[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

INTERVISTA ESCLUSIVA

“Non dimentichiamo nessuno”. Eleonora Mattia, presidente Commissione Lavoro

Eleonora Mattia - Presidente Commissione Lavoro e Formazione del Lazio
Eleonora Mattia - Presidente Commissione Lavoro e Formazione del Lazio

La Regione Lazio ai tempi del Coronavirus. Cosa sta facendo la Giunta Zingaretti per imprese e cittadini? Ne abbiamo parlato con Eleonora Mattia, consigliere regionale Pd, ma soprattutto presidente della Commissione regionale Lavoro, Formazione, Pari opportunità, Istruzione.

Lei è la Presidente della Commissione Lavoro. Quali sono i passi da muovere per attivare la ripresa economica nel Lazio?
“Prima di tutto la tutela della salute di ogni singola lavoratrice e di ogni singolo lavoratore, perché se c’è un valore che questa pandemia ci ha insegnato è che la salute è il bene più prezioso che abbiamo. Inoltre, è necessario investire sulle infrastrutture digitali, sulla semplificazione amministrativa, ripensare una nuova politica industriale che non si basi soltanto sugli aiuti di Stato, ma che renda protagonista ogni soggetto produttivo. I numeri raccontano una situazione difficile, ma non irrecuperabile grazie ai provvedimenti adottati dal Governo e dalla Regione Lazio che stanno sostenendo, attraverso risorse agli Enti locali, le cittadine e i cittadini del nostro territorio, soprattutto delle fasce sociali ed economiche più deboli”.

Non dimentichiamo i bimbi da 0 a 3 anni: 6 milioni di € a sostegno dei nidi pubblici o convenzionati

Imprese e liberi professionisti sono stati colpiti dall’emergenza. Quale è la sua lettura dei dati delle richieste di Cig in deroga?
“Ad oggi, sono arrivate domande di Cassa Integrazione in deroga per un totale di 142.117 lavoratori, di cui la metà sono donne. Questi numeri fanno già emergere, da una parte, le difficoltà reali del comparto produttivo, ma, dall’altra, la capacità della Regione Lazio di fornire rapidamente strumenti per fronteggiarle, senza escludere le piccole realtà. Infatti, la percentuale delle aziende da 0 a 5 dipendenti che hanno fatto domanda di Cig è superiore al 90 percento e cominciano a farne richiesta anche quelle sopra i 5 dipendenti. Il numero delle richieste inviate dalla Regione all’Inps, la prima regione ad aver attivato la trasmissione, è in linea con il trend nazionale e si continuerà a correre per mettere subito denaro nelle tasche di tutti i lavoratori e di tutte le lavoratrici. Per imprese e partite Iva ci sono stati provvedimenti importanti, come il “Pronto Cassa” con prestiti veloci di 10mila euro a tasso zero e la moratoria straordinaria. Le richieste sono tante e l’obiettivo è quello di snellire ancora di più le procedure affinché siano accessibili a un numero sempre più ampio di soggetti”.

Istruzione. Didattica a distanza e ritorno a settembre nelle aule. Lo scenario è preoccupante? Come si pensa di procedere?
“I nostri giovani, dalla più tenera età all’adolescenza, hanno subìto uno sconvolgimento della quotidianità che non ha precedenti. La mancanza di contatti sociali con i coetanei, il blocco della routine scolastica e hobbistica, una convivenza forzata con genitori ed eventuali fratelli o sorelle che rischia di non lasciare i legittimi spazi di autonomia. Tutti loro hanno seguito diligentemente le direttive, subendo spesso un doppio carico di stress (proprio e dei genitori) e trovandosi impotenti di fronte alla perdita di persone care e un futuro che sembra essere tutt’altro che rassicurante. A fronte della chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, certamente la questione più urgente è stata ed è tuttora garantire continuità didattica. Lo strumento migliore in tal senso è stato individuato, prima informalmente e poi ufficialmente, come la didattica a distanza. Migliaia di presidi, docenti e studenti si stanno sforzando per entrare in questa nuova dimensione virtuale della quotidianità scolastica, con grande impegno e serietà, ma non senza enormi difficoltà. Emerge il problema dei dispositivi elettronici. Così come le scuole faticano a reperire la necessaria dotazione di attrezzatura, non tutte le famiglie dispongono di un numero sufficiente di dispositivi elettronici per soddisfare le esigenze di smart learning e smart working di ogni componente e molti studenti si trovano così materialmente impossibilitati a seguire le lezioni a distanza. A questo si aggiunge poi la questione del passaggio da dispositivi smartphone a strumenti come tablet o laptop che crea dei problemi nella fruizione della didattica. La Regione con l'avviso pubblico "Classe virtuale" ha attivato un primo progetto per dare supporto agli istituti superiori con finanziamenti fino a 3mila euro”.

Ci aspetta una sfida importante: la tutela di ogni posto di lavoro, perché senza lavoro non c’è dignità

Anche gli asili nido pubblici e privati sono in difficoltà. Hanno dovuto chiudere battenti e non hanno più percepito le rette pagate dalle famiglie. La Regione, però, è intervenuta anche in loro sostegno?
“Certo, la Regione non ha dimenticato la fascia di età 0-3. Anche le bambine e i bambini stanno subendo gli effetti dell’emergenza in un momento della loro vita in cui la dimensione del gioco e della relazione tra pari risulta fondamentale e non sostituibile con le tecnologie. Per non rischiare di vedere chiudere le strutture che li accolgono, presidi territoriali e sociali imprescindibili, la Regione Lazio ha destinato 6 milioni ai nidi pubblici o convenzionati, privati accreditati ma non in convenzione. Tutte le altre strutture private, che non hanno i requisiti previsti dal Decreto legislativo 65 del 2017, sono considerate imprese a tutti gli effetti e possono accedere ai prestiti a zero interessi previsti con il “Pronto cassa” e alla Cassa Integrazione in deroga. La crisi può essere anche l’opportunità per imparare che la scuola è educazione e istruzione fin dai primi mesi di vita e che l’accoglienza dei più piccoli non è un servizio di baby-sitting. È necessario che le strutture rispettino precisi standard e parametri di legge perché siano il perno di un sistema integrato dei servizi educativi che coinvolge gestori, lavoratori, famiglie e soprattutto i bambini”.

“Bonus affitto” e “bonus spesa” sono, invece, i provvedimenti predisposti per famiglie e persone svantaggiate in difficoltà. 
"E’ stato destinato un fondo di 43 milioni per dare contributi per il sostegno al pagamento dell’affitto. Si tratta di uno dei più significativi provvedimenti che la Regione sta mettendo in atto, attraverso il trasferimento delle risorse ai Comuni, per aiutare le famiglie a fare fronte all’emergenza Covid-19. È un provvedimento importante perché riesce ad andare incontro all’esigenza di una larga fascia della popolazione. Il contributo coprirà tre mensilità al 40% del canone di locazione e potrà essere richiesto attraverso una semplice autocertificazione. Il “bonus spesa” gode di uno stanziamento di 21 milioni a favore dei Comuni del Lazio che li erogano ai cittadini per l'acquisto di generi alimentari e medicinali. Provvedimenti che dimostrano come la Regione si stia muovendo con una visione a 360 gradi per sostenere tutte le diverse difficoltà”.

Si sta per avviare la fase 2 dell’emergenza Covid-19, che segnerà la ripartenza progressiva delle attività. Cosa può dirci?
“L’emergenza Covid-19 ci ha messi a dura prova sotto svariati punti di vista, tanto nella sfera pubblica quanto privata (…) La Regione Lazio ha cercato di mettere in campo misure veloci di resistenza. In questo momento, in cui si sta pensando alla fase 2, sono necessarie misure di prospettiva. Ci aspettano sfide importanti e, quindi, la tutela di ogni singolo posto di lavoro. Perché, come ci sottolinea l’articolo 4 della Costituzione, non vi è speranza, non vi è libertà, non vi è dignità senza lavoro”.

Storie di umanità e solidarietà riempiono le cronache. Non pensa che l’emergenza abbia anche del bello da raccontare?
“La storia più bella e straordinaria la raccontano ogni giorno i medici e gli operatori sanitari con la devozione con cui stanno compiendo questo difficile lavoro. Un lavoro riconosciuto anche concretamente dalla Regione Lazio con mille euro che premiano la professionalità e l’umanità degli operatori sanitari. E, poi, c’è il grande lavoro svolto quotidianamente dai volontari, grazie ai quali si riescono a garantire i servizi socio-assistenziali primari".

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
05/07 1593939120 Lite al mare a Lido dei Pini, "spiaggino" alza le mani contro due adolescenti
05/07 1593936960 Abusi edilizi nella zona protetta del Vivaro scoperti dalla polizia locale
05/07 1593936600 Incidente mortale sull'Appia sud: muore un centauro di Cisterna, grave la moglie
05/07 1593935940 Nervoso davanti ai poliziotti: 22enne di Velletri nascondeva 1,8 kg di cocaina
05/07 1593934020 Ladri sfondano con un camion la vetrina del Compro oro a Villa Claudia ad Anzio
05/07 1593933900 Cinque ragazzini in difficoltà al Vittoria a Nettuno, portati a riva dai bagnini
05/07 1593933840 Cumuli di rifiuti a fuoco ad Anzio, i cittadini presentano esposto in Procura
05/07 1593933720 Investe una donna ad Anzio e si dà alla fuga, rintracciato e denunciato
04/07 1593885000 Mattinata a Sabaudia per Fiorello: a passeggio in centro e... in farmacia
04/07 1593882840 Lo 'strano' ok regionale a Rida per ampliare del 30% lo stoccaggio dei rifiuti
04/07 1593880800 Anzio, vertice tra i commercianti e la Polizia locale contro le aggressioni
04/07 1593880740 Stasera al Teatro Spazio Vitale di Nettuno il tributo a Lucio Battisti
04/07 1593880680 Al via il bus navetta ecologico e gratuito da La Piccola al centro di Anzio
04/07 1593879180 Velletri, anziano trovato morto nella sua casa, in una comunità religiosa laica
04/07 1593878820 Clienti accalcati e personale senza mascherina: la Polizia chiude 2 pub a Latina
04/07 1593878220 Doppio assalto dei ladri alla biblioteca di Pavona, rubati vari oggetti
04/07 1593873360 Virus, nel Lazio contagi triplicati. «Si è abbassato il livello di attenzione»
04/07 1593869820 Ciampino ottiene il riconoscimento di "Città che legge"
04/07 1593869580 Asl Rm 6, positivi un uomo di rientro da Bangladesh e bimbo ora al Bambino Gesù
04/07 1593869400 Villa Lusi confiscata, parte la petizione: il Comune ne chieda l'assegnazione
04/07 1593869100 Ricorso al Tar contro il bilancio approvato dal Consiglio comunale di Cisterna
04/07 1593868800 Controlli della Polizia di Stato a Latina: 6 arresti e 14 denunce in 7 giorni
04/07 1593857520 Regione incontra i sindaci di Velletri e Lariano su investimenti per l'ospedale
04/07 1593857340 Atti persecutori e incendio, 43enne deve scontare ai domiciliari 2 anni e 2 mesi
04/07 1593856980 Festa 'ridotta' per Santa Maria Goretti, Patrona di Latina e dell’Agro Pontino

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli