiglie
09:30 1621323000 Genzano: spunta antenna di 20 m. a Monte Cagnolo, i residenti scendono in strada
09:03 1621321380 Ripartono da oggi i concorsi al Comune di Ardea
08:20 1621318800 Rilancio del centro storico: nuova circolazione intorno alle mura di Lanuvio
08:18 1621318680 In provincia di Latina +8% di aziende nel 2021, mai così alto in 10 anni
08:15 1621318500 Sabaudia inaugura una sala lettura per bambini 0-6 anni in biblioteca
08:06 1621317960 Lancia un bicchiere addosso alla vigilessa che gli impone di rispettare le norme
17/05 1621273620 Cadavere nel container pieno di cocomeri: macabra scoperta a Pontinia
17/05 1621269900 Alicandri: “Le Vele ad Anzio sul ddl Zan violente e ignoranti, esterrefatto”
17/05 1621266840 Vaccino ai maturandi nel Lazio: ci sono le date. E nel week end Open day over 40
17/05 1621265820 Sorvegliato speciale al bar con un coltello a serramanico in tasca: arrestato
17/05 1621264560 Asl Roma 6: 32 casi Covid e un decesso tra Castelli e litorale nelle ultime 24h
17/05 1621263840 A Nettuno i positivi scendono sotto 200, sono due 2 i ricoverati in ospedale
17/05 1621259340 Ardea, gruppi di nomadi alle Salzare: la polizia locale allontana le roulotte

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli