[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Pomezia, il racconto di una 30enne

Furbetto scappa dopo l'incidente stradale, ma l'altra automobilista lo incastra

Via Boezio a Pomezia, il parcheggio in cui si sono svolti i fatti
Via Boezio a Pomezia, il parcheggio in cui si sono svolti i fatti

Quante volte accade di restare coinvolti in un incidente stradale, anche lieve, e che all'altro automobilista, scappato a tutta birra, non si riesca a chiedere conto dell'accaduto? Quella che raccontiamo, invece, è una storia a lieto fine che coinvolge una donna di 30 anni di Pomezia che, con ostinazione e prontezza, è riuscita a rintracciare la controparte e a ricevere il risarcimento dei danni tramite l'assicurazione. In questo caso l'arroganza del "furbetto" non è rimasta impunita.

«Mi ha lasciata basita la sfrontatezza dell'altro automobilista», ci racconta, ripercorrendo la dinamica dell'incidente. «È successo il 20 gennaio scorso, intorno alle 16.30 su via Boezio, a Pomezia. Ero fuori dalla mia auto che avevo appena parcheggiato in linea, tra altre due macchine, accanto a un parco pubblico». 
Si avvicina un uomo sui 40 anni che entra nell'abitacolo dell'auto parcheggiata a sinistra - «tra l'altro male, quasi in diagonale» afferma la 30enne - mette in moto e, «senza neanche tentare una manovra per raddrizzare la macchina e non fare danni, comincia a uscire dal parcheggio strusciando il muso del veicolo sulla fiancata della mia auto». Forse non si era accorto che la ragazza era ancora sul posto a raccogliere le ultime cose.

Lei non perde la calma: «Mi sono avvicinata e gli ho fatto cenno di abbassare il finestrino, invitandolo a scendere dalla macchina per verificare il danno». I toni sono ancora pacati, lui accenna a qualche contro-accusa che lei, però, non raccoglie. «Gli dico che non ho tempo da perdere e lo invito di nuovo a scendere dalla macchina. A quel punto lui sbuffa, ingrana la marcia e riparte». Non abbastanza velocemente, però, visto che la 30enne è riuscita ad annotare la targa del veicolo.

«Sinceramente credevo che non fosse assicurato. Non sono riuscita a darmi altre spiegazioni per un comportamento simile», commenta la 30enne. Invece, pochi minuti dopo, quando la donna chiama la sua assicurazione e comunica la targa che ha annotato, scopre che l'altra auto è regolarmente assicurata. «Allora, mi sono detta, è solo un arrogante».

Da lì è iniziata la trafila della denuncia del sinistro all'assicurazione. «Non ho finto di avere testimoni, che non avevo - spiega la donna - Ho solo riferito tutto quello che è accaduto, ho dato il numero di targa dell'altra auto e al perito ho mostrato la mia macchina su cui, oltre alle strusciate, era ben visibile la vernice nera dell'altro veicolo. Poi ho aspettato».

Oggi, 2 marzo, la gradita sorpresa: «Mi è arrivata una e-mail dell'assicurazione che mi comunica che riceverò sul mio conto corrente il risarcimento danni - racconta la 30enne di Pomezia - È una cifra modesta, poche centinaia di euro, ma va benissimo così. Invito tutti a non scoraggiarsi e a non lasciar passare questi episodi di prevaricazione».

 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
15/04 1618503300 Reti di Giustizia: “Sentenza Appia, ecco le motivazioni della condanna”
15/04 1618503180 All’ex comando dei Vigili sorgerà il nuovissimo Museo dello Sbarco di Anzio
15/04 1618502940 1000 firme per chiedere al Comune di Anzio di occuparsi delle strade vicinali
15/04 1618499280 Da carrozzeria a fabbrica di ogive per proiettili: la scoperta ai Castelli
15/04 1618497360 Covid, Latina e provincia: altri 161 casi, due decessi. I dati di tutte le città
15/04 1618496940 Coronavirus, nella Asl Roma 6 altri 184 contagi. Quattro persone decedute
15/04 1618493520 «La città non può subire un'altra stagione di incampacità amministrativa»
15/04 1618490700 Vaccino Astrazeneca sospeso nel Lazio? È una fake news
15/04 1618489680 La Virtus Pomezia Basket vuol tornare a stupire
15/04 1618489500 Elezioni a Latina, il giallo delle due liste con lo stesso nome
15/04 1618487160 Più dosi Astrazeneca negli hub vaccinali della provincia di Latina
15/04 1618475700 Anzio, il consigliere Gatti: “Onorato di rappresentare i Consiglieri di FdI”
15/04 1618475580 Alicandri, Pd Nettuno: “Basta discriminazioni, subito si alla legge Zan”
15/04 1618474500 La Polizia Locale revoca 35 autorizzazioni per posto disabili irregolari
15/04 1618474140 1.300 mascherine anti-Covid irregolari sequestrate dai banchi del mercato
15/04 1618473780 3kg di droga spediti per posta: pacco intercettato all’aeroporto di Ciampino
15/04 1618473420 Fermata auto sportiva con documenti irregolari: a bordo c'era anche uno scooter
15/04 1618471020 Genzano, auto prende fuoco in strada. Donna di Aprilia salvata dai Carabinieri
15/04 1618470180 Allieva pilota "discriminata e umiliata": il caso all'attenzione del parlamento
15/04 1618470180 Castel Gandolfo: “Giunta rinunci a ricorso contro le tutele paesaggistiche”
15/04 1618468980 Arrestato il ladro intenditore di cibo: rubava salmone e formaggi costosi
15/04 1618468680 Latina, sfratto dalla casa del combattente: anche Medici si mobilita
15/04 1618468680 I cittadini di Aprilia potranno chiedere i certificati anagrafici in tabaccheria
15/04 1618468140 Il 'nudino' torna a Latina: il dipinto fu rubato dopo l'armistizio del 1943
15/04 1618467180 Non fu un incidente ma un tentato omicidio: chiesta la condanna a 10 anni

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli