[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Tante società rischiano di sparire

Lo sport chiama il Governo: le richieste di 11 federazioni in vista della Fase 2

Tramite un comunicato interfederale, la FIPE si è fatta portavoce delle istanze di diverse federazioni sportive, che al momento nutrono i giusti timori derivati dalla crisi nata con la pandemia. Di seguito il testo del comunicato. Prevedere un intervento finanziario rivolto alle associazioni sportive dilettantistiche sin dal decreto “Cura Italia” in discussione in Aula in questi giorni, sbloccare i fondi già stanziati e vincolati per il progetto Sport Di Tutti ed assicurare la certezza della contribuzione statale per il prossimo anno. E’ questo quanto richiesto da alcuni rappresentanti del mondo dello sport, chiamati a fronteggiare, così come l’intero Paese, il momento più difficile della storia recente. Le prime bozze del decreto “Cura Italia” non sembrano tenere in considerazione un movimento, quale quello dello sport italiano che influisce, considerandone anche l’indotto, per il 3,8 % del PIL .Chiediamo al Presidente del Consiglio, al Ministro competente ed all’interno Governo di riconoscere, allo sport di base, che si fonda sul quotidiano impegno di milioni di praticanti, quel ruolo importante non solo sul piano economico ma anche e soprattutto su quello sociale. La pandemia sta mettendo a serio rischio la sopravvivenza delle società sportive che rappresentano sia il terreno fertile da cui germogliano i campioni di domani e sia il veicolo di trasmissione più immediato ed efficace dei valori del vivere civile e della convivenza sociale. I primi interventi predisposti dal Governo hanno rappresentato per lo sport azzurro una boccata d’ossigeno che però rischiano di essere insufficienti. E’ necessario adesso intervenire in maniera tempestiva e strutturale. E’ per questa ragione che chiediamo di prevedere, all’interno dei 25miliardi che rappresentano il plafond del decreto “Cura Italia”, lo stanziamento di somme che possano rappresentare un’immissione di liquidità che, attraverso le Federazioni sportive, possono giungere immediatamente alle società di base che rappresentano la colonna vertebrale dello sport azzurro. Inoltre, chiediamo di svincolare i fondi già stanziati per il progetto “Sport di Tutti” e che rischiano di rimanere dormienti nei nostri bilanci federali in quanto non potranno essere messe in atto quelle iniziative alle quali erano destinati. Si tratta di somme importanti e che potrebbero essere utili quale ulteriore sostegno alle nostre realtà sportive. Ma, come ogni sportivo sa, i risultati di domani si costruiscono con una corretta programmazione. A tal fine, chiediamo al Governo una dichiarazione che possa garantire la continuità degli stanziamenti destinati allo sport anche per il prossimo anno che ci vedrà porci l’obiettivo di onorare il Paese ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo. In questo percorso, sin da subito, esprimiamo l’esigenza di avvertire la vicinanza del Governo al mondo dello sport con azioni concrete che passino dallo stanziamento di fondi fondamentali per la sopravvivenza dell’intero movimento ed anche da una auspicata concertazione ed attività di ascolto di tutte le componenti dello sport italiano, attraverso il CONI ed il Comitato Italiano Paralimpico.

Federazione Italiana Canoa Kayak, Federazione Italiana Canottaggio, Federazione Italiana Cronometristi, Federazione Ginnastica d’Italia, Federazione Italiana Hockey, Federazione Italiana Pesistica, Federazione Italiana Scherma, Federazione Italiana Sport Invernali, Federazione Italiana Tiro con l’Arco, Federazione Italiana Vela, Federazione Italiana Biliardo Sportivo

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
09:17 1631949420 Scandalo sepolture al cimitero di Sezze, in libertà l'ex custode e un dipendente
09:10 1631949000 Sequestrato a Sabaudia il chiosco non autorizzato dello stabilimento balneare
09:03 1631948580 Record mondiale di dislivello, l’impresa di Cristan Nardecchia in cifre
09:00 1631948400 Presentazione sold out per il "Viaggio all’Ariccia tra ‘700 e ‘800"
08:56 1631948160 Si presenta con microtelecamera all’esame per la patente di guida. Denunciato
17/09 1631910000 Il Sindaco di Anzio ed il Consigliere Piccolo, in visita al CFP di Anzio
17/09 1631909640 Domenica 19 giornata di pulizia sulla spiaggia di Tor Caldara ad Anzio
17/09 1631909400 Rissa al Borgo di Nettuno: coinvolti in 30 tra ragazzi e ragazze: denunciati
17/09 1631891580 Al via i lavori sull'Appia per prevenire allagamenti: disagi fino al 7 novembre
17/09 1631891520 Pomezia, ha un malore ma non può uscire per la sua mole: "calata" dal palazzo
17/09 1631891340 È già Halloween a Cinecittà World: dal 2 ottobre nove attrazioni a tema
17/09 1631891040 Un biennio post-diploma per trovare subito lavoro: Aprilia vuole il suo ITS
17/09 1631889360 Sempre più vicino il gemellaggio tra Aprilia e l'isola di Pantelleria
17/09 1631886720 Vescovo di Latina positivo al Covid, è in isolamento. Diocesi: "Era vaccinato"
17/09 1631885100 Ardea: 300mila euro dalla Regione per riqualificare la piazza di Tor San Lorenzo
17/09 1631885040 Ciampino, il liceo “Volterra” brilla al Turing Contest
17/09 1631883360 Pomezia, miasmi dal fosso della Crocetta: si cercano eventuali scarichi illegali
17/09 1631882760 La Lega di Aprilia presenta il nuovo direttivo. «Dare risposte al territorio»
17/09 1631879220 Fattorino investe un'anziana: portata in eliambulanza in codice rosso a Roma
17/09 1631875500 Discarica Albano, fischi e proteste contro l'arrivo di altri 6 camion di rifiuti
17/09 1631867340 Genzano: cade l'intonaco da un palazzo storico, area messa in sicurezza
17/09 1631867160 Pavona, parte il festival ‘Mac: Musica Arte e Cultura’, conduce Annarita Garbini
17/09 1631867160 Il maltempo si abbatte sui Castelli: le prime vittime sono gli alberi
17/09 1631860980 Giustizia, eletto il nuovo direttivo della Camera penale di Velletri
17/09 1631860980 Pomezia, rifiuti: chi non deve pagare la seconda rata della Tari

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli