[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Traballa il Piano paesistico del Lazio

Edilizia, Governo contro Regione: ora rischio caos FOTO

<
>
Dario Franceschini - Ministro dei Beni Culturali e Turismo
Dario Franceschini - Ministro dei Beni Culturali e Turismo

Crisi nera in vista per l’edilizia nel Lazio in particolare a Roma, che fa da traino all’intera regione, e non per l’emergenza Covid o per lo stato di crisi generale dell’intero settore. Il Governo Conte II ha presentato un ricorso alla Corte Costituzionale contro il Piano Territoriale Paesistico Regionale, più conosciuto come P.T.P.R. È il documento che stabilisce dove, come e a quali condizioni si può costruire un nuovo immobile o ampliarne/modificarne uno preesistente. Il Piano urbanistico regionale ha una particolare rilevanza visto che le disposizioni che contiene prevalgono non solo sui Piani regolatori comunali, ma anche sugli strumenti urbanistici delle Province e delle Aree Metropolitane. Dopo 13 anni di tentennamenti politico-istituzionali, il Piano del Lazio è stato approvato il 2 agosto 2019, ma pubblicato sul Burl (il Bollettino delle leggi del Lazio) e sul sito internet regionale solo il 13 febbraio successivo, quindi con sei mesi di ritardo. 

GOVERNO: MANCA LA COLLABORAZIONE ISTITUZIONALE
Il ricorso governativo è stato promosso dal ministro per i Beni culturali Dario Franceschini (PD), politico molto apprezzato da comitati e associazioni ambientaliste, su proposta del ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia (PD) poiché, in buona sostanza – almeno questa è la vesrsione del Governo - il Piano regionale del Lazio varato dalla Giunta Zingaretti (PD) sarebbe privo della co-pianificazione territoriale imposta dalla legge e approvato dalla sola Regione con una sorta di ‘forzatura’ istituzionale.

IL COLPO DI GRAZIA ALL’EDILIZIA
Gli strascichi giudiziari generati dal ricorso del Governo rischiano di doversi trascinare per diversi mesi, forse per più di un anno, specie ora che ogni attività giudiziaria è bloccata dal Covid. A giugno le attività della Corte Costituzionale dovrebbero ripartire, ma per step, quindi molto più lentamente del solito. Questo nuovo ed inaspettato stop rischia di gettare di nuovo la croce su un settore già in estrema difficoltà e che ora rischia così di ricevere il definitivo colpo di grazia.


le associazioni al ministero: “Congelate quel piano!”
Il nuovo Piano Urbanistico del Lazio è stato bersagliato dagli attacchi di comitati e associazioni, principalmente ‘Italia Nostra Roma’ e ‘Carte in Regola’. Nei mesi scorsi, proprio queste due rinomate associazioni romane hanno scritto una lettera aperta al Ministro dei Beni Culturali e del Turismo, Dario Franceschini. “Il nuovo Piano – così si legge nella missiva - contiene inammissibili omissioni di tutela, in particolare del patrimonio culturale e paesistico di Roma Capitale, ma anche delle altre gravi criticità generali”. “Ora – sostiene Italia Nostra Roma, che il Caffè ha raggiunto al telefono - c’è il pericolo che in attesa del pronunciamento della Corte Costituzionale vengano applicate le norme del PTPR, permettendo l’avvio di progetti che potrebbero provocare danni irreparabili a Roma e al territorio regionale”. In attesa della decisione della Suprema Corte Costituzionale, Italia Nostra Roma chiede al Governo “un urgente atto legislativo che sospenda l’attuazione del PTPR del Lazio”. Di tutt’altro avviso Nicolò Rebecchini, Presidente dell’Ance (Associazione Costruttori Edili di Roma): “il ricorso rimetterà in discussione tutti quegli elementi di certezza che erano stati appena raggiunti dopo oltre 20 anni di procedure. Il piano regionale approvato lo scorso agosto dal Consiglio regionale rappresentava un punto di equilibrio tra imprescindibili esigenze di tutela del territorio ed altrettante necessarie esigenze di sviluppo economico”.


 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
14:26 1594124760 Numero unico per rivolgersi agli Sportelli di Mediazione Interculturale
14:12 1594123920 Anci Lazio assegna al Sindaco Ballico le deleghe di Porti, Aeroporti e Ferrovie
13:43 1594122180 Roma notifica lo sgombero a 28 famiglie del campo nomadi di Castel Romano
13:39 1594121940 Aggrediti e rapinati alla Stazione ferroviaria di Nettuno, indaga la polizia
12:55 1594119300 Riciclaggio, ricettazione, estorsione: smantellato sodalizio criminale pontino
12:51 1594119060 Senza patente guida un ciclomotore senza targa e con telaio abraso: denunciato
12:33 1594117980 Il Ministro dell'Università e della Ricerca all'IRBM: «Voi siete in prima linea»
11:54 1594115640 Scritte offensive contro Edoardo, l'agente di Rocca di Papa diventato uomo
11:42 1594114920 Morte di Ennio Morricone, messaggio di cordoglio della Fondazione Magni-Mirisola
11:31 1594114260 Sezze, fusione tra Sts Basket e Asd Nuova Pallavolo: nasce una Polisportiva
11:25 1594113900 Maurizio Falco nuovo prefetto di Latina. Maria Rosa Trio prefetto a Lecce
11:08 1594112880 Incendio in via Casette a Pavona, le fiamme sfiorano le case e la ferrovia
11:00 1594112400 A Grottaferrata parchi e attività chiuse: i commercianti chiedono di riaprire
10:47 1594111620 Aveva in casa un vero e proprio laboratorio per la droga, arrestato 58enne
10:23 1594110180 Corruzione, arrestato Dirigente Mise, coinvolto imprenditore di Nettuno
09:43 1594107780 Nella tomba di Totò a Napoli una scultura di Ignazio Colagrossi
09:40 1594107600 Farmacie comunali, Ardea bocciata dal Consiglio di Stato: andranno ai privati
09:18 1594106280 Al via da giovedì Buena Vista! Cinema e cultura alla Cavea di Marino
08:46 1594104360 Il Comune di Grottaferrata avvia spazio ludico estivo per i bimbi da 0 a 3 anni
08:33 1594103580 Emergenza rifiuti, Bellini: «Entro oggi sarà rientrata definitivamente»
08:04 1594101840 Sette tonnellate di cocaina dalla Colombia verso i Castelli, al via il processo
07:59 1594101540 Dior sceglie Matteo Garrone e Ninfa per presentare la nuova collezione 2020/2021
07:52 1594101120 La camorra all'assalto di Roma: 28 arresti. Sequestrato un caseificio a Pontinia
06/07 1594067820 Il Sindacato di polizia al Questore: “Grido di aiuto dal Commissariato di Anzio”
06/07 1594050300 Grotte preda dei soliti vandali, tutti cacciati e multati dalla sorveglianza

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli