[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

San Felice Circeo, richieste di adozione

Il Presidente del Parco: «Nessuno vuole arrivare ad abbattere i daini» FOTO

<
>
Antonio Ricciardi - Presidente del Parco Nazionale del Circeo
Antonio Ricciardi - Presidente del Parco Nazionale del Circeo

Continua a tenere banco il piano di gestione del daino nel Parco Nazionale del Circeo, il documento che prevede l’abbattimento degli animali in soprannumero quale possibile azione attuativa. Al riguardo Il Caffè ha chiesto al presidente Antonio Ricciardi dettagli sull’argomento.

Presidente, si aspettava che la questione arrivasse in parlamento?
«Onestamente no. Non pensavo che il tema potesse riscuotere un’attenzione così elevata, ma ben venga. Questo ci permette di ragionare tutti insieme su un problema che esiste. I riflettori nazionali si sono accesi in quanto oggi si ragiona in termini globali sull’intero ecosistema Italia, anche se il numero dei daini considerati in eccesso (350 esemplari), sono poca cosa rispetto al panorama nazionale. Il piano del Circeo deriva dalle direttive in vigore che regolano la presenza degli ungulati sul territorio nazionale, il documento non fa altro che applicare le linee guida già individuate». 

Perché gli abbattimenti sono realtà accettate altrove mentre al Circeo hanno generato scalpore?
«Ogni cosa va rapportata alla realtà sociale in cui si vive. Il Parco del Circeo non è un parco alpino, ha anche una vocazione turistica. L’idea che si preveda l’abbattimento degli animali non è accettata. Ma siamo noi stessi i primi ad impegnarci per evitare provvedimenti che poi vanno contro un sentimento comune. Al riguardo, lo stesso piano daini risulta ben fatto perché propone una gamma di opzioni prima di arrivare a quella meno gradita a tutti. In ogni caso la decisione finale sugli interventi spetterà all’Ispra, ente che detiene la gestione della fauna selvatica in Italia».

In passato al Circeo sono stati messi in atto altri piani di contenimenti per daini?
«Prima d’ora non mi risultano interventi di questo tipo sui daini anche se il fenomeno è sempre stato monitorato. Va detto che comunque non parliamo di criticità né emergenza. È un fenomeno che va osservato e contenuto. Se però oggi ci chiediamo cosa era possibile fare 10 anni fa per arginarlo, dobbiamo evitare che tra 10 anni ci si chieda perché nel 2020 non si è fatto nulla. Mi auguro che la sensibilità mostrata per il daino si manifestasse anche nei confronti di altre specie, in particolare quelle a rischio estinzione». 

Qualora si arrivasse all’abbattimento è già definita la procedura per la “filiera” delle carni?
«Di questo non ne parliamo, è un aspetto che ritengo non sia necessario affrontare. Però, per fugare dubbi in merito a manovre o interessi economici, specifichiamo che essendo fauna selvatica, un ipotetico utile andrebbe all’erario e quindi alla collettività».    

Si è parlato di richieste di adozioni. Quante ne sono arrivate?
«Ne stiamo ricevendo davvero tante sia da privati sia da enti pubblici. Tutte queste richieste verranno comunque raccolte ed analizzate insieme all’Ispra. Verrà fatto un esame complessivo. Essendo un animale selvatico, coloro che eventualmente lo riceveranno in affidamento in maniera atipica, dovranno garantire i principi di benessere generale in termini di spazio e sicurezza, di mantenimento e attenzione per evitare la ripetizione della problematica altrove».

Nei giorni scorsi si è riunito il consiglio direttivo. Cosa è stato deciso?
«Il direttivo ha effettuato un punto di situazione delle azioni da intraprendere a livello strategico, compreso il piano daini (confermandone la validità n.d.r.). Il consiglio è l’organo di vertice, collegiale e rappresentativo con all’interno personalità nominate dai ministeri e dall’Ispra. I temi sono stati tanti, tra l’altro ci troviamo in una fase in cui sta per partire l’approvazione del piano del Parco in cui ci sono delle ambizioni che vogliamo porre al rialzo, per un ente proteso al bene della natura, all’amore degli animali e all’educazione ambientale che viene espletata anche attraverso la conoscenza di questi fenomeni». 


Ecco i daini del Circeo per cui si è mobilitata l’Italia intera
Al momento non ci sono  termini perentori precisi per attuare tale piano di contenimento. Come ha spiegato il presidente Ricciardi nell'intervista, in questo momento non si parla ancora di emergenza. A breve prenderanno il via gli incontri con tutte le parti interessate per valutare la situazione migliore. Il 12 febbraio ci sarà anche il rinnovo del consiglio direttivo del parco e ci sarà una parziale rimodifica delle cariche che saranno interessate nelle decisioni future. Nelle foto si vedono alcuni esemplari di daini presenti nella riserva di Cerasella, all'interno del parco del Circeo.


 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
11:53 1593683580 Concerto tributo a Lucio Battisti: le sue canzoni reinterpretate a Latina
11:49 1593683340 Tribute to Al Jarreau, Mario Biondi & la Big Band dell'esercito in concerto
11:42 1593682920 17enne in condizioni irreversibili, i genitori decidono di donare gli organi
11:23 1593681780 Treni regionali, la novità: si sale solo dopo aver prenotato il biglietto
11:21 1593681660 Elezioni Genzano: si attendono le nuove mosse dei due principali schieramenti
11:13 1593681180 Vende merce senza tracciabilità e occupa troppo spazio, attività sospesa
10:35 1593678900 Stop ai rifiuti da Rida, reazione Comune di Lanuvio: «Decisione inaccettabile»
10:23 1593678180 I ‘focolai’ da spegnere e il fuoco della Vita
09:53 1593676380 Da Ciampino a Cinecittà in bici, il progetto Biovie sarà presto una realtà
09:41 1593675660 Spaccio di cocaina i Carabinieri arrestano coppia di Moldavi a Lavinio
09:40 1593675600 "No alla tensostruttura di 9 metri nel parco Spigarelli a Marino"
08:29 1593671340 Delfini nel mare di Sabaudia: la foto fa il giro del web
08:08 1593670080 Spiagge: prezzi più alti del 10%, ma già tutto esaurito per luglio e agosto
01/07 1593633000 Lite e minacce con una sega allo Zodiaco ad Anzio, accorre la volante
01/07 1593623880 La Regione vara il calendario scolastico: lezioni dal 14 settembre, 2 maxi-ponti
01/07 1593621180 Aprilia: domani non sarà ritirato l'indifferenziato nelle zone 3-4
01/07 1593620460 La Regione alla sindaca Raggi: sgomberi entro oggi il campo rom di Castel Romano
01/07 1593618720 Rocca di Papa 2020, centrodestra e civici studiano un'ipotesi di coalizione
01/07 1593618480 Arrestato antiquario in pensione diventato coltivatore di marijuana
01/07 1593618060 Quattro nuovi casi positivi alla Asl Roma6: due sono familiari tra Anzio e Ardea
01/07 1593617760 Un aeroporto civile a Latina: depositata in Regione una mozione bipartisan
01/07 1593613980 Ripascimento, arrivano i primi fondi a Latina, chiesti nel 2016...
01/07 1593611400 Furgone rubato sulla Nettunense, la Polizia lo ritrova un'ora dopo ad Anzio
01/07 1593609180 La scultura dell'artista pontino Ignazio Colagrossi sulla tomba di Totò
01/07 1593607920 Pomezia, obbligatoria dal 6 luglio la prenotazione per le analisi presso la Asl

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli