[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Il DNA del settimanale Il Caffè

Se la corruzione uccide più del Covid 19 FOTO

Migliaia di morti sono stati causati più che dal virus, da tutta una serie di carenze. Carenze di personale sanitario, di tamponi, di mascherine, di posti in rianimazione. Carenze derivanti da decenni di tagli e di saccheggi alla sanità pubblica. Il confronto con la mortalità in Germania e altri paesi è impietoso!

Ero al Pronto Soccorso mi sentivo esplodere da dentro, non potevo sedermi né stare in piedi  con dolori peggiori di una colica renale, causati da un batterio killer molto raro. Chiedevo solo una barella, ma non c'era! Mi sono sdraiato per terra di fronte alla gente, ho pensato alle mie bambine e ho pianto. Non solo per i dolori, ma perché un padre di famiglia nel momento dell'estremo bisogno non deve sdraiarsi a terra perché manca una semplice barella! Poi vi dirò come è andata a finire.

Migliaia di famiglie oggi piangono i loro cari perché questi furbissimi corrotti e corruttori hanno saccheggiato miliardi e miliardi togliendo perfino l'ossigeno non solo ai malati ma a tutto il Paese gravandolo di uno dei debiti pubblici, in rapporto al Pil, fra i più disastrosi del mondo a livello di paesi di guerra o simile, come Libano, Sudan, Grecia, Eritrea.

236 miliardi all'anno è il costo della corruzione in Italia, pari a quasi 4.000 euro per abitante. Dico all'anno! A tanto ammonta la stima del danno ecomico dall’analisi della ong americana RAND per il parlamento europeo. Il Paese con il più alto livello in Europa. 

Quante risate si saranno fatti sulla nostra pelle, facendo pagare una siringa 10 volte il costo reale. Lo facevano tutti, sono stati deboli, non pensavano che potevano generare tanta morte? 

Beh, ora i nodi vengono tutti al pettine e non ci sono più scuse, sono loro i colpevoli principali seppur indirettamente del disastro italiano del debito pubblico e anche di così tante morti.

Non mi interessa invocare la pena di morte o  la galera per questa gente, mi interessa solo che smettano di rubare il nostro futuro e la nostra stessa sopravvivenza. 

Ma siccome sono peggio dei drogati (la maggior parte non ce la può far da solo) allora vanno allontanati, tenuti a distanza, messi in quarantena a vita per non contagiare più le istituzioni, i partiti, la burocrazia e l'economia intera.

Adesso si parla tanto di centinaia di miliardi di aiuti presunti, li bruceremo alla maniera italiana?

L'Italia è in ginocchio, ma vuole rialzarsi, lavorare duro, riconquistare la speranza, ma tutto sarà inutile se tutti questi furbi continueranno ad operare vanificando ogni sforzo. I vampiri esistono eccome, e mi fanno più paura di quelli dei film horror.

Chi sta nei partiti sa bene chi sono questi furbi! Li conoscono uno ad uno: che li allontanino e smettano di inciuciare sfruttandoli per i loro interessi, perché è ora che si rendano conto una volta per tutte che si mettono sul loro stesso piano, diventando collaborazionisti del nemico, nemici della Patria, traditori del Popolo Italiano, contagiati che infettano, ladri che rubano ai poveri. 

Ma ognuno di noi deve fare la sua parte, rinunciando a scorciatoie e aiuti in cambio di voti e favori, da parte di politici, di mafie e di tutti quei personaggi ambigui che agiscono come tramite. Vanno allontanati come si allontana un contagiato di Coronavirus!

Il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho ha già lanciato l'allarme "in momenti di emergenza come quello attuale è altissimo il livello di attenzione su queste forme di apparenti benefici che la camorra e le mafie tentano di offrire alle fasce più povere".

Distanza! Teniamoli a distanza, come li tengo a distanza io, perché un editore che vuole fare informazione indipendente sul serio mantiene le distanze non solo da certa gente. Io non incontro nessun politico, non voglio relazioni con chi poi dobbiamo controllare e raccontare, per evitare di perdere equilibrio. 

Mi hanno cercato più volte dai Palazzi che contano,  per promettermi contratti pubblicitari dai loro amici, in cambio dovevamo scrivevere quello che dicevano loro. Con eleganza e mille complimenti, perché ci sanno fare, è il loro mestiere, mi hanno spiegato che mi volevano aiutare perché in Italia funziona così! 

Credo di aver fatto loro tenerezza per il mio disagio, ma evidentemente avevano sbagliato persona e giornale. Sarà anche questo il motivo per cui i giornali stanno tutti morendo mentre Il Caffè, come una formichina, cresce e piace sempre di più. 

Ci hanno minacciato, ci hanno querelato oltre 100 volte, non abbiamo mai perso, scriviamo ciò che è documentato e stop. Non per fare i giustizieri, che Dio ce ne scampi! Il virus della corruzione non si combatte con l’odio, la vendetta,  ma con la cultura della vita. 

Però è urgente difenderci da quest'invasione simile a quella di un'esercito straniero, come cittadini italiani, veri patrioti che ancora vogliono sperare in un futuro per i nostri figli, per le persone oneste, per chi lavora dalla mattina alla sera senza arrivare a fine mese. Per i malati che non possono curarsi perché non hanno i soldi, per i disabili e le loro famiglie che non sono sufficientemente assistite, per i giovani che vorrebbero sposarsi o le famiglie che vorrebbero procreare, perché non hanno un lavoro degno di questo nome.

Esattamente 10 anni fa ero sul letto con i dolori della morte, operato e in attesa di risultati che potevano decretare la mia fine prematura. Sapete cosa conta di fronte alla vita e alla morte in quei momenti in cui tutto sprofonda in un abisso nero di paura? Fatevelo dire da chi ci è passato vivendo una delle esperienze più luminose e serene della mia vita: conta solo il bene fatto! L'amore dei cari, anche una semplice adozione a distanza fatta con il cuore, queste cose solo ti sorreggono come una roccia stabile, tutto il resto sprofonda e ti tira giù. 

Anche la fede sprofonda, se non è verità e opere di vera carità. Il vero male è la paura di non trovare nulla che ti sostenga nella luce, quel buco nero è cento volte peggio dei dolori fisici. Perciò da queste pagine dico: amiamoci, proviamoci, allontaniamo da noi le persone a cui non interessano questi discorsi. 

Ora nel tempo della Pasqua salviamo un bambino e l'Amore ci salverà. Consiglio le adozioni a distanza di Italia Solidale. Ecco di cosa mi interessa parlare, di Vita, altro che di corruzione! L’amore ci dà speranza e innalza le difese immunitarie.

Papa Francesco ha pregato per i giornalisti, perché la gente non rimanga isolata in questo tempo di chiusura. Questo è lo spirito con cui facciamo informazione, l’amore per le persone, per la vita, per la verità.  

Questo è lo spirito con cui porto avanti questo durissimo lavoro di editore e spero che chi collabora con me lo comprenda e lo condivida sempre più. Con Stefano, il mio socio e direttore delle testate, abbiamo messo su un team formidabile, di persone vere, giovani soprattutto. Scelte non tanto per quello che già sapevano fare, ma per l'atteggiamento positivo e generoso che hanno dimostrato. 

Molti sono diventati veri professionisti, altri autentici fuoriclasse, ma soprattutto si impegnano per essere e rimanere persone sane. Questo mi da speranza per questa testata giornalistica e per l'Italia intera. 


ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
20:08 1611256080 Castello Pratica di Mare: Latium Vetus chiede al Catasto di fare una "rettifica"
17:36 1611246960 Covid 19, Asl Roma 6: altri 138 casi nelle ultime 24 ore. Deceduti tre anziani
16:38 1611243480 Coronavirus, Latina e provincia altri 167 contagi e 5 morti. I dati delle città
15:23 1611238980 Abbandoni abusivi di rifiuti: trovati elementi per risalire all'autore del reato
14:59 1611237540 Asfaltate le strade di Viceré. I cittadini mettono i soldi per la parte privata
14:34 1611236040 Si cappotta con l’auto a Cretarossa a Nettuno, ferito un operaio di 65 anni
14:23 1611235380 Aprilia, Anzio, Nettuno e Lanuvio celebrano i 77 anni dello Sbarco degli Alleati
14:16 1611234960 Cori proclama lutto cittadino per la morte di Don Ottaviano Maurizi
13:19 1611231540 Rocca di Papa: conclusi i lavori di messa in sicurezza della scuola centrale
12:57 1611230220 Pazienti dell’emodialisi di Anzio al freddo, la segnalazione di una cittadina
12:54 1611230040 Impianto di riscaldamento rotto, la scuola di via Cavour chiusa oggi e domani
12:52 1611229920 Stradale denuncia 26enne di Anzio: coca e sconfinamento in cerca di prostitute
12:34 1611228840 Continua la protesta davanti alle scuole, in pochi sono rientrati in classe
12:08 1611227280 Col fucile in auto beccato a perlustrare ville: inseguito sulla 148 e arrestato
11:05 1611223500 Albano, affittuari della discarica: "Condivisibile preoccupazione sulla salute"
10:47 1611222420 Laboratorio di 'ingegneria fiscale' a servizio di evasori: 47 mln di Iva evasa
09:50 1611219000 Nella lista delle opere da commissariare c'è anche la Cisterna-Valmontone
09:37 1611218220 Incendio in un edificio a Velletri: intervento notturno dei vigili del fuoco
09:15 1611216900 Al Tar per avere la cartella clinica della mamma morta in ospedale: la Asl perde
08:50 1611215400 Ritardi Pfizer, la vaccinazione agli over 80 dal 1° febbraio rischia di saltare
08:39 1611214740 Il Tar annulla la gara per i servizi cimiteriali. Ma l'appalto è già concluso
08:25 1611213900 Latina, indagine di gradimento sul cibo servito a mensa nelle scuole
08:12 1611213120 Nuova discarica tra Latina e Sabaudia, un'altra a Fondi: i sindaci hanno scelto
01:02 1611187320 E-distribuzione: avviso di interruzione energia elettrica il giorno 26 gennaio
20/01 1611157620 Zaccheo: «Un uomo ferito gravemente e non ucciso, ha voglia di riscatto»

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli