[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Tra il Municipio e la posta

1820- 2020: Castel Gandolfo celebra i 200 anni della prima cassetta postale

Nella piazza principale del borgo di Castel Gandolfo, lì dove si possono ammirare il Palazzo Pontificio progettato da Carlo Maderno, la pontificia collegiata di San Tommaso da Villanova e la fontana - entrambi progettate da Gian Lorenzo Bernini, su commissione di Papa Alessandro VII - guardando bene sul muro tra il Municipio e la Posta c'è una buca delle lettere.

Come recita la targa, posta poco più in alto, è la prima buca delle corrispondenze del mondo. Fu realizzata nel 1820, dopo che il 23 novembre di quell'anno il Consiglio Municipale di Castel Gandolfo approvò - con 11 voti favorevoli e 3 contrari - il suo progetto di realizzazione, come testimoniato dalla delibera oggi conservata nel Museo storico della Comunicazione che si trova nel palazzo del Ministero dello Sviluppo Economico nel quartiere Eur di Roma.

A proporre la realizzazione della prima cassetta della posta ai priori di Castel Gandolfo fu il consigliere Antonio Jacorossi, poiché all'epoca la consegna della posta avveniva con qualche difficoltà.

A Castel Gandolfo, così come in altri centri, la corrispondenza non arrivava direttamente in paese, ma nel vicino centro di Albano Laziale. Lì lettere e pacchi giacevano in attesa che un incaricato (pagato 1/2 baiocco a lettera) passasse a ritirarle. Una volta che la corrispondenza veniva ritirata, c'era un problema anche nella consegna, poiché la persona incaricata non sapeva né leggere né scrivere e aveva difficoltà a recapitare la posta ai giusti destinatari.

Fu così che, da un problema sui tempi e le modalità di consegna della posta, nacque la soluzione di Jacorossi: la prima cassetta della posta.

“Castel Gandolfo è uno scrigno ricco di bellezze uniche e di avvenimenti che si intrecciano con importanti eventi di portata storica e risonanza internazionale. Penso per esempio agli studi che Guglielmo Marconi fece qui nella nostra città, ospite nel Palazzo Pontificio, dai quali nacquero la radiofonia e la moderna telefonia o a quella geniale intuizione che ebbe un consigliere del Municipio castellano nel 1820 che portò alla nascita di una delle prime buche della corrispondenza. E proprio quest’anno qui a Castel Gandolfo siamo onoratissimi di poter celebrare il bicentenario di questa cassetta postale, anche con uno speciale annullo filatelico che abbiamo richiesto a Poste. Da allora la cassetta ci fa compagnia nella nostra piazza del borgo rendendola ancora più preziosa, insieme alle tante testimonianze storiche, architettoniche e artistiche, dai Papi alle realizzazioni del Maderno e del Bernini”, commenta Milvia Monachesi, sindaco di Castel Gandolfo.

Questa mattina, 23 novembre 2020, in occasione della celebrazione del bicentenario si è tenuta in piazza della Libertà una piccola cerimonia di inaugurazione durante cui è stata scoperta una nuova targa commemorativa posta dall’Amministrazione la quale, attraverso un codice QRCode realizzato da La Musa Mosaici di Castel Gandolfo, permetterà a cittadini e turisti di inquadrare con lo smartphone la targa e accedere direttamente alle notizie storiche sulla buca della corrispondenza.

Guarda il video dedicato ai 200 anni della prima cassetta postale: https://www.facebook.com/comunedicastelgandolfo/videos/406777510461356/

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
21/01 1611256080 Castello Pratica di Mare: Latium Vetus chiede al Catasto di fare una "rettifica"
21/01 1611246960 Covid 19, Asl Roma 6: altri 138 casi nelle ultime 24 ore. Deceduti tre anziani
21/01 1611243480 Coronavirus, Latina e provincia altri 167 contagi e 5 morti. I dati delle città
21/01 1611238980 Abbandoni abusivi di rifiuti: trovati elementi per risalire all'autore del reato
21/01 1611237540 Asfaltate le strade di Viceré. I cittadini mettono i soldi per la parte privata
21/01 1611236040 Si cappotta con l’auto a Cretarossa a Nettuno, ferito un operaio di 65 anni
21/01 1611235380 Aprilia, Anzio, Nettuno e Lanuvio celebrano i 77 anni dello Sbarco degli Alleati
21/01 1611234960 Cori proclama lutto cittadino per la morte di Don Ottaviano Maurizi
21/01 1611231540 Rocca di Papa: conclusi i lavori di messa in sicurezza della scuola centrale
21/01 1611230220 Pazienti dell’emodialisi di Anzio al freddo, la segnalazione di una cittadina
21/01 1611230040 Impianto di riscaldamento rotto, la scuola di via Cavour chiusa oggi e domani
21/01 1611229920 Stradale denuncia 26enne di Anzio: coca e sconfinamento in cerca di prostitute
21/01 1611228840 Continua la protesta davanti alle scuole, in pochi sono rientrati in classe
21/01 1611227280 Col fucile in auto beccato a perlustrare ville: inseguito sulla 148 e arrestato
21/01 1611223500 Albano, affittuari della discarica: "Condivisibile preoccupazione sulla salute"
21/01 1611222420 Laboratorio di 'ingegneria fiscale' a servizio di evasori: 47 mln di Iva evasa
21/01 1611219000 Nella lista delle opere da commissariare c'è anche la Cisterna-Valmontone
21/01 1611218220 Incendio in un edificio a Velletri: intervento notturno dei vigili del fuoco
21/01 1611216900 Al Tar per avere la cartella clinica della mamma morta in ospedale: la Asl perde
21/01 1611215400 Ritardi Pfizer, la vaccinazione agli over 80 dal 1° febbraio rischia di saltare
21/01 1611214740 Il Tar annulla la gara per i servizi cimiteriali. Ma l'appalto è già concluso
21/01 1611213900 Latina, indagine di gradimento sul cibo servito a mensa nelle scuole
21/01 1611213120 Nuova discarica tra Latina e Sabaudia, un'altra a Fondi: i sindaci hanno scelto
21/01 1611187320 E-distribuzione: avviso di interruzione energia elettrica il giorno 26 gennaio
20/01 1611157620 Zaccheo: «Un uomo ferito gravemente e non ucciso, ha voglia di riscatto»

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli