[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Intervista a Devid Porrello

Vicepresidente del Consiglio regionale: “Raggi sindaco? Deciderà Rousseau”

<
>
Devid Porrello, dagli inizi come militante del partito fondato da Beppe Grillo, fino al ruolo apicale nelle istituzioni regionali
Devid Porrello, dagli inizi come militante del partito fondato da Beppe Grillo, fino al ruolo apicale nelle istituzioni regionali

Il Caffè di Roma ha intervistato Devid Porrello, esponente di punta del Movimento Cinque Stelle e vicepresidente del Consiglio Regionale del Lazio. Ricopre anche la carica di componente della VI Commissione regionale “Lavori Pubblici, Infrastrutture, Mobilità e Trasporti”, della IV Commissione “Bilancio, Programmazione economico-finanziaria, Partecipazioni regionali, Demanio, Patrimonio e Federalismo Fiscale”, e della Commissione speciale sui piani di zona per l’edilizia economica e popolare nella regione. Con Devid Porrello abbiamo parlato delle dinamiche politiche e amministrative non solo del Lazio, dagli ultimi provvedimenti della giunta del presidente Zingaretti allo stato di forma del Movimento Cinque Stelle, a livello locale e nazionale; ma anche di Roma Capitale: dalle elezioni comunali del prossimo anno all’attuale operato della sindaca Virginia Raggi.

Partiamo dalla sua attività amministrativa, di quale provvedimento amministrativo o atto politico va maggiormente fiero?

“Sarebbe facile dire la legge per la rimodulazione degli assegni vitalizi agli ex consiglieri regionali del Lazio, ma sono particolarmente affezionato alla legge sulla mobilità nuova, approvata nella scorsa legislatura, che sta aiutando gli enti locali nella realizzazione e sviluppo di una rete ciclabile che unisce la regione”.

Siamo a più di 2 anni di mandato della   maggioranza Zingaretti detta “dell’anatra zoppa” che, paradossalmente, anziché complicare la produzione legislativa, l’ha incrementata. È d’accordo?

“In questa legislatura le elezioni regionali hanno decretato tre maggioranze, o tre minoranze. Il fatto di non avere i numeri necessari per fare atti di forza da parte di quelle forze politiche vicine al presidente della giunta regionale ha di fatto creato un dialogo obbligatorio con gli altri due schieramenti presenti (centrodestra e Movimento Cinque Stelle, ndr) in aula consiliare portando di fatto a una condivisione di argomenti che hanno permesso un'attività legislativa più ampia e mirata”. Passiamo alle dinamiche capitoline. Ci dà un giudizio della giunta della sindaca Virginia Raggi. Che ne pensa? “L'esperienza di questa amministrazione andrà giudicata alla fine del mandato che i cittadini hanno consegnato a Virginia Raggi. Roma è sempre stata una città difficile da amministrare: su molti aspetti vedo dei passi avanti, ma come sa chi segue la politica regionale non mi sono mai tirato indietro quando c'è stato da segnalare situazioni che non rispondevano ai principi cardine di una buona amministrazione”.

Alle elezioni comunali di Roma Capitale manca poco più di un anno. Come sta il Movimento 5 Stelle? Come vedrebbe una ricandidatura di Virginia Raggi a sindaco della Capitale d’Italia?

“Nel Movimento Cinque Stelle, a differenza degli altri soggetti politici, l'opinione degli eletti non conta più di quella della base. Saranno gli attivisti romani iscritti a Rousseau a indicare la strada che il Movimento Cinque Stelle capitolino dovrà seguire”.

Le ultime elezioni regionali in Emilia Romagna e Calabria hanno certificato il forte calo di consenso del Movimento Cinque Stelle. È preoccupato di questo trend? Quale la ricetta per rilanciarlo?

“Non c'è una sola ricetta, abbiamo pagato molti errori, ma sono sicuro che non saranno ripetuti. Dobbiamo rimettere i nostri temi al centro dell'agenda politica e non farci distrarre dalle dinamiche interne, dando sempre priorità al conseguimento di risultati benefici per la maggior parte della popolazione, a prescindere che ci voti o no”.  

Anche in Regione Lazio, il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle appare spaccato in due tronconi. Favola o realtà?

“Ci sono diverse sensibilità che ogni tanto salgono agli onori della cronaca. Siamo un gruppo vivace dove non manca il confronto, ma alla resa dei conti finora abbiamo tutti messo il bene del Lazio sopra alle nostre differenze”.

Vorremmo una sua battuta sulla mobilità romana e sulla gestione delle ferrovie ex concesse regionali (Roma Lido e Roma Viterbo) passate da Atac a Cotral. Come valuta la decisione presa dalla giunta del presidente Zingaretti?

“Da anni mi batto per assicurare un futuro alle ferrovie ex concesse. L'anno scorso ho viaggiato su tutte le linee per verificare gli effetti delle limitazioni, bisogna intervenire subito sulle linee e rinnovare mezzi e infrastrutture. L'importante pero è che il tutto venga gestito sempre da aziende a prevalente partecipazione pubblica. Passare tutto da Atac a Cotral evita di dover mettere a bando la gestione di queste linee e farle finire in mano a un privato. Il futuro di queste linee vitali per la mobilità della nostra regione dovrà vedere una perfetta integrazione delle varie linee gestite da soggetti diversi sia in termini di collegamenti che di bigliettazione”. 

Marco Montini

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
28/03 1585422360 È ufficiale: la scuola non riprenderà il 6 aprile. L'annuncio del premier Conte
28/03 1585421520 Conte stanzia fondi per i Comuni: buoni spesa e cibo per chi è in difficoltà
28/03 1585421220 Ai Castelli continuano le donazioni per gli ospedali: ecco i primi materiali
28/03 1585418040 Donate 250 mascherine. La dedica: «Dal vostro concittadino Gabriele Orlandi»
28/03 1585417800 Coronavirus, presto nella rete dei laboratori anche l'ospedale di Genzano
28/03 1585415700 Oltre mille controlli sulle strade di Anzio e Nettuno, sanzionati in 5
28/03 1585412520 Campagna per acquistare un ventilatore polmonare per l'ospedale dei Castelli
28/03 1585411200 600 euro a marzo anche per gli autonomi iscritti a Ordini e casse private
28/03 1585409040 1000 mascherine al Comune di Lanuvio: ecco come ha scelto di distribuirle
28/03 1585405740 Asl Roma 6: 23 nuovi casi positivi. Deceduto un frate trappista
28/03 1585403640 Il Comune di Nettuno attiva la spesa solidale per le famiglie in difficoltà
28/03 1585403640 «Nessuno si salva da solo»: l'immagine storica del Papa e la preghiera per tutti
28/03 1585403520 La Polizia locale di Anzio in azione su ogni strada, posti di blocco ovunque
28/03 1585401600 Mascherine e gel a prezzi folli? Due ipotesi. Come segnalare le speculazioni
28/03 1585401420 «Aiutateci a mantenere gli animali dello Zoo delle Star di Aprilia»
28/03 1585400700 Covid19: Sindaco, consiglieri 5Stelle e assessori di Pomezia donano le indennità
28/03 1585400400 Coronavirus, Coletta: quanto è difficile 'gioire' perché la città è vuota
28/03 1585398840 Altri 14 casi in provincia di Latina: i positivi al Covid-19 salgono a 264
28/03 1585387860 Farmacie di Aprilia in modalità notturna: dopo le 18.30 non si entra più
28/03 1585386240 "Le aziende non chiudono ma noi non siamo cavie". La paura di un operaio pontino
28/03 1585385820 Le campane suonano a Pomezia per ricordare le vittime di coronavirus
28/03 1585385160 Un bonus extra di 100 euro in busta paga per ringraziare tutti i dipendenti
28/03 1585384620 "Ho sconfitto il Covid. Non scherzate con questa cosa, state a casa"
27/03 1585338660 Tentata occupazione di una casa ad Anzio, interviene la Polizia locale
27/03 1585334160 Taurelli: “L’emergenza deve unire, colletta alimentare a Nettuno”

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli