[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Stanziati i fondi ma i lavori?

Il Futuro di Villa Ada nelle mani della burocrazia

Villa Ada, cuore verde del Trieste Salario, oltre ad essere un patrimonio ambientale di notevole importanza ha anche al suo interno diverse costruzioni di grande valore storico-artistico: tra esse le ex Scuderie reali, il Casale della Finanziera, la Casa del guardiano e il Tempio di Flora. Costruzioni queste che, da anni, sono purtroppo abbandonate al degrado e sono state nel tempo teatro di ripetuti atti vandalici (il più recente, testimoniato da una serie di fotografie pubblicate su un gruppo social del quartiere, è avvenuto nelle scorse settimane ai danni del Tempio di Flora). Perché, si chiedono in molti, non si interviene con adeguati piani di ristrutturazione? Le possibili risposte a questa domanda sono diverse e tutte rimandano a ritardi legati alla congenita inefficienza della macchina burocratico-amministrativa.

La delibera della Giunta Capitolina – Al di là di tutto, sembra però che finalmente le cose si stiano muovendo. L'auspicata riqualificazione delle strutture in questione è stata infatti oggetto di una recente delibera della giunta capitolina, che si è appunto occupata di “Interventi di restauro e messa in sicurezza degli immobili all'interno di Villa Ada”. Nel documento si fa in particolare riferimento ad un rilevante “capitale immobiliare” che “porta con sé una grande ricchezza che aspetta solo di essere valorizzata e messa a disposizione della cittadinanza”. Quanto poi agli scopi che si intendono perseguire, si parla di “offrire maggiori servizi ai cittadini e migliorare la gestione e la manutenzione di alcune aree del parco attraverso la realizzazione di bandi pubblici per dare in concessione i beni disponibili”. Ed ancora: “il presente intervento vuole iniziare a dare un segnale positivo alla popolazione cosi che possa fungere da volano per il recupero graduale anche degli altri beni (promuovendo l'ausilio di capitali privati)”. Proseguendo nella lettura, si apprende che sono stati stanziati oltre 740mila euro, di cui la maggior parte (circa 500 mila) per ristrutturare innanzitutto il Casale della Finanziera, che successivamente sarà dato in gestione (ancora non si sa però a chi e per quale utilizzo). Quanto agli altri edifici, in attesa del restauro degli stessi, saranno messi in sicurezza.

L’incertezza sui tempi – A fronte di tali indicazioni, restano però alcune perplessità. In primis quella sui tempi: non ci sono infatti ancora indicazioni sulla possibile data di inizio dei lavori, che comunque molto probabilmente non è vicina anche perché al pur importante stanziamento dei fondi dovranno seguire l'approvazione del progetto esecutivo e soprattutto lo svolgimento della gara di appalto per scegliere l'impresa che realizzerà i lavori. Un secondo aspetto che necessiterebbe di ulteriori chiarimenti è quello che riguarda modalità e finalità dell'eventuale partecipazione dei privati all'ambizioso piano. Vale, in proposito, quanto sottolineato dalla rete di comitati cittadini Carteinregola, che sul suo sito internet ha pubblicato un dettagliato rapporto (curato tra gli altri da Amici di Villa Ada) in cui si indicano varie criticità. Tra esse la mancata nomina di un direttore del parco, l'assenza di un piano generale di recupero dell'intera area e dell'indicazione della futura funzione dei restaurandi edifici, la mancata condivisione con cittadini e, appunto, l'incognita privati. Il cui ruolo - precisano le associazioni - va valutato “con estrema attenzione e prudenza”. Cristina Di Giorgi

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
14:26 1594124760 Numero unico per rivolgersi agli Sportelli di Mediazione Interculturale
14:12 1594123920 Anci Lazio assegna al Sindaco Ballico le deleghe di Porti, Aeroporti e Ferrovie
13:43 1594122180 Roma notifica lo sgombero a 28 famiglie del campo nomadi di Castel Romano
13:39 1594121940 Aggrediti e rapinati alla Stazione ferroviaria di Nettuno, indaga la polizia
12:55 1594119300 Riciclaggio, ricettazione, estorsione: smantellato sodalizio criminale pontino
12:51 1594119060 Senza patente guida un ciclomotore senza targa e con telaio abraso: denunciato
12:33 1594117980 Il Ministro dell'Università e della Ricerca all'IRBM: «Voi siete in prima linea»
11:54 1594115640 Scritte offensive contro Edoardo, l'agente di Rocca di Papa diventato uomo
11:42 1594114920 Morte di Ennio Morricone, messaggio di cordoglio della Fondazione Magni-Mirisola
11:31 1594114260 Sezze, fusione tra Sts Basket e Asd Nuova Pallavolo: nasce una Polisportiva
11:25 1594113900 Maurizio Falco nuovo prefetto di Latina. Maria Rosa Trio prefetto a Lecce
11:08 1594112880 Incendio in via Casette a Pavona, le fiamme sfiorano le case e la ferrovia
11:00 1594112400 A Grottaferrata parchi e attività chiuse: i commercianti chiedono di riaprire
10:47 1594111620 Aveva in casa un vero e proprio laboratorio per la droga, arrestato 58enne
10:23 1594110180 Corruzione, arrestato Dirigente Mise, coinvolto imprenditore di Nettuno
09:43 1594107780 Nella tomba di Totò a Napoli una scultura di Ignazio Colagrossi
09:40 1594107600 Farmacie comunali, Ardea bocciata dal Consiglio di Stato: andranno ai privati
09:18 1594106280 Al via da giovedì Buena Vista! Cinema e cultura alla Cavea di Marino
08:46 1594104360 Il Comune di Grottaferrata avvia spazio ludico estivo per i bimbi da 0 a 3 anni
08:33 1594103580 Emergenza rifiuti, Bellini: «Entro oggi sarà rientrata definitivamente»
08:04 1594101840 Sette tonnellate di cocaina dalla Colombia verso i Castelli, al via il processo
07:59 1594101540 Dior sceglie Matteo Garrone e Ninfa per presentare la nuova collezione 2020/2021
07:52 1594101120 La camorra all'assalto di Roma: 28 arresti. Sequestrato un caseificio a Pontinia
06/07 1594067820 Il Sindacato di polizia al Questore: “Grido di aiuto dal Commissariato di Anzio”
06/07 1594050300 Grotte preda dei soliti vandali, tutti cacciati e multati dalla sorveglianza

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli