[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Un pezzo di storia di Aprilia

Addio Macar, una delle prime firme di Aprilia e faro per i redattori de Il Caffè

<
>
Marcello Carugno in redazione
Marcello Carugno in redazione
Marcello nella redazione de Il Caffè impegnato nella correzione delle bozze
Marcello nella redazione de Il Caffè impegnato nella correzione delle bozze
Marcello mentre, aiutato da un grafico, in redazione prepara un cruciverba per Il Caffè
Marcello mentre, aiutato da un grafico, in redazione prepara un cruciverba per Il Caffè
Marcello mentre, aiutato da un grafico, in redazione prepara un cruciverba per Il Caffè
Marcello mentre, aiutato da un grafico, in redazione prepara un cruciverba per Il Caffè
Marcello Carugno
Marcello Carugno

Aprilia saluta Marcello Carugno, uno dei primi giornalisti di Aprilia. Se n’è andato a 94 anni, vittima del virus che sta tenendo sotto scacco il mondo intero. Era originario di Baranello, in Molise, dove era nato nell’agosto del 1926. Giunto negli anni ’50 ad Aprilia, è stato assunto in Simmenthal dove ha condiviso la sua opera con migliaia di apriliani. Sempre negli anni cinquanta fu tra i fondatori del giornale aziendale "Cose nostre", una delle prime pubblicazioni dell’Aprilia che risorgeva dalle macerie: i suoi articoli erano firmati Macar, un nome che gli è rimasto anche quando, in pensione, ha partecipato alla nascita del giornale Il Caffè.

Per la redazione non è stato un semplice correttore di bozze, ma un nonno e un amico, sempre pronto però a riprendere il giornalista di turno che sbagliava anche solo un accento. Con la sua penna rossa in mano, ci ha spinto a migliorare la nostra grammatica e la capacità di farci comprendere da tutti. È rimasto al suo posto in redazione fino ai suoi 87 anni, prima di godersi il meritato riposo e dedicarsi al suo hobby preferito, l'Enigmistica, di cui era un cultore. Non c’era cruciverba a schema libero che non fosse in grado di risolvere e, anzi, raccontava con orgoglio di quando scrisse allo storico autore Alessandro Bartezzaghi segnalandogli un errore in una definizione. Doti umane, prima che professionali, che lo hanno reso benvoluto da tutti.

Marcello Carugno, che aveva perso a maggio l’amata moglie Maria Cecchini con cui era stato sposato per 62 anni, era stato ricoverato tre settimane fa all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina per essere risultato positivo al coronavirus. Ha provato in prima persona che cosa significhi questa malattia, costretto in un letto isolato da tutti, senza poter ricevere il conforto dei figli Lorella, Giampaolo e Stefano, direttore del giornale Il Caffè. Ricorda il figlio Stefano: "Quando mio padre andò in pensione, Sada il "padrone" della Simmenthal, (il signor Piero" per tutti gli apriliani) gli scrisse di suo pugno una lettera in cui disse pubblicamente che, visto come aveva svolto il suo lavoro con onestà e abnegazione verso la società, Marcello avrebbe potuto chiedergli qualsiasi cosa e sarebbe stato esaudito. Marcello ringraziò commosso e si ritirò in pensione senza chiedere nulla: a lui era bastata quella lettera. Questo era il suo carattere". La redazione de Il Caffè

Il funerale si è svolto giovedì 26 novembre presso la Chiesa di San Michele Arcangelo e Santa Maria Goretti di Aprilia. La salma tumulata al cimitero cittadino, insieme alla moglie Maria.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
24/01 1611511860 Marino: appello in Regione per rilanciare il cammino dell'Appia Antica
24/01 1611506280 6 alunni e un insegnante positivi al Covid: chiusa una scuola di Sabaudia
24/01 1611502320 Contributi per attività e associazioni: distribuiti 265mila euro a 179 realtà
24/01 1611501300 Travolto dal crollo di una tettoia: muore dopo due mesi di ricovero in ospedale
24/01 1611501180 Elezioni: il candidato sindaco Fabio Martella si presenta ai cittadini
24/01 1611500640 Ai Castelli vaccinate 7.500 persone, priorità ad anziani e operatori sanitari
24/01 1611500220 Video espliciti con bambini, materiale pedopornografico nel pc di un 24enne
24/01 1611499080 Salgono i contagi nella Asl di Latina: 181 casi Covid nelle ultime 24 ore
24/01 1611498960 Contagi da Covid19 nella Asl Rm6: 134 casi positivi e 3 anziani deceduti
24/01 1611488820 Giovane ferito per difendere una ragazza, 4 giovanissimi denunciati a Latina
24/01 1611488340 Tenta di rapinare la ex moglie per strada: la Polizia arresta il 48enne
24/01 1611488160 Auguri per i 70 anni di Vittorio Nocenzi dall'attore regista Fernando Mariani
24/01 1611486660 Voragine aperta su via Tenutella: una ragazza finisce impantanata con l'auto
24/01 1611486060 Controlli al mercato settimanale, trovate bilance irregolari sui banchi
24/01 1611485340 Velletri: arrestato pusher 30enne, in casa aveva un supermarket di droga
24/01 1611484440 Incendio in un'abitazione a Cisterna: ragazzo intossicato dal fumo
24/01 1611484200 Ariccia: scontro tra un bus navetta e un'auto, 3 persone ferite sulla Nettunense
24/01 1611481320 Anzio è la più ambita d’Italia per acquistare casa tra i comuni non capoluogo
24/01 1611481200 I genitori dei bimbi senza terapia alla Argos: “Non vi voltate dall’altra parte”
24/01 1611481080 Incidente sulla Pontina, traffico bloccato in direzione della Capitale
24/01 1611479940 Assistenza digitale ai pazienti, al via il progetto della Asl di Latina
24/01 1611479220 Minaccia le vittime dicendo di avere una pistola sotto il cappotto, arrestato
23/01 1611425940 Il Tar: via i dossi dalle strade di Colle Romito ad Ardea messi 12 anni fa
23/01 1611417960 174 nuovi positivi in provincia di Latina, ma record di guariti: 1.004 in 24 ore
23/01 1611415500 L'associazione Fraschette Ariccia si appella a Zingaretti: "Aiutateci"

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli