[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Veronica Mammì, assessora Scuola di Roma

"Scuola, al lavoro per riaprire le scuole di Roma ma in assoluta sicurezza”

VERONICA MAMMI Assessora alla Scuola della Giunta Raggi
VERONICA MAMMI Assessora alla Scuola della Giunta Raggi

In piena Fase 2, chi potrà lavorare in modalità smart working resterà in casa, ma molti saranno costretti a far ritorno in uffici, aziende, negozi. Ed anche se il governo ha previsto il congedo parentale per accudire i propri figli, non tutti potranno assentarsi dal lavoro. E tra baby sitter e nonni, resta l’incognita della scuola per i bambini fino a 5 anni. In attese di indicazioni del Governo, l’Assessorato alla persona, scuola e comunità solidale di Roma Capitale, guidato da Veronica Mammì, è al lavoro insieme ad una task force per identificare soluzioni per far ripartire asili nido e scuole per l’infanzia in sicurezza.

Con la chiusura delle scuole, i bambini in età prescolare sono rimasti privi di contatti con i coetanei e attività ludiche. Lei si è attivata per attivare la didattica a distanza anche per i più piccoli, che risposta c'è stata?

“Per i bambini aver mantenuto il rapporto con le nostre educatrici e insegnanti è stato fondamentale. Abbiamo voluto attivare la didattica a distanza anche nei nidi e nelle scuole dell’infanzia capitoline, che più che una ‘didattica’ vera e propria è una relazione, fatta di saluti, giochi, pensieri, letture e racconti, insieme a piccole attività e ‘compiti’ da fare a casa insieme ai genitori, con video, audio, messaggi e telefonate. Un’esperienza bella e commovente, considerata anche la lontananza forzata, ma necessaria che ha coinvolto tutti noi e il grande bisogno dei più piccoli di mantenere i legami emotivi e le loro ‘piccole’ abitudini della vita quotidiana.

Non è semplice coinvolgere bambini così piccoli, attraverso la tecnologia, usando schermi di tablet e computer.

“Chiaramente il contatto fisico, la vicinanza, la possibilità di condividere uno stesso spazio, sono fattori di grande importanza nello sviluppo emotivo soprattutto dei più piccoli. Ma le nostre educatrici ed insegnanti hanno davvero dimostrato un’assoluta professionalità e preparazione, e le famiglie ci hanno fatto arrivare dei riscontri che hanno commosso tutti. Voglio sottolineare anche che, già prima che attivassimo come Comune la didattica a distanza per tutti, le nostre educatrici ed insegnanti avevano spontaneamente dato avvio a queste forme di contatto e relazione a distanza. Stiamo raccogliendo le buone prassi che sono emerse, perché devono essere conservate e valorizzate. Nella fase 2, è molto sentita l'urgenza di riaprire attività per i bambini di nidi e scuole per l'infanzia”. 

C'è una task force per la ripresa in sicurezza, su cosa sta lavorando in particolare?

“Dobbiamo continuare a porre assoluta e massima attenzione in questa fase delicata. Serve responsabilità, per non gettare al vento i sacrifici fatti fino ad ora e al contempo puntare a far ripartire le attività anche nelle nostre strutture educative e scolastiche. Seguiremo le indicazioni e le linee guida del Governo, che saranno i binari sui quali procedere nella rimodulazione dei nostri servizi anche per i più piccoli. Abbiamo già avviato una task force capitolina per la scuola, con esperti sia interni che esterni all’Amministrazione. L’obiettivo è avere un documento tecnico-scientifico con una serie di progettualità e di ipotesi, pensate per le diverse fasce d’età, le realtà specifiche del nostro territorio e i diversi possibili scenari che potremmo avere davanti in prospettiva. Un documento che punta ad un assoluto rigore, dal punto di vista sia della tutela della salute che della qualità dei percorsi pedagogici e didattici proposti. Il team multidisciplinare che abbiamo messo in campo è di assoluto valore, sono professionisti che hanno messo a disposizione il proprio contributo accettando questa grande sfida in modo gratuito”.

Quali sono i parametri per garantire la sicurezza senza intaccare il lato ludico-educativo dei bambini? 

“Il quadro generale entro cui ridisegnare i nostri servizi è quello nazionale. In base ai criteri di prevenzione e sicurezza stabiliti, la nostra task force va a definire, con assoluto rigore tecnico e scientifico, i percorsi capaci di contemperare, accanto alle finalità per la promozione del benessere dell'infanzia, il rispetto di norme sostanziali che garantiscano sicurezza e tutela della salute dei bambini, delle loro famiglie e del personale impiegato nei servizi. Nessuno sa ancora il preciso scenario sanitario che avremo nei prossimi mesi ed è per questo che gli esperti stanno lavorando in prospettiva, su diversi livelli ipotetici di ‘limitazioni’ al contatto. Ma la sfida è duplice, perché se da un lato ci troviamo di fronte alla necessità di rielaborare i percorsi e gli ambiti educativi e didattici a seconda dei diversi scenari che potrebbero profilarsi, c’è anche l’aspetto dell’innovazione, con la possibilità di inserire nuovi stimoli e opportunità per i bambini. Penso per esempio alle attività outdoor e l’educazione ambientale”.

Dopo tanti mesi in casa, i bambini potrebbero avere difficoltà a tornare a scuola. Prevede un supporto psicologico?

“Il lavoro della task force prende in considerazione tutti gli aspetti. Il team multidisciplinare conta all'interno psicologi, pedagogisti, educatori, insieme ad architetti, medici e altre professionalità fondamentali per considerare tutti gli aspetti e le implicazioni”.

Quindi saranno usate strutture comunali, oltre alle iniziative dei privati?

“Come Roma Capitale abbiamo la gestione dei nidi e delle scuole dell'infanzia comunali, a gestione sia diretta che indiretta. La task force lavora anche su eventuali spazi all'aperto, a disposizione delle nostre strutture ma anche esterni. Chiaramente condivideremo le riflessioni con tutti i soggetti interessati, perché al centro dell'impegno comune c'è il benessere dei bambini”.

Possiamo ipotizzare una data di riapertura?

“Entro i primi di giugno avremo il documento prodotto dalla task force che sarà subito condiviso con i Municipi, la commissione capitolina alla Scuola, le parti sociali e rappresentanti della comunità scolastica, per accompagnare i bambini nei prossimi mesi in sicurezza e con la massima qualità ed efficacia delle proposte educative e didattiche, ma anche ludiche. Il lavoro della task force rappresenta per noi una base scientifica a tutto tondo, dall’architettura all'arredamento degli spazi, dalle proposte pedagogiche e didattiche all’innovazione outdoor, su cui costruire le proposte per i più piccoli nei prossimi mesi”.

Paolo Travisi

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
11:20 1594027200 Auto avvolta dalle fiamme ai margini della Migliara, indagini in corso
10:42 1594024920 Genzano, Parco dell'Olmata nel degrado, proteste dei residenti e dei visitatori
09:36 1594020960 Birra Peroni investe 5 milioni di euro nella Malteria Saplo di Pomezia
09:16 1594019760 Dopo due anni di restauri torna in acqua lo yacht che fu di David Bowie
08:58 1594018680 Ladri a casa delle studentesse mentre sono al mare: rubati contanti e cellulari
08:35 1594017300 Inviata in Regione la lista di potenziali discariche per la provincia di Latina
08:05 1594015500 Genzano, ragazza si cappotta con l'auto. Forse colpo di sonno
05/07 1593939120 Lite al mare a Lido dei Pini, "spiaggino" alza le mani contro due adolescenti
05/07 1593936960 Abusi edilizi nella zona protetta del Vivaro scoperti dalla polizia locale
05/07 1593936600 Incidente mortale sull'Appia sud: muore un centauro di Cisterna, grave la moglie
05/07 1593935940 Nervoso davanti ai poliziotti: 22enne di Velletri nascondeva 1,8 kg di cocaina
05/07 1593934020 Ladri sfondano con un camion la vetrina del Compro oro a Villa Claudia ad Anzio
05/07 1593933900 Cinque ragazzini in difficoltà al Vittoria a Nettuno, portati a riva dai bagnini
05/07 1593933840 Cumuli di rifiuti a fuoco ad Anzio, i cittadini presentano esposto in Procura
05/07 1593933720 Investe una donna ad Anzio e si dà alla fuga, rintracciato e denunciato
04/07 1593885000 Mattinata a Sabaudia per Fiorello: a passeggio in centro e... in farmacia
04/07 1593882840 Lo 'strano' ok regionale a Rida per ampliare del 30% lo stoccaggio dei rifiuti
04/07 1593880800 Anzio, vertice tra i commercianti e la Polizia locale contro le aggressioni
04/07 1593880740 Stasera al Teatro Spazio Vitale di Nettuno il tributo a Lucio Battisti
04/07 1593880680 Al via il bus navetta ecologico e gratuito da La Piccola al centro di Anzio
04/07 1593879180 Velletri, anziano trovato morto nella sua casa, in una comunità religiosa laica
04/07 1593878820 Clienti accalcati e personale senza mascherina: la Polizia chiude 2 pub a Latina
04/07 1593878220 Doppio assalto dei ladri alla biblioteca di Pavona, rubati vari oggetti
04/07 1593873360 Virus, nel Lazio contagi triplicati. «Si è abbassato il livello di attenzione»
04/07 1593869820 Ciampino ottiene il riconoscimento di "Città che legge"

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli