[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

sensibilizzati su dialogo interreligioso

“Incontri”: il volto dell’Altro nella vita reale

<
>
Un momento dell?evento ?La scrittura non va in esilio?, in cui sono stati premiati 
i vincitori dell?ultima edizione dei concorsi letterari 
"La scrittura non va in esilio" e "Scriviamo a colori"
Un momento dell?evento ?La scrittura non va in esilio?, in cui sono stati premiati i vincitori dell?ultima edizione dei concorsi letterari "La scrittura non va in esilio" e "Scriviamo a colori"
Un incontro sull?Ebraismo in una classe 
che partecipa all?iniziativa ?Incontri?
Un incontro sull?Ebraismo in una classe che partecipa all?iniziativa ?Incontri?
La platea dell?Auditorium del Massimo di Roma durante l?evento ?La scrittura non va in esilio?, al quale hanno partecipato oltre 1000 studenti coinvolti nelle iniziative ?Finestre? e ?Incontri? del Centro Astalli
La platea dell?Auditorium del Massimo di Roma durante l?evento ?La scrittura non va in esilio?, al quale hanno partecipato oltre 1000 studenti coinvolti nelle iniziative ?Finestre? e ?Incontri? del Centro Astalli
Una visita di studenti romani partecipi dell?iniziativa ?Incontri? ai monaci buddhisti del Centro Zen Anshin, nel cuore di Trastevere
Una visita di studenti romani partecipi dell?iniziativa ?Incontri? ai monaci buddhisti del Centro Zen Anshin, nel cuore di Trastevere

Oggi sono le strade, i mercati, le classi scolastiche, i quartieri, i negozi, i ristoranti di Roma che, molto prima dei libri e delle statistiche, ci parlano di un fatto acclarato: la nostra è sempre più una città multietnica e quindi multireligiosa. Il barbiere che ci fa la barba è egiziano e crede nell’Islam, il negoziante da cui prendiamo la frutta è indiano ed induista, la maestra delle elementari che insegna ai nostri bambini è italiana, ma segue e pratica la Via del Buddha. Un grande uomo di dialogo spirituale come Raimon Panikkar diceva che le religioni non possono essere comprese in astratto, ma vanno incontrate nel loro farsi vita reale nella carne delle persone, e aggiungeva che nel XXI secolo saper scambiare in modo maturo con il diverso da sé, senza rinunciare né al rispetto per l’altro né alla propria identità, sarebbe risultato decisivo. Oggi, nel 2020, i dati statistici non fanno che confermare questa intuizione, basti pensare alla presenza musulmana nel nostro paese, dove L’Islam è la seconda religione dopo il cristianesimo. I musulmani in Italia sono un milione e mezzo, e il loro numero è destinato a crescere. Il 33% dei bambini e ragazzi stranieri e di seconda generazione che frequentano le scuole italiane sono di religione musulmana. In un quadro del genere risulta evidente che essere attrezzati per scambiare col diverso da noi diventa un’esigenza vitale. Proprio per sensibilizzare i più giovani su questi temi il Centro Astalli, sede italiana del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati, da oltre 15 anni anima un’intensa attività formativa nelle scuole medie e superiori della provincia di Roma e di altre città italiane, attraverso le iniziative “Finestre - storie di rifugiati” legata al tema delle migrazioni forzate, e “Incontri”, su cui si sofferma questo articolo, incentrata sul dialogo con le religioni diverse dal cattolicesimo. «Le nuove generazioni devono guardare al futuro - ha detto il presidente del Centro Astalli, P. Camillo Ripamonti - e devono essere consapevoli che la nostra sarà sempre più una società interculturale e interreligiosa, e che quindi sensibilizzarsi su temi come le migrazioni e il dialogo interreligioso diventa essenziale». Il percorso che anima “Incontri” non è pensato dal Centro Astalli come un insegnamento teorico, ma vuole coinvolgere gli studenti delle scuole medie e superiori in un’esperienza reale, di scambio con persone che testimoniano la loro religione nel concreto della loro vita. Agli istituti scolastici che aderiscono al percorso “Incontri”, viene proposto un iter che parte dall’approfondimento in classe di appositi materiali didattici sui temi del progetto, cui segue un incontro con un operatore del Centro Astalli insieme a un testimone della religione che si è scelto di approfondire. Questo incontro con gli studenti è il centro del progetto, che poi prosegue attraverso proposte di focus per approfondire temi specifici, e con gite guidate nei luoghi di culto delle altre religioni presenti sul territorio. Il Centro Astalli, tramite le iniziative “Finestre” e “Incontri”, porta ogni anno testimoni di altre religioni e rifugiati a incontrare più di 27.000 studenti tra Roma e altre 14 città italiane. I ragazzi sono poi incoraggiati a partecipare ai concorsi letterari “Scriviamo a colori”, riservato alle scuole medie, e “La scrittura non va in esilio”, per le scuole superiori, con racconti sui temi proposti durante gli incontri. L’ultima edizione del premio “la scrittura non va in esilio” l’ha vinta un ragazzo romano, Gabriele Durante, del liceo Farnesina, con il racconto “Tutti i sogni del mondo”, ispirato alla storia vera di Yusra Mardini, giovanissima nuotatrice siriana che, nell’estate del 2015, salvò insieme ad altre due ragazze tutti i profughi che viaggiavano con lei, trainando a nuoto, per oltre tre ore, l’ormai inservibile gommone verso la riva, evitando che affondasse. Il Centro Astalli, solo con il progetto “Incontri”, nel 2018 ha incontrato 525 classi, nelle province di Roma, Rieti, Frosinone, Latina, Palermo, Catania, Milano e Vicenza, coinvolgendo 11.236 alunni. Il progetto si sforza di trasmettere agli studenti quell’esperienza di tolleranza che il Corano nella 5ª Sura, intitolata “La Tavola”,descrive così: «Noi li abbiamo fatti seguire da Gesù, figlio di Maria, per confermare ciò che c’era nella Torah prima di lui. Gli abbiamo dato il Vangelo, ove c’è guida e luce. A ciascuno di voi abbiamo assegnato una regola e una legge. Se Dio avesse voluto, certo avrebbe fatto di voi una sola comunità. Ma vuole provarvi con ciò che vi ha dato. Gareggiate dunque nelle opere buone. Tutti ritornerete presso Dio». 

Giacomo Meingati


ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
15:00 1597410000 «Parla con me, non riagganciare», operatore del 113 salva un aspirante suicida
14:56 1597409760 Troppe risse e pregiudicati in stato di ebbrezza, il questore chiude un bar
14:49 1597409340 Frascati: in tanti al funerale di Riccardo Scotti, rugbista morto a soli 34 anni
13:51 1597405860 Il Sindaco di Nettuno Coppola: “Rispettiamo le distanze e Buon Ferragosto”
13:49 1597405740 Firmato l'accordo tra Comune di Anzio e Ferrovie per la cessione de La Piccola
12:57 1597402620 I sindacati: bene l'accordo tra Comune di Nettuno e Polizia locale
12:47 1597402020 «Un museo a Marino per esporre i lingotti d'oro coniati per Italia '90»
12:31 1597401060 Tragedia in mare, 15enne muore mentre fa il bagno. Soccorsi inutili
11:52 1597398720 Velletri, ritorno sul set con Pupi Avati per l'attore regista Fernando Mariani
11:36 1597397760 Rocca di Papa, a Mondo Migliore si attendono i trasferimenti dei positivi
11:34 1597397640 Premio Duna d’Oro Sabaudia a medici e infermieri impegnati nell’emergenza Covid
10:17 1597393020 Truffa dello specchietto: individuati (nonostante la mascherina) e denunciati
09:57 1597391820 Si rinnova anche quest'anno la tradizione della transumanza Falasche-Jenne
09:46 1597391160 Incendio tossico alla Loas di Aprilia: la Regione dichiari lo stato di emergenza
09:39 1597390740 Aprilia prega per il piccolo Leo, 5 anni: genitori morti in una frana
13/08 1597350480 Coronavirus, a Nettuno risulta una persona positiva di rientro dalla Bulgaria
13/08 1597350300 Il consigliere Federici: “Niente sicurezza, annullata la Notte Bianca a Nettuno”
13/08 1597332300 Shopping a San Felice Circeo con banconote false da 50 euro. Due arresti
13/08 1597330260 Studenti nei container, Lega: «Gli alunni di Torvaianica non siano di serie B»
13/08 1597329120 L'incendio di Aprilia è una bomba ecologica, nel silenzio dei Tg e di Zingaretti
13/08 1597328760 Scontro tra due auto al "solito" incrocio di Aprilia: due feriti
13/08 1597324500 Anzio, Ferragosto bilanciato: spiagge chiuse e rinforzi di polizia al Porto
13/08 1597324380 Turni serali della polizia locale di Nettuno, i sindacati: Colpa della politica
12/08 1597261080 La puzza dell’incendio di Aprilia sveglia all’alba sia Anzio che Nettuno
12/08 1597261020 La polizia arresta pregiudicato di Nettuno evaso dagli arresti domiciliari

Sport
< <

convenzione con il Comune è scaduta

Il Mitreo rischia di chiudere: salviamolo

convenzione con il Comune è scaduta

Nel quartiere periferico di Corviale esiste una realtà speciale dedicata all’arte, alla creatività e all’espressività dei singoli e...



Inchieste
[+] Mostra altri articoli