[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Tante società rischiano di sparire

Lo sport chiama il Governo: le richieste di 11 federazioni in vista della Fase 2

Tramite un comunicato interfederale, la FIPE si è fatta portavoce delle istanze di diverse federazioni sportive, che al momento nutrono i giusti timori derivati dalla crisi nata con la pandemia. Di seguito il testo del comunicato. Prevedere un intervento finanziario rivolto alle associazioni sportive dilettantistiche sin dal decreto “Cura Italia” in discussione in Aula in questi giorni, sbloccare i fondi già stanziati e vincolati per il progetto Sport Di Tutti ed assicurare la certezza della contribuzione statale per il prossimo anno. E’ questo quanto richiesto da alcuni rappresentanti del mondo dello sport, chiamati a fronteggiare, così come l’intero Paese, il momento più difficile della storia recente. Le prime bozze del decreto “Cura Italia” non sembrano tenere in considerazione un movimento, quale quello dello sport italiano che influisce, considerandone anche l’indotto, per il 3,8 % del PIL .Chiediamo al Presidente del Consiglio, al Ministro competente ed all’interno Governo di riconoscere, allo sport di base, che si fonda sul quotidiano impegno di milioni di praticanti, quel ruolo importante non solo sul piano economico ma anche e soprattutto su quello sociale. La pandemia sta mettendo a serio rischio la sopravvivenza delle società sportive che rappresentano sia il terreno fertile da cui germogliano i campioni di domani e sia il veicolo di trasmissione più immediato ed efficace dei valori del vivere civile e della convivenza sociale. I primi interventi predisposti dal Governo hanno rappresentato per lo sport azzurro una boccata d’ossigeno che però rischiano di essere insufficienti. E’ necessario adesso intervenire in maniera tempestiva e strutturale. E’ per questa ragione che chiediamo di prevedere, all’interno dei 25miliardi che rappresentano il plafond del decreto “Cura Italia”, lo stanziamento di somme che possano rappresentare un’immissione di liquidità che, attraverso le Federazioni sportive, possono giungere immediatamente alle società di base che rappresentano la colonna vertebrale dello sport azzurro. Inoltre, chiediamo di svincolare i fondi già stanziati per il progetto “Sport di Tutti” e che rischiano di rimanere dormienti nei nostri bilanci federali in quanto non potranno essere messe in atto quelle iniziative alle quali erano destinati. Si tratta di somme importanti e che potrebbero essere utili quale ulteriore sostegno alle nostre realtà sportive. Ma, come ogni sportivo sa, i risultati di domani si costruiscono con una corretta programmazione. A tal fine, chiediamo al Governo una dichiarazione che possa garantire la continuità degli stanziamenti destinati allo sport anche per il prossimo anno che ci vedrà porci l’obiettivo di onorare il Paese ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo. In questo percorso, sin da subito, esprimiamo l’esigenza di avvertire la vicinanza del Governo al mondo dello sport con azioni concrete che passino dallo stanziamento di fondi fondamentali per la sopravvivenza dell’intero movimento ed anche da una auspicata concertazione ed attività di ascolto di tutte le componenti dello sport italiano, attraverso il CONI ed il Comitato Italiano Paralimpico.

Federazione Italiana Canoa Kayak, Federazione Italiana Canottaggio, Federazione Italiana Cronometristi, Federazione Ginnastica d’Italia, Federazione Italiana Hockey, Federazione Italiana Pesistica, Federazione Italiana Scherma, Federazione Italiana Sport Invernali, Federazione Italiana Tiro con l’Arco, Federazione Italiana Vela, Federazione Italiana Biliardo Sportivo


ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
14:39 1606311540 "Con l'aiuto dei centri antiviolenza le donne possono cambiare la loro vita"
14:08 1606309680 Covid-19, il Sindaco di Latina Damiano Coletta è positivo al tampone molecolare
14:00 1606309200 25 novembre, una panchina in memoria delle vittime del massacro del Circeo
13:34 1606307640 Si toglie il cappotto e si lancia dal ponte di Ariccia: 49enne morto sul colpo
12:13 1606302780 Aprilia: una targa in memoria di Vittorio Casoni al parco Falcone e Borsellino
12:12 1606302720 Genzano: iniziativa in sicurezza per le festività natalizie della Pro Loco
11:57 1606301820 Le Guardie Zoofile Ambientali Accademia Kronos premiano i virtuosi dell'ambiente
11:41 1606300860 Giornata contro la violenza sulle donne: i Comuni si illuminano di rosso
11:40 1606300800 Proiettile alla Giannino ad Anzio, in Parlamento botta e risposta tra Pd e FdI
11:38 1606300680 Lavoratori Conad allo Zodiaco di Anzio, venerdì 27 l’Assemblea sindacale
11:36 1606300560 Violenza sulle donne, Piccolo manifesto per il 25 Novembre ad Anzio e Nettuno
11:22 1606299720 Pomezia, no alla violenza sulle donne: una rosa per Maria Corazza e le altre
10:54 1606298040 Pronto soccorso animali: gara deserta. Servizio affidato in via temporanea
10:47 1606297620 Pavona: lavori di sistemazione al passaggio a livello conclusi entro oggi
10:47 1606297620 Polstrada: occhio al telelaser. Ecco le postazioni di questa settimana nel Lazio
10:37 1606297020 Flash mob e iniziative anche a Genzano contro la violenza sulle donne
10:23 1606296180 Crimini contro le donne e revenge porn: il Lazio tra le prime regioni in Italia
10:19 1606295940 Mercato settimanale di Marino: consentito l'accesso a massimo 250 persone
09:36 1606293360 Incendio tossico di rifiuti alla Loas di Aprilia, c'è un primo indagato
08:31 1606289460 Violenza di genere, a Latina 89 arresti e 322 denunce nel 2020
08:23 1606288980 Conferenza dei Sindaci per individuare una discarica: decisione rinviata
24/11 1606244160 Addio Macar, una delle prime firme di Aprilia e faro per i redattori de Il Caffè
24/11 1606237380 Castel Gandolfo: giornata di sport per dire 'no' alla violenza contro le donne
24/11 1606234800 Covid 19, deceduti altri due cittadini di Pomezia. Il cordoglio del sindaco
24/11 1606234560 Ripristino del ponte danneggiato sulla Tuscolana: ok al progetto a Frascati

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli