[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

la storia di Luca

Respinto al catechismo perché disabile

<
>
Il bambino al quale è stata negata la possibilità 
di frequentare il catechismo in una parrocchia dell'Aurelio
Il bambino al quale è stata negata la possibilità di frequentare il catechismo in una parrocchia dell'Aurelio
Il quartiere Aurelio
Il quartiere Aurelio

“Disabile è la società che emargina”: un concetto rimarcato da tante realtà che basano la propria missione sull’accoglienza, l’inclusione, il contrasto alla discriminazione, come le parrocchie ad esempio. Ma all’Aurelio un parroco sembrerebbe non pensarla proprio così. Nei giorni scorsi è stata respinta l’iscrizione al catechismo di un bambino affetto da distrofia muscolare. Il parroco avrebbe  asserito infatti che la parrocchia “non è un parcheggio per disabili, per mamme che cercano svago”.

Lo sfogo della mamma

La Pagina Facebook “Vorreiprendereiltreno” ha raccolto le dichiarazioni di Pia, la mamma, che riportiamo in parte: “Mi sento svuotata, colpita nel profondo, ho bisogno di raccontare la mia brutta esperienza a chi possa capire il senso del mio vuoto. Mio figlio Luca ha 9 anni e nonostante non possa camminare conduce una vita normale: va a scuola, ha tanti amici, esce, va al cinema. Luca è perfettamente inserito nella società. Oggi eravamo pronti per iniziare le lezioni di catechismo. Il sacerdote ci ha detto che Luca non poteva iscriversi in quanto disabile. Siamo stati mortificati e feriti da chi dell'accoglienza e l'inclusione dovrebbe farne una missione. Vorrei solo che si sappia che ci sono anche preti che indossano una tonaca senza avere un’anima”.

L'appello della Onlus

La onlus Vorreiprendereiltreno comunica a Il Caffè di Roma di esser stata contattata anche dal Vicariato, ma non c’è ancora nessuna soluzione: “Molti attraverso la nostra pagina denunciano situazioni di discriminazione o disavventure. Questi fatti vanno raccontati e segnalati, per questo abbiamo scelto di dare voce a chi non ce l’ha, in modo che le persone che subiscono un torto possano prendere coraggio e denunciare la presenza di barriere non solo architettoniche ma soprattutto mentali e culturali. È ora che il giornalismo si metta a disposizione delle vittime di discriminazione in tutti i sensi, come facciamo noi, senza guardare al riscontro personale o alla visibilità. Da sei anni aumentiamo di giorno in giorno, siamo apprezzati per ciò che facciamo perché crediamo che la gente riconosca in noi onestà intellettuale”. Il caso di Luca non è isolato; molte situazioni analoghe, però, non emergono. Un’eco l’ebbe il caso di un parroco che rifiutò la comunione ad un bimbo disabile; rispose Don Gallo, fondatore della Comunità San Benedetto di Genova, tuonando: “Non comprendo il suo gesto. Spezzare il pane deve far sentire tutti uguali. Com’è possibile non includere una persona sofferente? Quando accade ciò, nel dialogo tra chiesa e comunità dei fedeli, non si può parlare che di fallimento”.

La Convenzione ONU

La convenzione Onu per i diritti delle persone con disabilità stabilisce i criteri che gli Stati devono applicare per garantire diritti di uguaglianza ed inclusione. Inequivocabili i principi: "Promuovere, proteggere, garantire pieno ed uguale godimento dei diritti umani e di tutte le libertà fondamentali; promuovere il rispetto per la dignità, garantendo l'autonomia individuale, la non discriminazione, la piena ed effettiva partecipazione e inclusione nella società, l’accessibilità". Prevede inoltre che “i servizi e le strutture destinati alla popolazione siano messe a disposizione, su base di uguaglianza con gli altri e adattati ai loro bisogni". Perfino Bergoglio, nella giornata mondiale delle persone con disabilità, ha scritto:“Si constata la presenza della cultura dello scarto, molti sentono di esistere senza appartenere e senza partecipare. Questo chiede non solo di tutelare i diritti delle persone con disabilità e delle loro famiglie, ma ci esorta a rendere più umano il mondo rimuovendo ciò che impedisce loro una cittadinanza piena”. Su quali criteri il parroco dell’Aurelio, quindi, viola un sacrosanto diritto, offendendo peraltro? “Luca è stato offeso nella sua dignità, per la prima volta ci siamo sentiti diversi”: queste parole esteriorizzano una ferita consapevolmente arrecata. Recuperare terreno sul piano dei diritti e la tutela della dignità umana è compito di tutta la società civile, da praticare, sempre.

Francesca Zaccari

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:20 1585671600 360mila mascherine dalla Cina sono atterrate all'aeroporto di Pratica di Mare
17:54 1585670040 Pomezia: slitta al 30 giugno la rata Tari. Ridotti o sospesi i costi dei servizi
17:42 1585669320 Coronavirus, lo studio londinese: il 9,8% degli italiani lo ha già contratto
17:35 1585668900 Rocca di Papa: Calcagni devolve metà della sua indennità per l'emergenza
17:09 1585667340 Generi di prima necessità: 400€ massimo a nucleo. Chi, come e quanto potrà avere
17:06 1585667160 Albano, oggi va in pensione lo storico Vigile Urbano Mario Gabriele
16:36 1585665360 Coronavirus: 12 nuovi casi in provincia di Latina. 8 i pazienti guariti
16:33 1585665180 Coronavirus, Roma e Provincia: salgono a 117 i nuovi contagiati, oggi 6 decessi
16:31 1585665060 17 nuovi casi di Covid 19 nella Asl Roma 6. 210 persone escono dalla quarantena
16:18 1585664280 E-mail per rimborsi fiscali? Attenzione alle truffe: vogliono solo i dati
16:16 1585664160 Agenzia delle Entrate: "Gira una e-mail su falsi rimborsi fiscali, cancellatela"
15:38 1585661880 Ospedale dei Castelli, pazienti covid mischiati ai non covid. È scontro feroce
15:28 1585661280 Anche nel Lazio stop al pagamento del bollo auto: il termine slitta al 30 giugno
15:02 1585659720 Monitoraggio di chi ha sintomi dagli alberghi: l'annuncio della Regione
15:01 1585659660 Raccolta di beni di prima necessità con protezione civile e "Sei di Pomezia se"
14:20 1585657200 A 67 anni seconda laurea in videoconferenza: 110 e lode al prof Armando Lauri
14:18 1585657080 Spesa a domicilio: accordo con supermercati per anziani e chi ha patologie
13:19 1585653540 Pontina: presidio per il controllo delle auto in transito. Svincoli obbligatori
12:56 1585652160 "Il Sindaco di Albano informi tutta la cittadinanza sui dati del Coronavirus"
12:44 1585651440 Positiva al Coronavirus una 50enne afgana, trasferita da Lanuvio a Roma
12:41 1585651260 Rincari sui prezzi dei prodotti di prima necessità: controlli della Finanza
12:07 1585649220 Allattare è sicuro anche con il coronavirus. Servizio Asl telefonico per mamme
11:59 1585648740 Spazio mamma: chi chiamare per avere informazioni su gravidanza e allattamento
11:44 1585647840 Generi di prima necessità gratis per tutti coloro che ne hanno bisogno: i numeri
11:41 1585647660 Pacchi e buoni spesa, la Regione aggiunge fondi: ecco la cifra per ogni Comune

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli