[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Pratica di Mare, progetto Alba Lavinium

Borgo, Mengozzi: In passato il Comune ha ceduto, ora cancellare la lottizzazione

Stefano Mengozzi, consigliere comunale di Pomezia Domani
Stefano Mengozzi, consigliere comunale di Pomezia Domani

Da alcuni giorni il borgo di Pratica di Mare è aperto, anche se al momento risulta accessibile solo il piazzale d’ingresso. Ma quale sarà il futuro del gioiello medievale incastonato a poche centinaia di metri dal centro di Pomezia? Lo abbiamo domandato al consigliere comunale di centrosinistra Stefano Mengozzi, uno dei protagonisti del fronte politico-associativo che chiede la completa accessibilità al pubblico del borgo medievale.

Consigliere Mengozzi, lei è schierato con le associazioni che chiedono la riapertura del borgo di Pratica di Mare al pubblico ed è stato critico nei confronti dell'amministrazione comunale. Eppure nell'ultimo anno sono state emesse numerose ordinanze in cui si imponeva alla società Nova Lavinium di rimuovere il cancello. A suo parere dove sta sbagliando il sindaco?

«Innanzitutto si deve evidenziare un evidente cambio di atteggiamento dell’amministrazione comunale sulla questione della riapertura del borgo di Pratica di Mare ai cittadini: credo che questa sia la prima e importante vittoria che abbiamo ottenuto, forze politiche e associazioni, grazie alla mobilitazione che abbiamo avviato in questi anni. Un successo che però non basterà se da parte del Comune non ci sarà la piena presa di coscienza sull’importanza di questa azione e del riconoscimento del borgo di Pratica di Mare come sito di preminente importanza pubblica e bene collettivo, inteso dal punto di vista della sua fruibilità. Devo sottolineare che la differenza di approccio tra l’ex sindaco Fucci, prono alle richieste dei privati, e l’attuale sindaco è un passo in avanti per una soluzione positiva della vicenda».

Tuttora la proprietà delle strade interne del borgo non è stata chiarita (si andrà in udienza al Tar a marzo 2021). Consideriamo però l'ipotesi che queste vengano dichiarate pubbliche, o ad uso pubblico. In che modo e con quali risorse il Comune potrà mantenere la fruibilità del borgo e impedire che ricada nello stato di degrado in cui era piombato solo pochi anni fa?

«Ogni comune italiano - questa è la forza del nostro Paese! – si trova a dover far fronte a spese di manutenzione per beni storici o artistici, semplicemente per il fatto che abbiamo l’obbligo di conservare ciò che ci è stato tramandato. Sarà la stessa cosa per le strade interne al borgo, per le quali però non mi sembra si prevedano costi eccessivi. Consideri peraltro che buona parte dei servizi primari sono già stati realizzati, proprio dal Comune, nei decenni passati. Segno ulteriore che è stata una follia della precedente amministrazione comunale non contestare la tesi della proprietà privata delle strade».

La Nova Lavinium è proprietaria di quasi tutti gli immobili interni e ne decide di fatto anche l'utilizzo (commerciale, ricettivo, ristorazione, etc.), per questo resta un interlocutore necessario per il Comune nella riqualificazione del borgo. Considerata la guerra di ordinanze e cause in corso, pensa che sarà possibile intavolare un dialogo proficuo tra pubblico e privato?

«La guerra in sede giudiziaria si è resa necessaria proprio per ristabilire i giusti rapporti tra pubblico e privato, anzi proprio su questo l’amministrazione Zuccalà sarà chiamata a dare prova di tenuta e difesa delle ragioni pubbliche anche in futuro. Sulla questione io stesso non ho mai puntato l’indice solo sul privato, che per me ha le responsabilità minori perché alla fine ha cercato di inseguire i propri interessi. Spettava al Comune, sotto la guida Fucci e M5s, difendere l’interesse pubblico invece di assecondare i privati. Su questo punto c’è stato un drammatico cedimento del potere pubblico».

La lottizzazione Alba Lavinium (oltre 100.000 mc di costruzioni su terreni di proprietà della famiglia Borghese) sembra scomparsa dal dibattito e al momento è rimasta solo sulla carta. Lei ritiene che la questione borgo-aree archeologiche e Alba Lavinium siano collegate?

«Sono collegate, o così è sembrato in passato, ed il dibattito sul tema non è affatto scomparso, anche perché nel prossimo Consiglio comunale si discuterà una mia mozione in cui propongo di eliminare il progetto di Alba Lavinium dalla programmazione urbanistica. Anche qui, non per una stupida guerra contro qualche privato ma per garantire l’interesse pubblico: si immagina cosa provocherebbe una nuova lottizzazione sulla via del Mare in termini di viabilità, traffico e qualità della vita? Sarebbe un disastro che è bene togliere subito dal tavolo della discussione!»

 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
27/11 1606501680 Un nuovo parco pubblico ad Aprilia nella zona del mercato settimanale
27/11 1606496460 Sabaudia, approvato il piano dell'arredo urbano: decoro e valorizzazione
27/11 1606494900 Covid, nella Asl Roma 6 altri 165 casi e 7 decessi. Regione: «Virus rallenta»
27/11 1606492140 260 nuovi positivi in provincia di Latina e 3 morti. 27 casi in RSA di Aprilia
27/11 1606492080 Acqua, i sindaci di Roma e provincia approvano caro-bolletta e bonus idrico
27/11 1606491300 Il Comune di Nettuno acquisisce beni confiscati e li destina alle fasce deboli
27/11 1606491180 Silvia Coluzzi del Busen convocata dalla Nazionale per i Campionati Europei
27/11 1606491060 Quarantena preventiva, la Polizia locale di Anzio ferma un’imbarcazione
27/11 1606480620 Acqua, approvato programma di interventi 2020-23: 17 milioni di euro per Pomezia
27/11 1606478700 Rapina e violenta una prostituta, lei lo riconosce nelle fotosegnaletiche: preso
27/11 1606477560 Lanuvio: lieto fine per Gorgona, la pecora salvata dal mattatoio in Sardegna
27/11 1606474200 Genzano: presentazione del progetto Dante - il percorso del desiderio
27/11 1606472160 Lite tra fidanzati alla Stazione di Nettuno, accorrono la volante e il 118
27/11 1606471920 Allestito il Presepe al Centro ecumenico di Lavinio, le visite iniziano domenica
27/11 1606471260 Velletri: lite a cena, 28enne colpisce l'ex cognato al collo con un coltello
27/11 1606469520 Incidente sulla Pontina verso Roma: tre auto coinvolte, un ferito
27/11 1606464420 Carcere: 1.157 detenuti del Lazio senza dimora non possono uscire prima
27/11 1606462980 In aula 20 anni di storia criminale di Latina: i casi irrisolti di cronaca nera
27/11 1606461900 Cisterna ricorda i suoi 7 'angeli in rosa', vittime di femminicidio
27/11 1606461180 La tomba di Giacomo Manzù trasloca ad Aprilia: Ardea perde la battaglia
27/11 1606460280 Minacce ai magistrati su Youtube, 41enne "leone da tastiera" a processo
26/11 1606411980 Cambio in giunta a Frascati: Maria Bruni non è più assessore. Arriva la Nicolodi
26/11 1606411200 Covid 19, nella Asl Roma 6 altri 239 contagi nelle ultime 24 ore. Tre i decessi
26/11 1606410240 Aggressione e minacce ai commessi di un supermercato di Nettuno, denunciato
26/11 1606407540 Coronavirus, a Latina e provincia 180 nuovi casi in 24 ore. Quattro i decessi

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli