[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Tra i firmatari l'on. Matteo Adinolfi

«Attenzione alle patologie di cyberdipendenza»: interrogazione Lega alla Ue

«La pandemia ha spostato l’attenzione sui problemi sanitari e sulle ricadute drammatiche a livello economico. In pochi però si sono soffermati ad analizzare la situazione dei nostri ragazzi che con la chiusura delle scuole sono stati costretti a cambiare le loro abitudini in un momento molto delicato della loro crescita!. A sostenerlo è Matteo Adinolfi, eurodeputato pontino della Lega e tra i firmatari di una interrogazione che vuole far luce sugli effetti dannosi della cyberdipendenza.

«Milioni di studenti in tutta Europa, infatti, sono stati colpiti dal Covid-19 e con la didattica da casa, la cosiddetta DAD, è anche notevolmente aumentato il tempo che passano davanti a computer, telefoni e tablet. Questa situazione ha fatto lievitare di esponenzialmente i casi di cyber-dipendenza giovanile, patologia con ripercussioni gravi sulla salute mentale, il ritmo cardiaco, le interazioni familiari, le attività sociali e la difficoltà sempre maggiore a distinguere tra vita reale e virtuale. Parlo da eurodeputato, ma soprattutto da professore. In tanti anni di insegnamento ho potuto constatare, infatti, quanto siano delicati gli equilibri dei giovani che subiscono psicologicamente molto più degli adulti gli eventi che capitano attorno a loro. Prova ne è che solo in Italia, si stimano 300mila casi di questa patologia, con il 79% dei ragazzi (da 11 a 18 anni) che trascorre più di 4 ore al giorno sui social, il che indica la necessità di intervenire tempestivamente».

Per questi motivi la Lega ha presentato un’interrogazione in commissione a Bruxelles a fronte anche del programma EU4Health, chiedendo «maggiori dettagli su come si intenda tutelare la salute mentale dei giovani e al tempo stesso assistere coloro che sono già affetti da cyber-dipendenza».

«Nell’interrogazione chiediamo anche che l’Europa si adoperi per garantire un’istruzione di qualità ai nostri ragazzi, considerato il passaggio dagli effetti negativi della dipendenza agli indubbi vantaggi dell’innovazione digitale – aggiunge l’onorevole Adinolfi –. C’è poi anche un altro aspetto che va considerato e che abbiamo posto all’Ue: è stato infatti da poco approvata la Direttiva sul diritto alla disconnessione per i lavoratori. La domanda che poniamo è se tale diritto, nel contesto del Digital Education Action Plan, possa valere anche per i ragazzi».

Infine: «Troppo spesso si ragiona per categorie senza intuire che determinate esigenze hanno invece un carattere universale. Bene quindi lo sviluppo della tecnologia, ma questo non deve diventare un’arma a doppio taglio che, come abbiamo visto, può risultare deleteria per i nostri figli. Non possiamo non considerare che il futuro del nostro Paese e dell’Europa sono proprio loro. Occorre quindi maggior attenzione alla loro crescita, alla loro formazione, alla loro serenità. La pandemia non può e non deve essere un alibi per lasciare indietro chi ha subito maggiormente il corso di questi eventi».

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
15/04 1618503300 Reti di Giustizia: “Sentenza Appia, ecco le motivazioni della condanna”
15/04 1618503180 All’ex comando dei Vigili sorgerà il nuovissimo Museo dello Sbarco di Anzio
15/04 1618502940 1000 firme per chiedere al Comune di Anzio di occuparsi delle strade vicinali
15/04 1618499280 Da carrozzeria a fabbrica di ogive per proiettili: la scoperta ai Castelli
15/04 1618497360 Covid, Latina e provincia: altri 161 casi, due decessi. I dati di tutte le città
15/04 1618496940 Coronavirus, nella Asl Roma 6 altri 184 contagi. Quattro persone decedute
15/04 1618493520 «La città non può subire un'altra stagione di incampacità amministrativa»
15/04 1618490700 Vaccino Astrazeneca sospeso nel Lazio? È una fake news
15/04 1618489680 La Virtus Pomezia Basket vuol tornare a stupire
15/04 1618489500 Elezioni a Latina, il giallo delle due liste con lo stesso nome
15/04 1618487160 Più dosi Astrazeneca negli hub vaccinali della provincia di Latina
15/04 1618475700 Anzio, il consigliere Gatti: “Onorato di rappresentare i Consiglieri di FdI”
15/04 1618475580 Alicandri, Pd Nettuno: “Basta discriminazioni, subito si alla legge Zan”
15/04 1618474500 La Polizia Locale revoca 35 autorizzazioni per posto disabili irregolari
15/04 1618474140 1.300 mascherine anti-Covid irregolari sequestrate dai banchi del mercato
15/04 1618473780 3kg di droga spediti per posta: pacco intercettato all’aeroporto di Ciampino
15/04 1618473420 Fermata auto sportiva con documenti irregolari: a bordo c'era anche uno scooter
15/04 1618471020 Genzano, auto prende fuoco in strada. Donna di Aprilia salvata dai Carabinieri
15/04 1618470180 Allieva pilota "discriminata e umiliata": il caso all'attenzione del parlamento
15/04 1618470180 Castel Gandolfo: “Giunta rinunci a ricorso contro le tutele paesaggistiche”
15/04 1618468980 Arrestato il ladro intenditore di cibo: rubava salmone e formaggi costosi
15/04 1618468680 Latina, sfratto dalla casa del combattente: anche Medici si mobilita
15/04 1618468680 I cittadini di Aprilia potranno chiedere i certificati anagrafici in tabaccheria
15/04 1618468140 Il 'nudino' torna a Latina: il dipinto fu rubato dopo l'armistizio del 1943
15/04 1618467180 Non fu un incidente ma un tentato omicidio: chiesta la condanna a 10 anni

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli