[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Un successo tutto locale

Giovanna Rinaldi di Nettuno pioniera delle coreografie Lis a Sanremo

E’ di Nettuno, e ci tiene a sottolinearlo, Giovanna Rinaldi che è stata la coreografa ufficiale Lis al Festival di Sanremo e che, alla luce del grandissimo successo ottenuto, sta vagliando una serie di progetti per la massima diffusione del linguaggio dei segni in tv per abbattere le barriere della comunicazione audiovisiva per i non udenti. Giovanna ha partecipato, con molte altre realtà, al bando della Rai per questo evento mediatico e si è imposta su tutti grazie alla grande esperienza in un settore in cui tutto è agli esordi e in cui c’è voluta fantasia e inventiva per codificare un messaggio comprensibile ed emozionante anche per chi non è abituato a questo genere di ‘dialogo’ visivo. “La mia passione – spiega Giovanna – è sempre stata la danza prima e la coreografia poi, quando è uscito il bando ho avuto l’occasione di spiegare il mio progetto, che ho sperimentato nel orso degli ultimi anni nei teatri locali da Latina a Nettuno, e mi hanno presa”. Giovanna è una delle poche persone che non si è vista sul palco del festival, il suo lavoro si è svolto essenzialmente dietro le quinte, il suo ruolo è stato quello di far cantare una quindicina di ragazzi e ragazze – alcuni sordi, altri figli di non udenti – in Lis, la lingua dei segni sullo sfondo di canzoni che, fino a ieri i non udenti non avevano modo di apprezzare in nessun modo. “Per la prima volta, quest’anno, il Festival di Sanremo è comprensibile anche ai sordi – spiega Giovanna – ed è un fatto splendido ed una grande responsabilità per chi tenta l’impresa – io motivo i ragazzi, faccio capire loro l’importanza di quello che stiamo facendo, li supporto in questa esperienza – sottolinea la coreografa – che è semplicemente stupenda”». La passione di Giovanna per la lingua dei segni nasce da giovanissima, quando dopo essersi diplomata al Liceo Le Muse a Nettuno, sua città natale, Giovanna vince il concorso Città di Perugia con una performance basata solo sulla gestualità. Da lì la scuola – cinque anni – per apprendere la Lis, l’insegnamento, i primi spettacoli per sordi, accessibili a un mondo che fino a quel momento era tagliato fuori da questo genere di progetti culturali. Un muro che si sta per abbattere. Il prossimo appuntamento certo per Giovanna è quello del il 18 luglio a Nettuno con la performance teatrale “La voce del silenzio” ma sono tante le idee che bollono in pentola, compresa una collaborazione con le tv nazionali per ampliare i servici per i non udenti.  “Il festival è stata una grande occasione – ci ha spiegato – quella di riuscire a far passare davanti ad un pubblico vastissimo un messaggio, far emergere attraverso i segni le emozioni che dà una canzone, soprattutto per i bambini e ringrazio chi mi ha dato questa opportunità”. Il canale Sanremo Live Lis su Rai Play ha trasmesso le parti salienti del festival in Lis con ascolti ottimi ora sta al servizio pubblico investire sulla comunicazione ed è davvero un piacere il fatto che una pioniera di un linguaggio inclusivo sia proprio di Nettuno.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
28/03 1585422360 È ufficiale: la scuola non riprenderà il 6 aprile. L'annuncio del premier Conte
28/03 1585421520 Conte stanzia fondi per i Comuni: buoni spesa e cibo per chi è in difficoltà
28/03 1585421220 Ai Castelli continuano le donazioni per gli ospedali: ecco i primi materiali
28/03 1585418040 Donate 250 mascherine. La dedica: «Dal vostro concittadino Gabriele Orlandi»
28/03 1585417800 Coronavirus, presto nella rete dei laboratori anche l'ospedale di Genzano
28/03 1585415700 Oltre mille controlli sulle strade di Anzio e Nettuno, sanzionati in 5
28/03 1585412520 Campagna per acquistare un ventilatore polmonare per l'ospedale dei Castelli
28/03 1585411200 600 euro a marzo anche per gli autonomi iscritti a Ordini e casse private
28/03 1585409040 1000 mascherine al Comune di Lanuvio: ecco come ha scelto di distribuirle
28/03 1585405740 Asl Roma 6: 23 nuovi casi positivi. Deceduto un frate trappista
28/03 1585403640 Il Comune di Nettuno attiva la spesa solidale per le famiglie in difficoltà
28/03 1585403640 «Nessuno si salva da solo»: l'immagine storica del Papa e la preghiera per tutti
28/03 1585403520 La Polizia locale di Anzio in azione su ogni strada, posti di blocco ovunque
28/03 1585401600 Mascherine e gel a prezzi folli? Due ipotesi. Come segnalare le speculazioni
28/03 1585401420 «Aiutateci a mantenere gli animali dello Zoo delle Star di Aprilia»
28/03 1585400700 Covid19: Sindaco, consiglieri 5Stelle e assessori di Pomezia donano le indennità
28/03 1585400400 Coronavirus, Coletta: quanto è difficile 'gioire' perché la città è vuota
28/03 1585398840 Altri 14 casi in provincia di Latina: i positivi al Covid-19 salgono a 264
28/03 1585387860 Farmacie di Aprilia in modalità notturna: dopo le 18.30 non si entra più
28/03 1585386240 "Le aziende non chiudono ma noi non siamo cavie". La paura di un operaio pontino
28/03 1585385820 Le campane suonano a Pomezia per ricordare le vittime di coronavirus
28/03 1585385160 Un bonus extra di 100 euro in busta paga per ringraziare tutti i dipendenti
28/03 1585384620 "Ho sconfitto il Covid. Non scherzate con questa cosa, state a casa"
27/03 1585338660 Tentata occupazione di una casa ad Anzio, interviene la Polizia locale
27/03 1585334160 Taurelli: “L’emergenza deve unire, colletta alimentare a Nettuno”

a cura di ITALIA SOLIDALE

'Pandemia' d’amore in Italia e nel mondo

a cura di ITALIA SOLIDALE

Un organismo infinitamente piccolo ha fatto crollare la nostra “Civiltà”. Tutto sembra svanire: economia, lavoro, relazioni sociali, cultura....


Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli