[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

a cura di ITALIA SOLIDALE

Perché ripetiamo i mali anche se non vogliamo? FOTO

<
>
GEMELLAGGI MONDIALI DI VITA - In primo piano Anna, missionaria di Italia Solidale, a destra Rita e il loro "giardino"
GEMELLAGGI MONDIALI DI VITA - In primo piano Anna, missionaria di Italia Solidale, a destra Rita e il loro "giardino"

La religione tradizionale è in crisi. I fedeli diminuiscono, i preti sono sempre meno. Nella diocesi di Trento un solo sacerdote segue 19 parrocchie. La “domanda” di spiritualità però resta grande e crescono moltissimi “culti alternativi”. C’è gran confusione, le persone sono sempre più ferite nella fede, nell’identità, nella sessualità, nel lavoro. Una cosa appare chiara: la “Vita non s’inganna” e l’umanità si è sempre ingannata. Padre Angelo Benolli, nei suoi sessant’anni di incontri con tante persone, si è trovato davanti a questa realtà. Vedeva infatti che le ferite delle persone sono inconsce e vengono dall’infanzia. Decise allora di osservare scientificamente il bambino intrauterino. Vide che, per i primi 30 giorni dal concepimento, il bimbo non ha relazione con la madre, ma è sostenuto solo dalla forza “epigenica” (fuori dai geni). Qui colse la realtà di Dio e della persona che è l’essenza della Vita. Vide anche che, in questo momento, si formano le cellule germinali totipotenti, immortali e sessuali, senza il DNA dei genitori. Osservò poi che, quando si forma il cordone ombelicale, il bimbo soffre perché sente il fortissimo contrasto tra ciò che vive con Dio e ciò che sperimenta con la madre, portatrice incosciente dei condizionamenti secolari di non rispetto di Dio e della persona. Davanti a questa realtà, Padre Angelo, pose un fondamento antropologico nuovo, ripartendo dalla creazione: il bambino è una novità assoluta, con energie uniche e irripetibili, ma ha bisogno d’amore che è solo rispetto e scambio di rispetto di tutte le forze di Dio e di tutte le forze della persona, senza nessuna dipendenza. Non vivendo questa esperienza delle energie personali nell’amore, come nei primi 30 giorni, il bambino soffre, si sviluppano le “identificazioni negative”. Queste si ripetono continuamente perché le cellule nervose registrano tutto e non cambiano, quindi il passato è presente. Questa realtà non è stata mai vista fino ad oggi. Per questo abbiamo tanta confusione, violenza, sofferenza e malattie nel mondo. Nei suoi libri, P. Angelo ha sviluppato un’antropologia completa per risolve gli inganni secolari e ritrovare Dio, la propria identità di maschi o femmine per l’Amore. Questo cammino si sperimenta nei “giardini” (ossia comunità) e con il nuovo modo di relazionarsi nella carità, che sta salvando migliaia di bambini e “gemellando” migliaia di famiglie in Italia, Africa, India e Sud America. Così si ritrova la “vocazione” nella Vita e si vive una concreta comunione mondiale, trovando la propria identità nella libertà con Dio e nell’amore al prossimo.

LIBERA il tuo INCONSCIO
di Padre Angelo Benolli Fondatore e presidente di Italia Solidale

Ho studiato per quattro anni i bambini intrauterini e li ho studiati dopo aver incontrato quotidianamente migliaia di persone. Ho visto tutte le persone che non solo soffrivano, ma erano anche false nella fede, erano perse nell’anima, quindi deviate nella sessualità, ammalate nei nervi e nel corpo, e quindi insipienti nella mente. Vedevo anche che tutti questi condizionamenti venivano dall’infanzia, già dal periodo intrauterino. Per questo sono andato a cercare lo Spirito, che è vita, ma non lo trovavo nelle teorie “teologiche” e nemmeno nella storia o nella scienza corrente. Allora mi chiedevo: “Dov’è questo Spirito, dov’è questa pace, questa gioia, questa vita? Dov’è la Creazione, dov’è la Redenzione?”. Cercavo la verità, cercavo lo Spirito e l’ho trovato nei bambini intrauterini, ma nella realtà inquinata non lo trovavo. Ho trovato lo Spirito, che è vita, solo nei bambini nei primi trenta giorni dal concepimento, perché nei primi trenta giorni c’è soltanto Dio e la persona, senza nessun DNA del padre e della madre. Questa è scienza! Invece la scienza attuale ha molte difficoltà ad arrivare a questo, perché è integrata in una scienza mentale, che è presuntuosa e materialista. Anche nella falsa spiritualità non trovavo mai lo Spirito o verità della vita perché, non avendo base antropologica, non coglie mai la completezza e verità delle energie personali della vita, tanto più che le forze fondamentali della vita, così come le ha create Dio, sono inconsce. Ancora oggi molta spiritualità non sa cosa sia l’inconscio. Ma guardate cosa fa l’incompletezza dello Spirito: poiché Freud non aveva una base religiosa, non trattava Dio e non trattava l’anima, pur vedendo tutti i disastri sessuali, non ne poteva risolvere neanche uno, anzi, senza base antropologica, ne produceva di più. E cos’ha fatto la spiritualità dominante davanti a queste incompletezze? Ha detto che tutto l’inconscio è falso! Questo produce l’incompletezza e la rinuncia dello Spirito. L’uomo senza Spirito o “affida tutto” a Dio e rinuncia alla con-creazione, o rinuncia a Dio e confida solo nell’uomo.

Antonella Casini


Il mio valore, senza più sensi di colpa

Sono Rita un “fiore” del giardino di Misilmeri, in Sicilia. Due anni fa, piangendo, raccontai ad un’amica un sogno bellissimo dove Dio mi chiamava a seguirlo. Lei mi disse che voleva presentarmi Anna, una missionaria di Italia Solidale che veniva in Sicilia. Ero talmente alla ricerca di una strada che accettai subito d’incontrarla. Così abbiamo iniziato ad incontrarci, a leggere i libri. Un giorno Anna ci mostrò il video di P. Angelo sul bambino intrauterino e sulla creazione. Avvenne un’esplosione dentro di me, era come se già conoscessi quella realtà, ma mai nessuno me ne aveva parlato, la mia anima la ricordava; la gioia che provai e che provo ogni volta che lo rivedo è indescrivibile. Ringrazio tanto P. Angelo! Prima di conoscere i suoi libri e Italia Solidale ero molto collegata a Dio, ma non capivo niente del valore della mia persona. Anche tutti gli altri “fiori” che si sono coinvolti nel giardino erano molto collegati a Dio, ma tutti fatti a pezzi nel proprio valore, nella propria potenzialità e sacralità. Tutti amavamo la nostra famiglia, Dio e anche il prossimo. Ma tutti eravamo “mascherati”, chiusi, perché eravamo pieni di ferite, inganni, delusioni ed avevamo perso noi stessi. Io se non avessi trovato Dio sarei morta e così altre persone del mio giardino. Penso che Dio ci abbia portato i libri di P. Angelo e la missione per farci risorgere. Il Carisma di Vita di P. Angelo e la missione sono complementari, perché solo facendo missione questo Carisma di vita s’incarna, diventando parte della nostra persona. Nel nostro “giardino” con umiltà ci incontriamo settimanalmente, leggiamo i libri di P. Angelo e ci relazioniamo. Gradualmente facciamo passaggi di libertà e indipendenza, ma soprattutto di vero amore a noi stessi. Dio e la persona, la persona e Dio: questa è la base personale su cui stiamo costruendo il percorso. Leggiamo i libri e li sentiamo rispondenti al nostro vissuto. Li leggiamo da soli e poi condividiamo nel giardino. È una meravigliosa grazia! Sento e scambio su cose che da sola non avevo percepito ed è così anche per gli altri. Le relazioni sui contenuti ci hanno sanato da tanti sensi di colpa e con le adozioni a distanza abbiamo avuto modo di riparare. Siamo cambiati, abbiamo acquistato forza, consapevolezza, ci siamo dati un valore. Riusciamo a percepire meglio se si sta infilando un inganno diabolico e ci fermiamo subito appena ci sentiamo turbare da qualcosa e facciamo discernimento. Ma anche per i “diavoli” che invece si infilano non è più tanto facile che ci facciano soffrire come prima. Scambiamo anche su tutte queste esperienze di vita quotidiana, di superamento di difficoltà. Ma la cosa che ci dà più gioia è quando facciamo fare un’adozione ad un’altra persona: allora diventa una festa per tutti, perché sappiamo che si salva un bambino, ma anche la sua famiglia, che cresceranno con il Carisma di Vita come noi. Oggi il nostro giardino è pronto per aprirsi al giardino di un altro continente ed è una cosa bellissima! Vogliamo leggere i libri e scambiare insieme a loro. Cosa accadrà non lo sappiamo. Di certo saremo benedetti da Dio per questa unità tra popoli che scambiano relazioni per arrivare al Padre e al Figlio, attraverso la pienezza dello Spirito Santo che ci sarà donato con abbondanza.

Rita Costa


Giardini e bambini
L'esperienza di questa cultura si sviluppa nei “giardini”, comunità di 5 famiglie che s’incontrano tutte le settimane per esprimersi, condividere su questi contenuti e pregare. Le famiglie italiane coinvolte salvano un bambino nel Sud del mondo con un nuovo modo di fare adozione a distanza e invitano altre famiglie del loro territorio a fare questa esperienza. Anche le famiglie del Sud del mondo che ricevono l’aiuto fanno i “giardini” e salvano bambini, trovando ciascuna un donatore locale per un bambino di altri continenti. In questa comunione mondiale si recupera l’autentico Amore e si salva la Vita dei bambini, delle persone e del pianeta! 


Il Movimento Italia Solidale - Mondo Solidale
Italia Solidale – Mondo Solidale del Volontariato per lo sviluppo di vita e missione è un movimento laico grazie al quale moltissime persone, a Roma, in Italia e nel mondo, stanno uscendo da inganni secolari, ritrovano le loro energie personali, la loro sana spiritualità per ben amare e ben lavorare, fino ad essere sussistenti e solidali. Oggi questa esperienza è la prima necessità di ognuno. Alla base del movimento c’è “Il Carisma di sviluppo di Vita e Missione”: una nuova e completa cultura di vita sviluppata da P. Angelo Benolli O.M.V., fondatore e presidente di “Italia Solidale – Mondo Solidale”. Nei suoi 60 anni di esperienza come sacerdote scienziato, antropologo e missionario, ha incontrato ogni giorno per molte ore, persone di molte culture e religioni, per sviluppare questa nuova cultura di vita e il nuovo modo di far missione e adozione a distanza. Sintetizzando il tutto nei suoi 10 libri e documenti tradotti in 35 lingue. Con questa base si sta salvando la vita di 2.500.000 di persone in tutta Italia e in 117 missioni di Africa, India e Sud America. Italia Solidale è in tutti i municipi di Roma. Se vuoi saperne di più chiama lo 06.68.77.999 o invia una mail a [email protected], entrerai in contatto con il volontario del tuo territorio.


 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
17:45 1606841100 Marino: presentazione del candidato sindaco Gianfranco Venanzoni
17:12 1606839120 Asl Rm6: 174 casi Covid19 nelle ultime 24h. 4 i decessi registrati
16:34 1606836840 245 nuovi positivi al Covid in provincia di Latina e cinque decessi
14:13 1606828380 Mengozzi (Pd): «A Natale comprate a Pomezia», e propone lo stop alle strisce blu
14:07 1606828020 Ardea, scioperi dei netturbini: la Commissione di garanzia vuole vederci chiaro
13:54 1606827240 Un consigliere di Sabaudia passa a Fratelli d'Italia: decisione formalizzata
13:27 1606825620 Strade nuove a Marino centro: traffico ripristinato sulle arterie principali
12:30 1606822200 Test Covid a prezzo più alto di quello stabilito: visita dei Nas in 5 laboratori
12:05 1606820700 «Ti taglio i tendini delle gambe così stai sulla sedia a rotelle»: arrestato
10:48 1606816080 Genzano: in corso il montaggio delle luminarie natalizie sul corso centrale
10:28 1606814880 Rocca di Papa: mucche al pascolo su via dei Laghi, situazione rischiosa
10:16 1606814160 Covid, laboratorio di Aprilia eseguiva test senza avere i requisiti: due denunce
09:18 1606810680 Velletri: dopo i lavori di pavimentazione in selciato romano riapre la piazza
09:13 1606810380 Lite per il carrello ad Anzio, 33enne aggredito con una bottiglia e quasi ucciso
08:57 1606809420 Lite per i carrelli ad Anzio, ferisce con una bottiglia rotta un 33enne e scappa
08:52 1606809120 Vasco de Gama, parco affidato ad una cooperativa. Lavori quasi finiti
08:51 1606809060 Castel Gandolfo: arrivano le luminarie natalizie e gli alberi natalizi
08:42 1606808520 Le strisce blu ad Aprilia restano a pagamento: No alla mozione dell'opposizione
08:41 1606808460 Velletri: clochard al freddo, la Polizia lo soccorre e gli offre un pasto caldo
08:28 1606807680 Doppio incidente su via Mura dei Francesi: coinvolta anche un'auto della Polizia
08:25 1606807500 Il Consiglio dei giovani di Aprilia boccia i circhi con gli animali
08:00 1606806000 Pedone investito e ucciso da un mezzo pesante sulla Pontina: strada chiusa
30/11 1606755420 Covid 19, Asl Roma 6: oggi 117 nuovi contagi. Tre persone decedute
30/11 1606755240 Coronavirus, Latina e provincia ancora sopra i 200 nuovi casi. Cinque decessi
30/11 1606754400 Albano, 2 palazzi residenziali nell'area artigianale: artigiani ricorrono al Tar

Appello dei medici per il pianeta

Vuoi tornare alla tua vera natura?

Appello dei medici per il pianeta

Oltre 40 milioni di medici e operatori sanitari di ogni continente scrivono ai leader del G20 chiedendo “una...

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli