[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

«Nessuno di noi citato da Report»

Post del M5S Pomezia sul servizio di Report. Centrodestra pronto a querelare

Il post dell'8 dicembre 2020 sulla pagina del M5S Pomezia
Il post dell'8 dicembre 2020 sulla pagina del M5S Pomezia

Centrodestra contro Movimento 5 Stelle. Uno scontro politico che ora, a seguito di un post pubblicato due giorni fa sulla pagina facebook del M5S di Pomezia, rischia di approdare in sede giudiziaria. Pietra dello scandalo, la pubblicazione dell'8 dicembre scorso sulla pagina social "Movimento 5 Stelle - Pomezia (RM)" - che registra già decine di commenti e molte condivisioni sul post in questione - in cui si riprendono i contenuti del recente servizio della trasmissione "Report" sul coinvolgimento di esponenti del partito Fratelli d'Italia in inchieste relative alla criminalità organizzata. Il coordinamento del centrodestra di Pomezia ha diramato questa mattina un comunicato stampa in cui si annuncia che, coloro che si sono sentiti ingiustamente additati dal post sulla pagina del Movimento locale, hanno manifestato la volontà di adire le vie giudiziarie. A quanto si apprende si sta valutando una querela per diffamazione.

Tra i personaggi citati da "Report", è bene precisarlo, non ci sono politici pometini, ma il post della pagina social del M5S sembra chiedere conto di quanto raccontato da Rai 3 proprio ai consiglieri e ai coordinatori dei partiti di centrodestra di Pomezia: Fratelli d'Italia, ma anche Cambiamo!, Forza Italia e Lega.
«Un quadro generale di una gravità inaudita, dagli esponenti locali un silenzio assordante sulla vicenda e, mentre in qualsiasi altro paese ci sarebbero state delle dimissioni di massa, il cosiddetto “centrodestra unito pometino”, lancia sui giornali il suo coordinamento: non bastavano i 49 milioni della Lega, ora c’è il record di arrestati per Fratelli d’Italia», si legge nel post al centro della polemica. Ma a far infuriare gli esponenti del centrodestra di Pomezia sono state in particolare le fotografie di tutti loro - tra consiglieri comunali e coordinatori politici - accostate al titolo strillato «Fratelli d'Italia: record negativo di arrestati per 'ndrangheta».

"Nessuno dei soggetti effigiati, ovviamente, risulta in alcun modo citato o coinvolto nel servizio di Report a cui il post fa riferimento; servizio che, invece, parla di esponenti politici di Latina, del Piemonte e di Piacenza", si legge nel comunicato del centrodestra pometino. "L’accostamento fatto nei confronti dei coordinatori e dei consiglieri del centrodestra unito, persone in alcun modo avvicinabili al contesto associativo oggetto del servizio di Rai 3, soggetti rispettabili che cercano di dare il proprio contributo alla politica del territorio, ci indigna, prima che come gruppo politico, come persone e cittadini di Pomezia".
"Il Movimento 5 Stelle Pomezia - afferma il centrodestra unito - attacca deliberatamente e senza alcun motivo soggetti che hanno l’unica colpa di essere “avversari” politici sul territorio, individuando nelle denunce di Report l’iperbole per attaccare l’opposizione del centrodestra. Un atto illecito, prima che politicamente scorretto, da parte di chi "gioca" con le immagini di cittadini onesti in nessun modo coinvolti nei gravissimi fatti di cronaca giudiziaria raccontati".

"Non basteranno il ritiro del post e le scuse ufficiali del Movimento 5 Stelle, che pure ci aspettiamo, a distoglierci dalla volontà di sottoporre al vaglio della Procura della Repubblica la legittimità e liceità della condotta posta in essere ai nostri danni e la relativa, eventuale responsabilità penale dei suoi responsabili e autori", continua la nota. "Andremo quindi fino in fondo, per dovere di correttezza politica nei confronti del nostro elettorato, garantendo fin d’ora che ogni eventuale risarcimento dovesse derivare da un giudizio di responsabilità connesso con l’iniziativa che verrà assunta presso la competente Procura della Repubblica sarà interamente devoluto in beneficenza".

Infine al sindaco di Pomezia, eletto proprio con il Movimento 5 Stelle, si chiede una presa di distanza ufficiale dal post in questione: "Verrà oggi stesso formalizzata una richiesta, diretta al sindaco del Comune di Pomezia, Adriano Zuccalà, di presa di distanza e condanna dell’iniziativa politica assunta attraverso il post dell’8 dicembre u.s."

 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
01/03 1614623160 94 borse di studio di Fislas Latina ai lavoratori agricoli e ai loro figli
01/03 1614617040 Domani scuole chiuse a Campoleone scalo per interruzione energia elettrica
01/03 1614616380 A Genzano si parcheggia con un'app: arriva Easypark per la sosta a pagamento
01/03 1614615900 Asl Rm6: 124 contagi Covid nelle ultime 24 ore, due i decessi registrati
01/03 1614615840 Grottaferrata tifa per Wrongonyou sul palco del Festival di Sanremo 2021
01/03 1614614460 Coronavirus, altri 76 casi positivi a Latina e provincia. Un decesso
01/03 1614613320 In corso lavori di valorizzare del sentiero che dal lago di Nemi porta all’Eremo
01/03 1614610800 Imbrattati i muri del centro storico di Genzano: la denuncia dei cittadini
01/03 1614610680 Inaugurata oggi la nuova sede del patronato CAF Enasc di Ariccia
01/03 1614609000 Fine settimana blindato sul Litorale i Carabinieri controllano oltre 400 persone
01/03 1614608880 Notte di vandalismo sulla Riviera Mallozzi ad Anzio distrutti i vetri di 10 auto
01/03 1614608100 Viabilità, da oggi di nuovo aperta al traffico via XX settembre ad Anzio
01/03 1614603180 Guida senza patente una moto rubata: 41enne arrestato a Torvaianica
01/03 1614599880 Covid: chiuso il comando di polizia locale di Genzano, in servizio solo 3 agenti
01/03 1614595680 Piantati questa mattina due lecci e un ulivo in piazza della Pace a Ciampino
01/03 1614595620 Contrasto al dissesto idrogeologico, Pomezia ottiene un finanziamento di 5 mln
01/03 1614595260 Cede l'asfalto su via Silvestri: nessuno interviene per chiudere la buca
01/03 1614593820 Vandali nelle stazioni ferroviarie: Albano chiede la videosorveglianza
01/03 1614593100 Terribile scontro tra moto e auto: centauro in codice rosso all'ospedale
01/03 1614587160 Al lavoro per un murale di Giacomo Manzù sulla facciata della scuola di Ardea
01/03 1614586200 Gli strani vincitori al concorsi Asl, doppia interrogazione di Fratelli d’Italia
01/03 1614584700 La guerra, il soldato americano e quello zaino ritrovato per caso 77 anni dopo
01/03 1614583920 «Latina è cosa nostra»: oscurato video di solidarietà al clan dopo gli arresti
01/03 1614583260 Nuovo processo a due Di Silvio: colpevoli di estorsione, ma niente mafia
01/03 1614582360 L'ex comandante dei vigili saluta Ardea. «Cittadini, rispettate questa città»

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli