[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Lettera a Asl e Regione

Infermieri di Latina: «Disposti a pagare i tamponi, ma assumeteci»

La sicurezza in primo piano, con la richiesta di maggiori e più adeguati dispositivi di protezione, ma anche assunzione di nuovo personale e rinnovo dei contratti e disponibilità a contribuire economicamente all’acquisto di tamponi e reagenti per tutto il personale infermieristico pontino. Ma soprattutto un accorato appello a “fare presto”, per evitare la drammatica scia di contagi e di morti che ha toccato gli operatori sanitari nel nord Italia. E’ la sintesi della lettera che la presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Latina (OPI), Annunziata Piccaro, a nome del Consiglio dell’Ordine, ha inviato oggi alla Regione Lazio, ai direttori generale, sanitario e amministrativo della ASL di Latina, alle strutture sanitarie convenzionate del territorio e a tutte le rappresentanze sindacali di settore, per evidenziare una grave situazione per la quale “è necessario fare presto ed adottare decisioni immediate per la maggior sicurezza dei nostri Infermieri”, scrive la Piccaro. Rilevando l’elevato numero di contagi da Covid-19 che sta colpendo il personale sanitario impegnato a tutti i livelli e sull'intero territorio nazionale, la presidente dell’Opi evidenzia come “il personale infermieristico resta il più colpito da questo fenomeno che ormai sta assumendo una rilevanza numerica non più trascurabile. Occorre correre ai ripari, forti dell'esperienza su quanto accaduto nel nord del Paese, poiché se non si interviene immediatamente questa situazione potrebbe ben verificarsi anche nelle regioni a noi vicine e nel Lazio stesso, dove si sta registrando un aumento della diffusione del virus”. Da qui le richieste avanzate dall’OPI, tra cui “una fornitura di DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) appropriata, secondo le diverse esigenze operative, così da contrastare il rischio di contagio. Inoltre, è necessario assumere altro personale e nel contempo rinnovare i contratti in scadenza in quanto, ora più che mai, non ci possiamo permettere di mandare a casa personale formato. Queste azioni consentirebbero al personale esistente di resistere ai turni massacranti di 12 ore a cui esso è esposto, per organici che attualmente non sono certo in grado di fronteggiare lo stato di emergenza che si sta prospettando, e consentirebbero altresì di ridurre la comparsa della cosiddetta "sindrome da burn-out”, si legge sempre nella lettera. Relativamente alla decisione assunta dalla ASL di Latina di effettuare tamponi a tutto il personale sanitario, l’OPI “si offre di intervenire con partecipazione economica alla spesa necessaria per l'acquisto dei tamponi e dei reagenti nonché per il pagamento delle figure professionali deputate al prelievo e all'esame del campione, in modo da poter raggiungere efficacemente tutti gli Infermieri.” I destinatari della lettera vengono inoltre esortati “ad adottare con celerità tutte le misure necessarie e redigere un concomitante piano di fattibilità, sul piano amministrativo, per la sua immediata realizzazione”. Infine, l’OPI Latina comunica che, come programmato già nelle scorse settimane, non invierà ai propri iscritti la periodica richiesta di versamento delle quote di iscrizione all’Ordine, posticipata a data da destinarsi.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
15:33 1590413580 (Quasi) tutto riparte, ma la musica resta al palo: lo raccontano gli artisti
15:29 1590413340 Coronavirus, quattro nuovi casi positivi in provincia di Latina
15:15 1590412500 La mappa (oscura) del potere nell’emergenza: 3 persone gestiscono quasi tutto
15:07 1590412020 Asl 6: dai Castelli fino al litorale oggi solo 1 nuovo caso di coronavirus
15:04 1590411840 Latina, ecco quali sono le tasse comunali annullate e quelle sospese
14:22 1590409320 Albano, inaugurato il Taxi Sociale per gli spostamenti delle persone fragili
14:19 1590409140 I commercianti di Grottaferrata si uniscono per rilanciare l'economia in città
14:02 1590408120 Le guardie ittiche hanno multato 15 pescatori perché senza licenza o tesserino
13:35 1590406500 Nessuno si offre per l'appalto da 3 milioni per i rifiuti organici di Pomezia
13:24 1590405840 Assistenti civici per evitare assembramenti: non percepiranno retribuzione
12:50 1590403800 Giallo sul bonus di 600 € ai professionisti: spetta anche per aprile e maggio?
12:07 1590401220 A Pomezia da oggi si ricomincia a pagare il parcheggio sulle strisce blu
11:42 1590399720 Autoscuole, protesta anche a Latina: manifestazione davanti alla motorizzazione
10:54 1590396840 Depuratore acque reflue Latina Scalo/Sermoneta: riparte il cantiere
10:11 1590394260 Sfalci e rifiuti gettati per strada: lo sdegno dei residenti a Marina di Ardea
10:04 1590393840 Da domani a Fiumicino nuove modalità di accesso allo scalo aeroportuale
09:51 1590393060 Weekend di controlli al lago di Castel Gandolfo: in tanti a prendere il sole
09:34 1590392040 Cade da 6 metri mentre pota un albero, 75enne finisce in ospedale a Velletri
09:30 1590391800 Grande successo per l'evento di solidarietà Le rose di Santa Rita a Lariano
09:25 1590391500 Marino, flashmob dei commercianti per aiuto e sostegno dal Comune
09:10 1590390600 Il Pro Cisterna Latina Scalo Sermoneta si divide dallo sponsor e va avanti da sé
08:56 1590389760 Ariccia, scontro sull’abbattimento 'anticipato' delle villette abusive
08:46 1590389160 Sesta vittima del coronavirus ad Aprilia. Il sindaco: rispettate le regole
08:42 1590388920 Flash Mob Drive-In per far ricominciare le nascite all'ospedale di Anzio
08:40 1590388800 Oggi riaprono palestre e piscine: ecco le regole da rispettare

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli