[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Coinvolte società di Latina

Laboratorio di 'ingegneria fiscale' a servizio di evasori: 47 mln di Iva evasa

Il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria e la Tenenza di Pisogne della Guardia di Finanza di Brescia, coordinati dalla Procura della Repubblica di Brescia, hanno scoperto, presso uno studio contabile di Sirmione il centro di un complesso e articolato sistema volto alla creazione di falsi crediti tributari per diversi milioni di euro, che venivano ceduti ai clienti dietro il pagamento di un corrispettivo, al fine di compensare i debiti da loro maturati verso l’erario.

Le investigazioni dirette dalla locale Autorità Giudiziaria fanno seguito ad un’altra operazione di polizia giudiziaria, denominata “Evasione continua”, che, nel febbraio 2020, aveva portato all’arresto di 22 soggetti, disarticolando un similare sodalizio criminale volto alla perpetrazione di frodi fiscali. L’attività investigativa, che ha visto il coinvolgimento di 104 persone fisiche e 126 società (tra “cartiere” e imprese realmente operanti) con sede in diverse province italiane (Brescia, Bergamo, Milano, Monza-Brianza, Torino, Pavia, Alessandria, Parma, Genova, Firenze, Roma, Latina, Salerno, Bari, Trapani), ha consentito di ricostruire il meccanismo illecito ideato e realizzato da professionisti bresciani, incentrato su un sistema di emissione di false fatture, ricorrendo a numerose società “cartiere” italiane e straniere, che ha permesso di creare crediti IVA e di ricerca e sviluppo, poi utilizzati da clienti consapevoli per compensare i propri debiti tributari.

In particolare, i professionisti coinvolti, con la preziosa collaborazione di sodali con precedenti specifici e disponendo di svariate società “cartiere” legalmente rappresentate da loro prestanome, fornivano alla clientela veri e propri “pacchetti fiscali”. Avrebbero fornito “servizi fiscali” in grado di celare il meccanismo fraudolento posto in essere e di renderne più difficile l’emersione a favore di clienti disposti - pur di abbattere le imposte dovute - a versare un corrispettivo pari al 50% - 70% del valore nominale dei crediti tributari inesistenti. Oltre a questi “servizi fiscali”, il sodalizio criminale si occupava anche di “ripulire” i proventi illeciti delle frodi tributarie, attraverso il trasferimento di somme di denaro su conti correnti aperti presso istituti di credito maltesi, slovacchi, ungheresi e croati, a loro riconducibili, che poi venivano “monetizzati” da “spalloni”, per essere infine restituiti agli evasori fiscali, come è stato dimostrato in occasione del sequestro della somma di 230.000 euro eseguita dai militari della Guardia di Finanza nei confronti di due sodali di rientro dalla Slovacchia dove si erano recati per prelevare il denaro.

All’esito dell’indagine condotta è emerso che sono state emesse dagli indagati fatture per operazioni inesistenti per circa 270 milioni di euro, che hanno consentito di abbattere, complessivamente, un debito IVA per circa 47 milioni di euro ed evadere l’IRES per oltre 58 milioni di euro, oltre che di cedere crediti fittizi per 21 milioni di euro. 26 gli indagati per i reati di associazione per delinquere finalizzata all’evasione fiscale (indebite compensazioni), al riciclaggio ed autoriciclaggio, di cui 8 indagati sono sottoposti a misura cautelare di custodia in carcere, 16 indagati sono sottoposti agli arresti domiciliari e due a misure interdittive. Contemporaneamente, sono in corso sequestri di proventi illeciti per oltre 21 milioni di euro. 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:03 1614186180 Il consigliere di Aprilia Domenico Vulcano neo vice presidente della Provincia
17:59 1614185940 Torna il commissario prefettizio a Cisterna: è la seconda volta in tre settimane
17:47 1614185220 Ciampino, ok dall'Anas e prefettura al raddoppio dell'autovelox di via Appia
16:20 1614180000 Acea inizia i lavori a Lanuvio, via Gramsci chiusa a senso unico alternato
16:16 1614179760 Porta a porta a Latina, kit consegnati a oltre il 50% delle famiglie dei borghi
16:07 1614179220 125 nuovi casi e due vittime in provincia di Latina. La mappa dei contagi
15:07 1614175620 Muore di Coronavirus dipendente della Camassa, cordoglio del Sindaco di Anzio
15:05 1614175500 Risse al mare a Nettuno anche con martelli e spranghe, ragazzine scatenate
14:33 1614173580 Dopo il coprifuoco girano in auto con una mazza da baseball: scoperti
13:31 1614169860 Compostiere di comunità, si parte dal quartiere Querceto
12:39 1614166740 Ad Anzio 5 milioni di euro per i lavori sulle condotte tra Lavinio e Cincinnato
11:45 1614163500 Covid, morta un'altra pometina. I dati aggiornati dei contagi a Pomezia e Ardea
11:36 1614162960 Lavori in corso su viale Mazzini a Genzano: strada chiusa per due giorni
11:30 1614162600 Fiammante Ferrari rossa senza revisione: proprietario della fuoriserie multato
11:24 1614162240 Investito da auto pirata e lasciato in strada a morire: Velletri piange "Bocco"
11:05 1614161100 Rischio idrogeologico, ad Aprilia 5 milioni dal Ministero per opere pubbliche
11:03 1614160980 Ponti e ponticelli della provincia, verifica sullo stato manutentivo in corso
10:24 1614158640 Grosso incendio in un'azienda a Sabaudia: distrutti mezzi agricoli e un fienile
10:20 1614158400 Discarica di Albano, i cittadini: “Giudici, serve un nuovo processo Cerroni”
09:03 1614153780 La scomparsa dell'artista Anna Gana: Pomezia la ricorda
08:15 1614150900 Spettacolo digitale, Latina tra i 28 progetti finanziati dalla Regione
08:11 1614150660 Condanna per la rapina commessa 12 anni fa da Panorama: 30enne in carcere
08:01 1614150060 Torna a casa ad Ardea e trova il giardino pieno di immondizia
07:55 1614149700 Case confiscate alla criminalità e occupate abusivamente da famiglie indiane
07:45 1614149100 Nelle indagini sul broker rispunta il nome dell'imprenditore del crak Midal

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli