[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

dall'esempio dei musicisti del 1957

Arrivano dalla periferia Est i nuovi CantaCronache

I nuovi CantaCronache nati 
nella periferia Est di Roma
I nuovi CantaCronache nati nella periferia Est di Roma

Era il lontano 1957 quando un gruppo di musicisti e letterati decisero di creare un progetto politico e musicale alternativo alla cosiddetta 'canzonetta' mainstream che dominava la scena cantautorale italiana. Ai vari Modugno, Celentano e Buscaglione si opponevano musicisti come Amodei, Margot, Liberovici e scrittori come Calvino, Jona e Fortini. Uno degli obiettivi principali era quello di riportare nella canzone italiana il duro contenuto della cronaca quotidiana. Così la sera del 3 maggio 1958 nella sala dell'Unione Culturale a Torino, con lo spettacolo '13 Canzoni 13' cambiò qualcosa nella storia della canzone d'autore. Non fu solo una performance ma soprattutto lo sdoganamento di un manifesto. Così disse Umberto Eco parlando di uno dei leader dei Cantacronache, Michele Straniero: “Se non ci fossero stati i Cantacronache e quindi se non ci fosse stata anche l'azione poi prolungata, oltre che dai Cantacronache, da Michele Straniero, la storia della canzone italiana sarebbe stata diversa. Poi, Michele non è stato famoso come De André o Guccini, ma dietro questa rivoluzione c'è stata la sua opera”.

I primi CantaCronache

Senza l'attività di questo gruppo di artisti, in soldoni, non avremmo avuto Faber, Lucio Dalla, Guccini, Piero Ciampi, Gaber, Jannacci e buona parte di ciò che oggi conosciamo come 'cantautorato italiano'. Il nuovo tipo di canzone proposta prendeva assai le distanze dai canoni della canzonetta di consumo che si era imposta in Italia nel dopoguerra e sostanzialmente espressa nell'allora nascente Festival di Sanremo; bisognava “evadere dall'evasione” (ovvero dai modelli proposti nella canzone di consumo) e gli epigoni si reperivano negli chansonnier francesi, nel repertorio di Brecht e Weill e nella tradizione dei cantastorie italiani. Il gruppo fondato da Alberto Salmè – Questa la doverosa premessa al fine di comprendere il progetto nato da un'idea del giornalista e cantautore Alberto Salmé (romano d'adozione del quartiere Alessandrino al quale è molto legato) e che, insieme a musicisti dall'estrazione musicale eterogenea come Luca Santini (chitarra), Giuseppe Conticello (violino), Diego Lucantoni (percussioni e batteria) e Fabrizio Biffignandi (basso) tenta di recuperare lo spirito e la filosofia dei maestri Cantacronache: “Sanremo è rimasto pressappoco quello di allora”, dice Salmé, sottolineando che: “Rimane più una kermesse che un vero e proprio festival della canzone. Sono cambiate di certo le forme, per ovvi motivi storici, ma se ci pensiamo bene la struttura dei modelli proposti nei contenuti dei brani sono ancora coerenti con quelli di 60 anni fa. Si pone, oggi come allora, un problema di autenticità”. Insomma per i nuovi CantaCronache il cantautorato non è affatto morto “a patto che si ricominci a non avere paura delle storie e delle parole. I fatti della vita, tutti, possono essere raccontati. Quindi è questione di poetica e selezione. Non dico che scrivere una canzone sia come scrivere un articolo di cronaca, ma è a partire dalla cronaca che scrivo le mie canzoni”.

Nei nuovi CantaCronache riemerge lo spirito dei loro maestri

E così lo spirito compositivo di capolavori come 'Canzone Lieta', 'Canzone Triste, 'Dove vola l'Avvoltoio', 'Oltre il Ponte' o 'Il Censore' riemerge oggi in brani dei nuovi CantaCronache come 'Anatomia del Viaggio', ispirata a chi cerca una vita migliore lontano dal proprio paese, 'Le Cinque Regole', un sarcastico vademecum per manipolare i popoli e 'La stanza sotto al cielo', dedicata a un clochard. Ma i CantaCronache regalano spazio anche alle storie d'amore, sempre con un linguaggio crudo e sincero, con la bellissima 'Cronache dall'Aorta: “Si tratta di una confessione profonda, quasi a interloquire col nostro giudice interiore. Una presa d'atto dei propri limiti umani nel contempo evidenziando ciò che di bello riusciamo a fare senza rendercene conto; una strana forma di accettazione del sé, per quanto triste possa essere”.

A marzo il primo Ep della Band

Non potevano venire che dalla periferia questi musicisti, dalle frontiere sociali più ricche di storie struggenti, vere e non necessariamente a lieto fine. L'esperto fonico Gianfranco Tassella ha accompagnato la band per la realizzazione del primo Ep 'Racconti Precari' in uscita per l'etichetta 'Akuna Matata Produzioni': “Siamo stati onorati di collaborare con Gianfranco che in passato ha seguito artisti del calibro di Manu Chao, Jethro Tull, Aphex Twin, Green Day e Modena City Ramblers” dicono i CantaCronache che peraltro non nascondono le loro idee politiche: “Già con le nostre scelte è evidente il nostro anarchismo. Di base si tratta del pilastro della nostra poetica”. Politica, amore, memoria e vita vera. Questa l'eredità dei maestri che oggi rivive nei nuovi CantaCronache. 


ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
15:00 1597410000 «Parla con me, non riagganciare», operatore del 113 salva un aspirante suicida
14:56 1597409760 Troppe risse e pregiudicati in stato di ebbrezza, il questore chiude un bar
14:49 1597409340 Frascati: in tanti al funerale di Riccardo Scotti, rugbista morto a soli 34 anni
13:51 1597405860 Il Sindaco di Nettuno Coppola: “Rispettiamo le distanze e Buon Ferragosto”
13:49 1597405740 Firmato l'accordo tra Comune di Anzio e Ferrovie per la cessione de La Piccola
12:57 1597402620 I sindacati: bene l'accordo tra Comune di Nettuno e Polizia locale
12:47 1597402020 «Un museo a Marino per esporre i lingotti d'oro coniati per Italia '90»
12:31 1597401060 Tragedia in mare, 15enne muore mentre fa il bagno. Soccorsi inutili
11:52 1597398720 Velletri, ritorno sul set con Pupi Avati per l'attore regista Fernando Mariani
11:36 1597397760 Rocca di Papa, a Mondo Migliore si attendono i trasferimenti dei positivi
11:34 1597397640 Premio Duna d’Oro Sabaudia a medici e infermieri impegnati nell’emergenza Covid
10:17 1597393020 Truffa dello specchietto: individuati (nonostante la mascherina) e denunciati
09:57 1597391820 Si rinnova anche quest'anno la tradizione della transumanza Falasche-Jenne
09:46 1597391160 Incendio tossico alla Loas di Aprilia: la Regione dichiari lo stato di emergenza
09:39 1597390740 Aprilia prega per il piccolo Leo, 5 anni: genitori morti in una frana
13/08 1597350480 Coronavirus, a Nettuno risulta una persona positiva di rientro dalla Bulgaria
13/08 1597350300 Il consigliere Federici: “Niente sicurezza, annullata la Notte Bianca a Nettuno”
13/08 1597332300 Shopping a San Felice Circeo con banconote false da 50 euro. Due arresti
13/08 1597330260 Studenti nei container, Lega: «Gli alunni di Torvaianica non siano di serie B»
13/08 1597329120 L'incendio di Aprilia è una bomba ecologica, nel silenzio dei Tg e di Zingaretti
13/08 1597328760 Scontro tra due auto al "solito" incrocio di Aprilia: due feriti
13/08 1597324500 Anzio, Ferragosto bilanciato: spiagge chiuse e rinforzi di polizia al Porto
13/08 1597324380 Turni serali della polizia locale di Nettuno, i sindacati: Colpa della politica
12/08 1597261080 La puzza dell’incendio di Aprilia sveglia all’alba sia Anzio che Nettuno
12/08 1597261020 La polizia arresta pregiudicato di Nettuno evaso dagli arresti domiciliari

Sport
< <

convenzione con il Comune è scaduta

Il Mitreo rischia di chiudere: salviamolo

convenzione con il Comune è scaduta

Nel quartiere periferico di Corviale esiste una realtà speciale dedicata all’arte, alla creatività e all’espressività dei singoli e...



Inchieste
[+] Mostra altri articoli