[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

“Bloccate il riavvio di Roncigliano”

Albano, lettera aperta dei Comitati all'Amministrazione Borelli sulla discarica FOTO

<
>
La discarica di Albano-Roncigliano
La discarica di Albano-Roncigliano
L'assessore ai Rifiuti Maurizio Sementilli
L'assessore ai Rifiuti Maurizio Sementilli

Dopo numerose altre associazioni e comitati territoriali, ora anche il ‘Coordinamento dei Comitati di Quartiere di Albano’ è sceso in campo con tutto il suo peso e la sua forza contro il riavvio della discarica di Albano-Roncigliano, situata a ridosso del comune di Ardea ed a due passi da Pomezia. L’occasione è una lettera aperta inviata ieri sera 9 febbraio al neo-sindaco di Albano, Massimiliano Borelli, e al resto della compagine amministrativa, ma certo prima e più di tutti ovviamente al nuovo assessore all'Ambiente, Gabriella Sergi, nonchè all'assessore ai Rifiuti e albanense doc, Maurizio Sementilli, che fino ad ora non si è espresso pubblicamente su questa delicata vicenda, nonostante da noi sollecitato, e che da ottobre scorso ha preso il posto di Luca Andreassi, che deteneva la delega da 10 anni, ora spostato ai Lavori Pubblici. 

LA VICENDA IN SINTESI

La vicenda è presto detta: dallo scorso 27 novembre in Regione Lazio è in corso un procedimento amministrativo per il riavvio del sito industriale richiesto dalla società Colle Verde srl, che ha affittato una parte della discarica dal Gruppo riconducibile al magnate e monopolista del settore Manlio Cerroni. La società a ottobre 2019 prima ha chiesto e ottenuto dalla Regione di ricostruire il Tmb (il capannone per triturare i rifiuti indifferenziati) andato a fuoco nel corso di un incendio dai contorni mai chiariti che si è verificato il 30 giugno 2016. Contro tale strana autorizzazione regionale pendono due ricorsi al Tar del Lazio, uno dei cittadini della zona ed uno presentato dall'ex Amministrazione Marini. Poi la stessa società ha cambiato idea e chiesto di poter costruire al posto del capannone Tmb un Biogas da 120mila tonnellate all’anno di umido più un centro di produzione di eco-balle da 63mila tonnellate annue (27 novembre 2020); poi ancora ha rinunciato (temporaneamente) al centro di produzione eco-balle e puntato solo al mega-biogas (26 gennaio 2021) che riceverebbe 120mila tonnellate all'anno di rifiuti, laddove i 10 comuni ex storici utenti e clienti storici dell'immondezzaio (Ossia: Albano, Ariccia, Genzano, Castel Gandolfo, Marino, Rocca di Papa, Lanuvio, Nemi , Genzano, Ardea e Pomezia) ne producono complessivamente a male pena 30mila all'anno. Fino ad ora, il comune ha inviato in Regione una nota tecnica (3 dicembre 2020) relativa ‘solo’ a questione urbanistiche, ma non delle vere e proprie osservazioni di contrarietà al riavvio del sito che sono di competenza comunali e relative, tanto per intenderci, alla tutela igienico-sanitaria dei cittadini e, più in generale, alla tutela ambientale del territorio su cui l’immondezzaio insiste con il suo pesantissimo carico di problemi dal lontano 1979. Tali nuove osservazioni sono state richieste lo scorso 27 gennaio dalla Regione ai comuni di Albano, Ariccia, Ardea e Pomezia, ma certo il comune di Albano è il primo e più diretto interessato visto che ospita l’immondezzaio sul territorio di propria competenza. La scadenza per inviare le osservazioni cade il 15 febbraio.

Qui di seguito il testo integrale della lettera aperta:

“Egregio Sindaco Ass.ri e Consiglieri. In questi ultimi giorni abbiamo appreso dai giornali locali di un progetto relativo alla costruzione di un mega impianto BioGas che la soc. ColleVerde intende realizzare nell’ area di proprietà della ex PontinaAmbiente comunemente conosciuta come la discarica di Roncigliano , si tratterebbe di un impianto da 120mila Ton. dove conferire materiale organico di provenienza domestica, agricola, industriale per trasformarlo tramite un processo anaerobico in compost/fertilizzante ricavando dal processo di maturazione Co2 e gas metano per impieghi industriali ed energetici.

A riguardo come associazioni rappresentative di interessi diffusi quali la tutela del territorio e della salute solleviamo all’Amministrazione comunale alcune domande e considerazioni circa l’opportunità di realizzare in un’area già compromessa dalla presenza di discariche un impianto del genere: 

a) partendo dal principio che ogni comunità si deve far carico dei propri rifiuti, in linea con le linee guida europee dovremmo gestire l’organico raccolto dalla R.differenziata nel nostro territorio, parliamo di un fabbisogno di 8mila Ton, perché non sostenere il progetto che prevedeva la realizzazione di un impianto di dimensioni adeguate a via Cancelliera adiacente l’Isola Ecologica dove ci risulta essere stato acquisito un capannone che potrebbe essere utilizzato a tale scopo e gestito dalla soc. municipalizzata Volsca quindi gestione pubblica con i vantaggi tariffari e di controllo, con la prospettiva di fare Sistema con i comuni limitrofi p.es proponendo una sorta di consorzio?

b) l’ area di Roncigliano è un area fortemente compromessa dalla presenza di discariche che per decenni hanno accolto la immondizia del bacino comportando forti ricadute di inquinanti sia sulla falda idrica sottostante ( di cui non abbiamo/sappiamo le analisi ARPA dal 2013) che in aria, compromettendo la salute dei nostri concittadini che risiedono in quella zona, (vedi studio epidemiologico ERAS Lazio 2013), c’è quindi una operazione di bonifica di quell’ area disattesa da anni di cui non si parla più, come si pensa di ottemperarla?

c) un impianto di quelle dimensioni, sovradimensionato per il fabbisogno di zona, è chiaro che prevede l’approvvigionamento di materiale proveniente soprattutto da Roma, da una stima grossolana ma indicativa, 120mila Ton. significano almeno una sessantina di autocarri che ogni giorno arrivano e ripartono da Roncigliano, ..transitando sulla Ardeatina? Inoltre un impianto del genere produce inevitabilmente emissioni odorigene pesanti e presenza costante di insetti , oltre a residui speciali dei processi di lavorazione non trascurabili.

Tutto ciò premesso, con la presente, chiediamo alla Amm.ne da Lei condotta, di fare quanto è nelle sue possibilità nel contrastare questa ulteriore aggressione ecologica del nostro territorio, ci risulta altresi che il prossimo 14 febbraio scadranno i termini per presentare osservazioni in merito, vi avvarrete di questa possibilità?

Nell’ auspicare interventi coerenti ad uno sviluppo sostenibile in linea con il nuovo corso che il nostro Paese si appresta a mettere in campo con interventi orientati alla green economy, Cordiali Saluti. Albano li. 9 febbraio 2021 Il Coordinamento Comitati di Quartiere Albano”

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
15/04 1618503300 Reti di Giustizia: “Sentenza Appia, ecco le motivazioni della condanna”
15/04 1618503180 All’ex comando dei Vigili sorgerà il nuovissimo Museo dello Sbarco di Anzio
15/04 1618502940 1000 firme per chiedere al Comune di Anzio di occuparsi delle strade vicinali
15/04 1618499280 Da carrozzeria a fabbrica di ogive per proiettili: la scoperta ai Castelli
15/04 1618497360 Covid, Latina e provincia: altri 161 casi, due decessi. I dati di tutte le città
15/04 1618496940 Coronavirus, nella Asl Roma 6 altri 184 contagi. Quattro persone decedute
15/04 1618493520 «La città non può subire un'altra stagione di incampacità amministrativa»
15/04 1618490700 Vaccino Astrazeneca sospeso nel Lazio? È una fake news
15/04 1618489680 La Virtus Pomezia Basket vuol tornare a stupire
15/04 1618489500 Elezioni a Latina, il giallo delle due liste con lo stesso nome
15/04 1618487160 Più dosi Astrazeneca negli hub vaccinali della provincia di Latina
15/04 1618475700 Anzio, il consigliere Gatti: “Onorato di rappresentare i Consiglieri di FdI”
15/04 1618475580 Alicandri, Pd Nettuno: “Basta discriminazioni, subito si alla legge Zan”
15/04 1618474500 La Polizia Locale revoca 35 autorizzazioni per posto disabili irregolari
15/04 1618474140 1.300 mascherine anti-Covid irregolari sequestrate dai banchi del mercato
15/04 1618473780 3kg di droga spediti per posta: pacco intercettato all’aeroporto di Ciampino
15/04 1618473420 Fermata auto sportiva con documenti irregolari: a bordo c'era anche uno scooter
15/04 1618471020 Genzano, auto prende fuoco in strada. Donna di Aprilia salvata dai Carabinieri
15/04 1618470180 Allieva pilota "discriminata e umiliata": il caso all'attenzione del parlamento
15/04 1618470180 Castel Gandolfo: “Giunta rinunci a ricorso contro le tutele paesaggistiche”
15/04 1618468980 Arrestato il ladro intenditore di cibo: rubava salmone e formaggi costosi
15/04 1618468680 Latina, sfratto dalla casa del combattente: anche Medici si mobilita
15/04 1618468680 I cittadini di Aprilia potranno chiedere i certificati anagrafici in tabaccheria
15/04 1618468140 Il 'nudino' torna a Latina: il dipinto fu rubato dopo l'armistizio del 1943
15/04 1618467180 Non fu un incidente ma un tentato omicidio: chiesta la condanna a 10 anni

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli