[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Con il Lollo-gate non è finita

Monopolio degli incarichi in Tribunale, un problema che verrà ora esaminato

Non è servito neppure il cosiddetto Lollo-gate a rompere il monopolio degli incarichi in Tribunale. Dopo l'inchiesta per corruzione che ha travolto l'ormai ex giudice, rinvii a giudizio e condanne, un ristretto numero di studi di avvocati e commercialisti continua ad ottenere un altissimo numero di nomine e prospera grazie anche a una serie di scambi tra colleghi, i cosiddetti incarichi incrociati. Un sistema oggetto ora di un'analisi  approfondita da parte della stessa presidente del Tribunale, Caterina Chiaravalloti, e del procuratore capo Giuseppe De Falco. Lo scorso anno, in rotta proprio con la presidente Chiaravalloti, sostenendo che dava troppi incarichi a legali di altri fori, i consiglieri dell'Ordine degli avvocati di Latina si sono dimessi in massa e, nell'attesa di nuove elezioni, l'organismo è in mano a un commissario, l'avvocato Giacomo Mignano. Analizzando i tanto contestati incarichi assegnati nell’ambito della volontaria giurisdizione, l’Associazione nazionale forense Latina ha però poi notato che nel 2018, nell'ambito degli 87 incarichi totali di volontaria giurisdizione, quelli assegnati ad avvocati di altri fori sono stati appena 24, di cui solo 12 conferiti dalla presidente Chiaravalloti. Nel 2019 poi, su 130 incarichi totali di volontaria giurisdizione, quelli extra foro sono stati 17, di cui 7 conferiti dalla presidente. Dunque in un biennio, su un totale di 217 incarichi, quelli conferiti ad avvocati non di Latina sono stati l’8,7%. E ora emerge ben altro. Mentre le proteste si sono concentrate sul lavoro dato dall'ufficio giudiziario a legali di altri fori, togliendo così lavoro ai pontini, nessuno sembra infatti essersi reso conto che nell'ambito delle curatele fallimentari, dal 2009 al 2019, dunque per ben dieci anni, il grosso degli affari è stato gestito da soli 13 avvocati. A fronte di centinaia di professionisti che non hanno neppure un incarico, uno di questi legali ha avuto dal Tribunale 11 incarichi come curatore, quindi più di uno l'anno, e addirittura 101 incarichi endoconcorsuali, quelli che a un professionista assegna un altro curatore, per un totale di 112 incarichi pubblici con relative parcelle da incassare. Il secondo avvocato nella particolare graduatoria ha collezionato 69 incarichi e il terzo 59. Ma non è tutto. Il legale da 112 incarichi è infatti legato ad altri due colleghi che compaiono nell'elenco dei "big 13", con cui a lungo ha condiviso lo stesso studio, e se si guarda agli incarichi ottenuti dai tre si arriva a quota 163. Ovvero 163 affari per soli tre professionisti. Non sono tra l'altro gli unici. Nello stesso elenco spiccano infatti anche i nomi di altri tre avvocati, legati per motivi di studio e anche di parentela, che insieme raggiungono quota 111 incarichi. Andando invece ai commercialisti, sempre nell'ambito della fallimentare e sempre negli ultimi dieci anni, il maggior numero di curatele sono andate a soli cinque professionisti. Due, sempre con legami di parentela, hanno ottenuto in totale 57 incarichi e altri due, legati a un terzo commercialista, ne hanno ottenuti 55. Il problema più grande sembra però quello dei cosiddetti incarichi incrociati, un sistema in base al quale un professionista, ottenuta la nomina dal giudice, nell'ambito di una procedura nomina a sua volta un secondo professionista il quale, quando ottiene lui la nomina, nella sua procedura dà in cambio incarichi al primo. Dal 2015 ad oggi ricorrono in tale ambito i nomi sempre degli stessi tre commercialisti e due avvocati. Due dei commercialisti hanno inoltre uno studio associato e quindi in teoria non potrebbero nominarsi reciprocamente, non fosse altro che per un problema di conflitto di interessi, e la terza commercialista ha avuto uno degli altri due commercialisti come testimone di nozze al suo matrimonio. Per quanto riguarda infine i due avvocati, che ugualmente in alcune procedure si sono fatti nomine reciproche, hanno lo studio insieme. Un sistema appunto oggetto di analisi da parte della presidente Chiaravalloti e di dibattito in un incontro riservato a cui ha preso parte anche il procuratore capo De Falco, il quale ha avanzato delle perplessità per incarichi dati pure a professionisti coinvolti, anche se non indagati o imputati, nel Lollo-gate. Quanto hanno guadagnato sinora tali professionisti? Impossibile saperlo. Il Tribunale vuole rendere pubblici i compensi di chi lavora per l'ufficio giudiziario, trattandosi di denaro pubblico, ma anche di recente il commissario dell'Ordine degli avvocati si è opposto.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16:20 1590416400 Accusa un malore mentre fa immersione a San Felice Circeo, muore un sub 51enne
16:06 1590415560 Bar, pub, ristoranti e gelaterie: più suolo pubblico gratis a Terracina
15:36 1590413760 Latina: «Grazie a Polizia municipale e Protezione civile». Encomio vicesindaco
15:33 1590413580 (Quasi) tutto riparte, ma la musica resta al palo: lo raccontano gli artisti
15:29 1590413340 Coronavirus, quattro nuovi casi positivi in provincia di Latina
15:15 1590412500 La mappa (oscura) del potere nell’emergenza: 3 persone gestiscono quasi tutto
15:07 1590412020 Asl 6: dai Castelli fino al litorale oggi solo 1 nuovo caso di coronavirus
15:04 1590411840 Latina, ecco quali sono le tasse comunali annullate e quelle sospese
14:22 1590409320 Albano, inaugurato il Taxi Sociale per gli spostamenti delle persone fragili
14:19 1590409140 I commercianti di Grottaferrata si uniscono per rilanciare l'economia in città
14:02 1590408120 Le guardie ittiche hanno multato 15 pescatori perché senza licenza o tesserino
13:35 1590406500 Nessuno si offre per l'appalto da 3 milioni per i rifiuti organici di Pomezia
13:24 1590405840 Assistenti civici per evitare assembramenti: non percepiranno retribuzione
12:50 1590403800 Giallo sul bonus di 600 € ai professionisti: spetta anche per aprile e maggio?
12:07 1590401220 A Pomezia da oggi si ricomincia a pagare il parcheggio sulle strisce blu
11:42 1590399720 Autoscuole, protesta anche a Latina: manifestazione davanti alla motorizzazione
10:54 1590396840 Depuratore acque reflue Latina Scalo/Sermoneta: riparte il cantiere
10:11 1590394260 Sfalci e rifiuti gettati per strada: lo sdegno dei residenti a Marina di Ardea
10:04 1590393840 Da domani a Fiumicino nuove modalità di accesso allo scalo aeroportuale
09:51 1590393060 Weekend di controlli al lago di Castel Gandolfo: in tanti a prendere il sole
09:34 1590392040 Cade da 6 metri mentre pota un albero, 75enne finisce in ospedale a Velletri
09:30 1590391800 Grande successo per l'evento di solidarietà Le rose di Santa Rita a Lariano
09:25 1590391500 Marino, flashmob dei commercianti per aiuto e sostegno dal Comune
09:10 1590390600 Il Pro Cisterna Latina Scalo Sermoneta si divide dallo sponsor e va avanti da sé
08:56 1590389760 Ariccia, scontro sull’abbattimento 'anticipato' delle villette abusive

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli