[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

In attesa di ricevere i fondi extra

‘Pronto cassa’ lumaca. L'opposizione protesta. Si alza un coro di critiche FOTO

Doveva essere la madre di tutte le soluzioni per dare diecimila euro a tasso zero alle imprese fino a nove dipendenti e alle Partite Iva messe in ginocchio in queste settimane dall'emergenza Coronavirus. Invece il “Pronto Cassa”, fortemente voluto dalla Regione Lazio, si sta dimostrando sì uno strumento importante ma con una velocità e una efficienza più lente e precarie rispetto al previsto. Tanto da creare un marasma di polemiche dalle opposizioni consiliari della Pisana

COSA È IL PRONTO CASSA
Più di 400 milioni per dare soddisfazione a tutti i collocati in graduatoria per la misura “Pronto Cassa”. Questo l’annuncio del governo regionale di qualche settimana fa. Grazie a un accordo con Cassa depositi e prestiti, infatti, la misura “Pronto Cassa” intende rafforzare e accelerare il provvedimento di sostegno alla liquidità e all’accesso al credito di micro, piccole e medie imprese e liberi professionisti. I quattrocento milioni vanno a sommersi agli oltre 50 milioni di fondi regionali. Insomma, le premesse finché le cose andassero per il meglio sembravano esserci tutte tanto da far esclamare alla amministrazione Zingaretti che i 42mila tra imprese e liberi professionisti “che hanno avuto protocollata la domanda riceveranno tutti il contributo di 10mila euro dietro adempimento delle formalità burocratiche, che sono molto snelle, praticamente il solo durc”.

CRITICITÀ E POLEMICHE
Ma evidentemente qualcosa non è poi andato per il meglio tanto da portare ai mugugni di associazioni territoriali e delle minoranze in consiglio regionale del Lazio. “Siamo all’ennesimo bluff? Dove sono finiti tutti i soldi stanziati per il “Pronto cassa”?”, si è chiesta ad esempio la consigliera regionale in quota Lega, Laura Cartaginese. Che, poi, aggiunge: “Sono moltissimi i titolari di micro, piccole e medie imprese e i liberi professionisti ancora in attesa dei finanziamenti da 10mila euro a tasso zero promessi dalla Regione Lazio e mai arrivati. Si è fatto un gran parlare con annunci roboanti da parte dell’amministrazione Zingaretti di questi fondi che avrebbero dovuto dare un po’ di ossigeno alle aziende piegate dall’emergenza, ma il condizionale, vista la situazione attuale, resta d’obbligo. Oltre alla cassa integrazione fantasma, su cui il Governo Conte non vigila e non interviene, il Partito Democratico quindi lascia a bocca asciutta anche il motore economico della Regione Lazio che chiede da settimane una risposta”. Senza contare che il piano da oltre 400 milioni non era partito benissimo visto e considerato che in occasione del cosiddetto “click day” molti imprenditori non hanno potuto accedere al sito, a causa di problemi tecnici-informatici, per presentare la domanda. “Ora che il peggio pare passato, senza aver strumentalizzato durante le fasi più accese dell'emergenza (al contrario di diversi colleghi e forze politiche a tutti i livelli istituzionali) - rincara il consigliere grillino, Marco Cacciatore - mi sento di dire che i prestiti alle imprese, oltre ad essere distorsivi se non accompagnati da dovuti controlli circa il reale stato di bisogno, nel Lazio come altrove registrano ritardi e non sono stati affatto di facile accesso. Si è scelta la modalità di accesso tramite click day, come accade per bandi afferenti alla programmazione UE. Non si può nascondere che il Covid sia stata un'emergenza unica nella storia e a livello globale, mi felicito del fatto che i fondi basteranno per tutti, ma ora è il momento di dimostrarlo - ha chiosato il consigliere Cacciatore -, rendendo tempestive le erogazioni e i benefici, a vantaggio di chi vivrà la crisi economica dopo la pandemia”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
20/10 1603211940 Castel Gandolfo: stop alle lezioni in classe all'istituto di via Ugo La Malfa
20/10 1603210860 Genzano: controlli anticovid della polizia, chiuso un pub serale
20/10 1603208520 Acampora eletto presidente della Camera di Commercio di Latina e Frosinone
20/10 1603207320 Coronavirus: a Pomezia chiusi per sanificazione Anagrafe e Servizi sociali
20/10 1603207140 Il patriarca di Costantinopoli Bartolomeo Primo ha fatto visita ai Focolarini
20/10 1603206840 Asl Rm6: 113 nuovi casi Covid nelle ultime 24h, 31 dei quali con link familiare
20/10 1603206600 Covid: 27 nuovi casi positivi nella Asl di Latina. Nessun nuovo decesso
20/10 1603206420 Modificare i cartelli d'ingresso a Pomezia in "Città della ricerca". La proposta
20/10 1603206300 Dopo 6 mesi torna sul ring il campione Emanuele Tetti: combatterà a Cinecittà
20/10 1603206000 Latina, centrale nucleare: via l'armatura superiore dell'edificio boiler
20/10 1603201260 Inaugurata la prima area di sgambamento cani al parco San Marco
20/10 1603196160 Velletri accessibile a tutti: un'app per segnalare le barriere architettoniche
20/10 1603195020 Viaggiava in auto con un tirapugni di ferro: scoperto e denunciato
20/10 1603195020 Con l'auto contro un altro mezzo: si rifiuta di fare l'etilometro, denunciato
20/10 1603193760 Ospedale di Latina: arrivano i 33 posti in più al reparto Covid
20/10 1603192740 Premio speciale “Antica Pyrgos” allo scrittore setino Roberto Campagna
20/10 1603187640 Rapina con coltellata in gioielleria: arrestato anche il terzo autore
20/10 1603180500 Covid, test sierologici in Comune: due soggetti su 80 dovranno fare il tampone
20/10 1603178040 Tom Cruise all'aeroporto di Ciampino: torna in Usa dopo aver girato il suo film
20/10 1603177200 Albano: ancora positivo al Covid il Sindaco. Negativi tutti i suoi contatti
20/10 1603175700 I vincitori della 21ª edizione del Festival Internazionale del Circo d’Italia
20/10 1603175580 Controlli sul rispetto delle norme Covid a Velletri: 4 violazioni riscontrate
20/10 1603175280 Sindaco e 30 dipendenti comunali di Nettuno in isolamento
20/10 1603174920 Tornano su strada i bus da 7 metri in attesa di una rimodulazione del servizio
20/10 1603174740 Dodici firme per sfiduciare il presidente del Consiglio comunale di Cisterna

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli