[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Il sindacato: «Noi, strozzati dal Covid»

«Movida, sostegno per le riaperture». Parlano i protagonisti delle notti romane

Antonio Flamini - Presidente del sindacato dei locali di intrattenimento di Roma
Antonio Flamini - Presidente del sindacato dei locali di intrattenimento di Roma

Sono stati i primi a chiudere e saranno gli ultimi a poter riaprire. Ma non hanno nessuna intenzione di piegarsi di fronte al vortice del Covid. I protagonisti della nightlife romana abbandonano la rivalità e compatti chiedono la possibilità di tornare al piu presto in pista. Garantendo sicurezza, ovviamente.
Cento locali, duemila dipendenti escluso l'indotto, almeno 15 milioni di fatturato. Tutti chiusi, tutto fermo. 
Antonio Flamini presidente del Silb Roma, ossia il sindacato che rappresenta i locali dell’intrattenimento notturno da ballo e di spettacolo della capitale, e vicepresidente nazionale del settore, sta spingendo col Campidoglio, con la Pisana e col Governo.
“Cara sindaca, cara Virginia, Roma è una città troppo importante per tenere spente le luci che illuminano la notte”, ha scritto alla Raggi. 

Chiedete aiuti concreti?
«Chiediamo aiuti sì, ma soprattutto di poter tornare a lavorare».

Garantire il distaccamento sociale nei locali a grande afflusso sembra impossibile?
«Si può fare. Siamo gli unici professionisti capaci di monitorare e convogliare i giovani in totale sicurezza. Siamo stati e saremo responsabili. Da parte di tutti c'è stato un grande senso di accortezza. Ricordiamo che siamo stati i primi a chiudere a fine febbraio, ancor prima del lockdown. Puntavamo a riaprire solo quando c'erano le condizioni. E ora ci sono». 

E come?
«A livello nazionale è stato stilato un protocollo di sicurezza. Basterà rispettarlo. Aperture con partecipazioni calcolate, controllo della temperatura, tamponi per il personale, ingressi e uscite contingentate, igienizzazione degli spazi». 

Movida sotto controllo?
«Siamo l'alternativa alla movida disordinata, confusa e pericolosa». 

Per il 15 giugno è prevista la riapertura per i cinema, i teatri, non si parla però di locali della nightlife...
«In Veneto e Puglia sono pronti per le riaperture del 15 giugno, in Sicilia si parla dell'8. Noi speriamo di tornare a lavorare entro giugno, così salviamo almeno questa stagione». 

Nel frattempo?
«Gli imprenditori stanno stringendo i denti per non dichiarare fallimenti. Incombono le spese degli affitti, delle tasse e delle utenze. Ci sono migliaia di posti di lavoro in ballo e tutto l'indotto, a partire dalla sicurezza. Abbiamo chiesto al Comune di Roma l’annullamento dei tributi locali. Anche perché, faccio un esempio, con mesi di chiusura quali sono i rifiuti prodotti? Finanziamenti a fondo perduto, abbattimento dei costi delle utenze possono al massimo però mettere un freno alla chiusura. Ecco perché abbiamo chiesto e ottenuto  incontro con gli assessori capitolini al Commercio Cafarotti e alla Cultura Bergamo, ma anche regionali e con rappresentanti del governo. Alla Regione Lazio in particolare abbiamo chiesto un ulteriore finanziamento a fondo perduto, per diecimila euro ad azienda».

Anche perché il vostro poteva già considerarsi un settore in crisi?
«Non direi. Siamo solo un settore in evoluzione, e sempre al passo. Sono cambiate solo le formule dell'intrattenimento notturno». 

È ottimista?
«Sono realista. Vedo il bicchiere a metà. Ossia una riapertura non troppo in là».

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
20/09 1632157800 Chiede l’elemosina in un'Agenzia Immobile di Nettuno e ruba il cellulare
20/09 1632156480 Tra gli alberi di Latina alcolici e buste di caffè rubati in un bar a Sezze
20/09 1632149160 Riapre l'anagrafe di Tor San Lorenzo: ecco data e giorni di apertura al pubblico
20/09 1632147120 Il medico Mariano Amici sospeso senza stipendio: "Non ha voluto vaccinarsi"
20/09 1632143940 Castel Gandolfo, la fontanella del lungolago torna a funzionare
20/09 1632142800 Serve il green pass? A Pomezia e Ardea altre date per fare il vaccino Johnson
20/09 1632134880 Tre gattini chiusi in un appartamento sequestrato ad Anzio, vivi per miracolo
20/09 1632134700 Rubati due parcometri ad Anzio e Nettuno, tre quelli spariti in pochi giorni
20/09 1632134280 Volpe ferita trovata in campagna a Rocca di Papa: consegnata alla Lipu
20/09 1632131580 Ariccia, camion incastrato tra strada e marciapiede blocca via Ginestreto
20/09 1632130140 Auto a folle velocità su via Italo Belardi, panico durante l'Infiorata di Pane
20/09 1632127200 Discarica di Albano, in casa acqua da pozzo con inquinanti dell'800% fuorilegge
20/09 1632126840 Lanuvio, presentazione del progetto di allargamento del cavalcaferrovia
20/09 1632124620 Santa Palomba, vagone cisterna perde carburante per aerei alla stazione
20/09 1632124560 Tragico incidente stradale tra due moto: chi sono le tre persone decedute
20/09 1632124080 Vaccini itineranti, torna ai Castelli e sul litorale il camper della Asl Roma 6
19/09 1632064560 Delfino lungo quasi 3 metri spiaggiato a Tor San Lorenzo. Incerte le cause
19/09 1632063480 Genzano, non ce l'ha fatta l'anziana investita dal fattorino
19/09 1632055740 Buttano a terra una donna per rapinarla, passante ferma uno dei due rapinatori
19/09 1632044880 Genzano respira normalità: torna (in versione ridotta) l'infiorata dal pane
19/09 1632039480 Pomezia, il comitato della Croce Rossa compie 10 anni
19/09 1632035640 Albano, commissario di Polizia muore cadendo dalla bici in Val Gardena
19/09 1632034980 Pontinia, incidente stradale: muore due giorni dopo donna di 79 anni
18/09 1631977560 Frascatiscienza: ad Ariccia arriva il piedibus
18/09 1631977500 Incendiate due automobili in sosta

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli