[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Latina, ecco cosa cambierà

Campo rom Al Karama, arriva la svolta. Viaggio all'interno del centro FOTO

Entrare ad Al Karama è un'esperienza surreale: varcato l'ingresso ci si ritrova in una sorta di set cinematografico balcanico, con strade polverose, bambini che giocano scalzi insieme ai cani sotto lo sguardo di gruppi di adulti seduti all'ombra. Ci vuole un po' per mettere meglio a fuoco il quadro, e accorgersi che in nessun film si è mai visto qualcosa di così fatiscente: costruzioni in muratura diroccate si alternano a container rivestiti di amianto e roulotte malandate, a ricoprire un pezzo di terreno fangoso pieno di fogne scoperte da cui escono ratti delle più svariate dimensioni. Qui, da oltre una quindicina d'anni, vivono circa 150 persone, molte delle quali bambini: l'ultima arrivata ha una settimana appena, e dorme beata e incurante della confusione tra le braccia di sua madre, che la mostra orgogliosa. “Hei amico, sei venuto a fotografare degrado?” chiede suo marito, un ragazzo con un lampo furbo nello sguardo e la sigaretta penzoloni tra le labbra, evidentemente abituato alla vista di giornalisti in vena di scoop. Veramente no, diciamo noi: spieghiamo invece che vogliamo sapere cosa ne pensano dell'Accordo firmato nei giorni scorsi e subito altre persone ancora si avvicinano per capire meglio. Nata negli anni '90 come centro d'accoglienza per i braccianti maghrebini impegnati nelle campagne, l'area – di proprietà della regione – è stata convertita nel 2002 a campo rom, sull'onda di quello che all'epoca era un indirizzo legislativo sostenuto dalla Comunità Europea. Un radicale cambio d'indirizzo nel 2011, quando No ai campi rom diventa la nuova parola d'ordine a livello europeo, lascia però l'area in una situazione di stasi che impedisce l'erogazione di servizi essenziali come l'iscrizione scolastica e sanitaria agli ospiti del campo: la convenzione tra regione e comune scade nel 2011 e non viene più rinnovata, scatenando una lotta di rimpalli di responsabilità ad ogni caso di cronaca. Di fatto, tra il 2011 e il 2016, servizi come lo scuolabus e l'assistenza sanitaria vengono interrotti e solo in tempi recenti, con l'attivazione del Pronto Intervento Sociale e la gestione dell'emergenza Covid, i Servizi Sociali sono riusciti attraverso l'erogazione dei servizi a fare un censimento dei presenti. Lo scorso 22 luglio si è siglato un nuovo protocollo tra prefettura, regione e comune che dovrebbe risolvere le criticità più immediate e avviare lavori di ristrutturazione e bonifica dell'area: di questo siamo venuti a parlare, e loro a quel punto si aprono con una disponibilità nuova alle domande. Due le novità più apprezzate dagli ospiti del centro: la prevista ricollocazione in nuove unità abitative nell'appezzamento di terreno adiacente (utilizzato al momento come discarica clandestina da molti residenti della zona) ma, soprattutto, la possibilità di ottenere la residenza e riuscire a sbloccare situazioni di regolarizzazione lavorativa e assistenza sanitaria che li condannano a vivere in un eterno limbo. Il certificato di residenza, indispensabile per l'ottenimento di qualsiasi Isee, regolarizzazione e normalizzazione di vita precaria, è l'invisibile chiave di volta su cui si reggono le nostre vite, e per loro non è diverso. Ed è in un certo senso destabilizzante osservare come, prima ancora di una casa decente, senza topi né amianto e con servizi igienici dignitosi, la dignità di queste persone debba passare per l'ottenimento di un pezzo di carta, condizione indispensabile ad una vita considerata normale.

Carlo Miccio

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
14:58 1601557080 10 aule nuove per il liceo Cicerone di Frascati. 5 al Pantaleone a dicembre
14:54 1601556840 Fortitudo Pomezia, en plein alle finali AICS. Silveri: "stiamo lavorando bene"
14:38 1601555880 24 nuovi casi positivi in provincia di Latina: in totale sono 551
14:17 1601554620 A Latina arriva il riconoscimento De.Co. per le eccellenze del territorio
14:00 1601553600 Michela Califano commissario del Pd di Pomezia, verso il nuovo congresso
12:51 1601549460 Via libera alla realizzazione dei marciapiedi su via dell'Irto a Sermoneta
12:50 1601549400 Camion ribaltato in mezzo alla strada sulla Pontina, traffico in tilt per ore
12:34 1601548440 Da oggi Grottaferrata è ufficialmente città: il Prefetto consegna il titolo
12:13 1601547180 Pensione abusiva per cani in campagna a Pomezia: sigilli della Polizia Locale
12:02 1601546520 Albano-Castel Gandolfo: in servizio da oggi 2 nuovi agenti della Polizia Locale
12:00 1601546400 Degrado e voragini in via Grandi a Genzano: strada impercorribile
11:39 1601545140 Frank Onorati e I Giardini di Marzo in concerto al Chaos Food & Drink di Latina
11:36 1601544960 Angelica Massera, da Rocca di Papa su Canale 5 per imitare il Ministro Azzolina
11:33 1601544780 Partono un serie di lavori stradali ad Albano: ecco le zone interessate
09:39 1601537940 'Sei bella anche se hai il cancro': seminario il 4 ottobre ad Aprilia
09:38 1601537880 Chiude l'esposizione di sculture di Francesca Tulli nel giardino del Comune
08:39 1601534340 Boom di contagi in provincia di Latina: nuovo vertice in Prefettura
08:27 1601533620 Dirty Glass, il Riesame rimette in libertà uno degli imprenditori arrestati
08:26 1601533560 Latina, in arrivo gli orti urbani: frutta e verdura a disposizione della città
08:21 1601533260 Sequestrato un tratto di via dell'Idrovora ad Ardea: era diventata una discarica
30/09 1601488560 La scuola di Latina Scalo può finalmente aprire: finiti in anticipo i lavori
30/09 1601488080 A Cisterna Giunta di nuovo azzerata: stavolta il sindaco vuole assessori eletti
30/09 1601488020 Minacce e molestie alla moglie nonostante il divieto di avvicinamento: arrestato
30/09 1601476740 Aveva 39 dosi di coca negli slip, 22enne arrestato dai Carabinieri ad Anzio
30/09 1601472000 Coronavirus, quattro i nuovi casi e cinque le guarigioni nel comune di Anzio

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli