[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Indirizzata al commissario straordinario

Infiorata virtuale, protestano molti maestri infioratori rimasti fuori

A causa della pandemia non si svolgerà la tradizionale Infiorata, sulla storica via Livia a Genzano. Il commissario straordinario e il comune decidono di farla "Virtuale" con immagini da proiettare via Social, ma molti maestri infioratori, insorgono e si sono sentiti esclusi. "L’infiorata di Genzano, tutti ne parlano ma nessuno riesce a fare un’opera infiorata per ricordare, ai tempi del COVID-19, che in maniera diversa e ridotta si poteva omaggiare questa tradizione che vanta 241 edizioni. Dice Ivano Gianiorio, dell'Associazione Artistica Culturale Momo.

Molto si è parlato in questi giorni sulla mancata edizione della Tradizionale infiorata genzanese annullata a causa della pandemia di COVID-19. Era il 1 aprile 2020 quando il commissario straordinario di Genzano di Roma ha inviato una lettera ai maestri infioratori selezionati per l’edizione 2020 nella quale si dichiarava: " La situazione di emergenza sanitaria che stiamo vivendo in questo particolare e delicato momento storico, però, sembra voler impedire, per ovvie ragioni, la realizzazione di questa preziosa manifestazione.Tuttavia, proprio perché l’Infiorata rappresenta per Genzano un punto di forza da tenere sempre in considerazione, siamo a chiedere proprio la Vostra collaborazione, la collaborazione, cioè, dei primi e indiscussi custodi di questa sapiente cultura e secolare tradizione, al fine di cercare insieme e trovare le giuste dignitose alternative che consentano, comunque, di portare in scena tale incantevole spettacolo ”. A questa lettera alcuni maestri infioratori, selezionati e no, hanno risposto mandando più proposte. In data 20 aprile è pervenuta altra lettera , in cui si diceva : "devono essere il più possibile evitate situazioni di assembramento che non permetterebbero il rispetto del distanziamento sociale. Per questo valido motivo, le proposte arrivate da parte di alcuni Maestri Infioratori di realizzare un tappeto, osservando comunque il rispetto delle condizioni imposte dal Governo Centrale, non possono essere accolte. Come pure non può essere realizzata l’idea di proiettare immagini delle passate infiorate sulla facciata della Chiesa. Tali idee, oggetto di una seria e scrupolosa valutazione, pur risultando lodevoli e meritevoli di attenzione, non possono, però, essere realizzate: il punto di partenza è non creare possibili situazioni di “pericolo” e, quindi, di plausibile contagio. La proposta, invece, avanzata da un’altra parte di Maestri Infioratori e consistente nel realizzare una “Infiorata Virtuale”, utilizzando anche i bozzetti che sono stati già selezionati per la 242esima edizione, sembra essere quella più in linea con il momento di particolare situazione sanitaria che, nostro malgrado, ci troviamo ad affrontare.” Decisione affrettata e presa in base alle proprie paure e non tenendo presente che le cose sarebbero potute cambiare, secondo Gianiorio e l'associazione Momo. "In effetti le condizioni imposte dal governo poi sono cambiate, ed ecco che la Città di Noto il 16 maggio 2020 realizza sulla tradizionale Via Nicolaci un’opera infiorata in occasione della 41esima edizione. Un gruppo di Maestri Infioratori insieme all’Associazione Momo dato il cambiamento delle disposizioni del governo e avendo visto l’esperienza del Comune di Noto tornano nuovamente a proporre al Comune, attraverso un nuovo progetto, la realizzazione di un’opera infiorata sulle famosissime “scalette” di Via Italo Belardi (Via Livia). A oggi nessuna risposta ci è arrivata, non siamo neanche degni di ricevere una mail con due righe che ci comunichino la decisione presa in merito alla proposta. Scriviamo questo perché non ci fa piacere sentire che l’Infiorata di Genzano in versione ridotta non verrà realizzata  e che questo sia avvenuto perché i Maestri Infioratori non si sono uniti tra loro, certo non si può dire che tra alcuni di loro regni amore e si può ipotizzare che questo magari possa aver influito, non possiamo però scaricare tutta la colpa sui maestri. L’Infiorata ridotta ad una sola opera infiorata per rendere omaggio alla Tradizione di Genzano si poteva fare in completa sicurezza e in rispetto di tutte le regole dettate dal Governo, ma il commissario straordinario non ha mostrato interesse, non sa cosa significhi per noi genzanesi l’Infiorata, non ha rispetto per la nostra tradizione e non ha mostrato rispetto per i maestri infioratori. Quindi scacciati dal Commissario Straordinario, conclude Gianiorio, alcuni maestri infioratori e l’Associazione Momo non possono far altro che informarvi del fatto che il loro impegno per poter realizzare un’opera infiorata lo hanno messo ma sono le istituzioni che gli hanno voltato le spalle".

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16:42 1594478520 Anzio, formalizzata la nomina di Gabriella Di Fraia alle politiche della scuola
16:41 1594478460 Basta inciviltà, i Sindaci di Anzio e Nettuno chiudono i locali alle 2 di notte
15:03 1594472580 In salvo cani abbandonati a loro stessi in una proprietà privata ad Aprilia
14:49 1594471740 19 nuovi casi positivi nel Lazio. 1 caso importato alla Asl Rm6, 4 a Latina
14:44 1594471440 Test sierologici ASL Roma 6 a tariffa concordata: indicazioni e numeri utili
12:49 1594464540 Al Parco San Marco di Latina inaugurata l'area fitness comunale
11:39 1594460340 Tragico frontale sull'Appia. Morto un 40enne, gravemente ferite altre 2 persone
11:07 1594458420 Un riconoscimento ai membri del Consiglio dei bambini e delle bambine di Latina
10:48 1594457280 29enne in carcere per scontare una condanna a 7 anni e 6 mesi per furti
10:08 1594454880 Esproprio mai pagato per il terreno trasformato in strada a Latina, la condanna
09:59 1594454340 Uccise il ladro che gli aveva appena svaligiato casa: le parti civili rinunciano
09:58 1594454280 Continuano i lavori di consolidamento di ponte Giovanni XXIII a Sabaudia
09:55 1594454100 L'incendio fa esplodere una bomba della seconda guerra mondiale
10/07 1594402440 Si ustiona mentre dà fuoco a un nido di calabroni: 70enne grave in ospedale
10/07 1594401840 Nonostante l'allontanamento continuava a vessare i genitori: 45enne in carcere
10/07 1594395900 A fuoco un garage in un palazzo a Pomezia: un ferito, edificio evacuato
10/07 1594391760 Ardea, sequestrati 9000 mq di terreni: sventate lottizzazioni abusive
10/07 1594388040 Violento incendio in via Roncigliano a Cecchina: strada chiusa al traffico
10/07 1594387680 TIM potenzia la banda ultralarga a Sermoneta: fibra anche nel centro storico
10/07 1594387560 Per le scuole di Ardea 160mila euro dal Miur per adeguarle alle norme anti-Covid
10/07 1594387260 Nettuno, attivo fino al 6 settembre il posto mobile della stradale
10/07 1594386420 Piazza Sturzo si colora: i cittadini riverniciano le panchine e i tavoli
10/07 1594385820 Documento falso e munizioni a casa, torna in libertà la donna arrestata ad Anzio
10/07 1594385700 Impallara di Nettuno ai domiciliari, l’avvocato chiede il ritorno in libertà
10/07 1594385580 Pollastrini: “Parcheggi per Ponza: situazioni ambigue e poca trasparenza”

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli