[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Ardea, non passa la mozione in Consiglio

Reddito solidale per donne abusate, ad Ardea la proposta di legge non piace

La consigliera comunale di Ardea Anna Maria Tarantino
La consigliera comunale di Ardea Anna Maria Tarantino

Tredici consiglieri regionali del Lazio hanno presentato una proposta di legge per l’istituzione del reddito di solidarietà in favore delle donne vittime di violenza. Un’iniziativa che risale a novembre 2019, ma che ancora non è stata calendarizzata per la discussione in aula. Così la consigliera comunale di Ardea Anna Maria Tarantino, esponente di “Cambiamo!”, ha presentato una mozione finalizzata a sollecitare il Consiglio regionale a pronunciarsi sul disegno di legge proposto da Ciacciarelli (Lega), Palozzi (Cambiamo!), Cartaginese (Lega), De Vito (M5S), Cavallari (gruppo misto), Colosimo (Fdi), Giannini (Lega), Ghera (Fdi), Maselli (Fdi), Aurigemma (misto), Simeone (Forza Italia), Righini (Fdi) e Pirozzi (lista Pirozzi). Tuttavia la richiesta di Tarantino non è stata accolta dal Consiglio comunale di Ardea, secondo la consigliera con motivazioni pretestuose.

IL REDDITO DI SOLIDARIETÀ - Il reddito di solidarietà proposto dai consiglieri regionali è un contributo economico che durerebbe fino a 36 mesi e la sua erogazione sarebbe subordinata alla sottoscrizione di un “patto”, tra la Regione Lazio e la donna vittima di violenza, beneficiaria del reddito, con cui questa si impegna a partecipare “a un percorso finalizzato all’acquisizione o alla riacquisizione della propria autonomia e indipendenza personale, sociale ed economica”. Tra i requisiti per poter ottenere il reddito, i consiglieri proponenti hanno previsto la certificazione delle condizioni di abuso fatta dai servizi sociali del Comune di residenza, o di centri antiviolenza di cui alla legge regionale 4 del 2014. Bisogna inoltre essere disoccupate e allo stesso tempo non aver rifiutato, in assenza di motivi gravi e comprovati, più di due offerte di lavoro proposte dai centri per l’impiego, dai servizi sociali, o da imprese che hanno firmato protocolli con Regione e/o Ministeri. Il reddito non sarebbe utilizzabile per l’acquisto di alcolici, tabacco, sostanze stupefacenti o impiegato in qualsiasi gioco d’azzardo. Le risorse che i tredici consiglieri regionali prevedono per l’attuazione della legge sono pari a 500mila euro.

«AD ARDEA VOGLIONO FARE I CONSIGLIERI REGIONALI» - La consigliera Tarantino chiedeva al Consiglio comunale di Ardea di impegnare la Giunta Savarese a farsi promotrice in Regione “al fine di sollecitare l’analisi e l’approvazione della proposta di legge (…) in tempi brevi”. Ma vista la direzione in cui stava andando il dibattito in aula consiliare il punto è stato ritirato dalla proponente. Curioso, tuttavia, il fatto che la discussione sia stata rimandata a una commissione da tenersi oggi, 27 gennaio. «La maggioranza ha detto no a un ordine del giorno sull’istituzione del reddito di solidarietà per le donne vittime di violenza per una supposta discriminazione di genere», commenta Anna Maria Tarantino. «La maggioranza guidata dal sindaco Mario Savarese e dal prosindaco [sic] Lucio Zito ha fatto due azioni rilevanti dal punto di vista politico – sostiene la consigliera – da una parte ha voltato le spalle alla consigliera regionale M5S Francesca De Vito, che ha firmato la proposta, e dall’altra ha ritenuto opportuno dire che questa amministrazione non vuole fare differenze di genere». Eppure, aggiunge Tarantino, «l’amministrazione Savarese ha pubblicato sul sito comunale, proprio il 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che “il Comune di Ardea riconosce l’importanza e la gravità di questo problema”». Per Tarantino la discussione in commissione Servizi alla persona è «assurda», perché «il punto presentato in aula era solo un ordine del giorno per chiedere di poter calendarizzare alla Pisana il tema. Invece, incredibile, ad Ardea vogliono fare i consiglieri regionali e discutere dell’argomento, puntando ad emendarlo. Emendamenti che sono impossibili perché si tratta di una competenza di un ente completamente diverso». «Il progetto di legge – conclude Tarantino – è dedicato alle donne che hanno subito violenza, per ogni genere di violenza».

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
10:47 1600591620 Settembre Grottaferratese: Simona Marchini in scena al parco Patmos
10:37 1600591020 Sistemazione idrogeologica a Cori: richieste di contributi per 2,5 milioni di €
10:19 1600589940 Fanno esplodere il bancomat di una banca, ma qualcosa va storto: ladri in fuga
10:11 1600589460 Castelli Romani al voto: seggi presi d'assalto già dalle prime ore del mattino
09:47 1600588020 Non solo referendum: 34 Comuni del Lazio andranno al voto tra oggi e domani
09:43 1600587780 Oggi e domani il referendum dei parlamentari: le info per i cittadini di Latina
19/09 1600526580 Nuova torre d’arrivo al centro sportivo remiero della Marina militare a Sabaudia
19/09 1600526040 Case trasformate in bordelli, arrestati coniugi insospettabili: lei era una prof
19/09 1600525380 "UndiciMetri-Storie di rigore", nuovo libro di Maurizio Targa e Cristian Vitali
19/09 1600525140 Freddindustria, secondo rogo in 7 giorni. Il problema resta sottovalutato
19/09 1600522680 Inaugurato all'ospedale di Anzio il Posto di Polizia, riaperto dopo 6 mesi
19/09 1600522200 Incinta e positiva, rifiutato il ricovero all'Umberto I dopo 2 ore in ambulanza
19/09 1600521780 Niente acqua a scuola, liceo costretto a tornare alla didattica a distanza
19/09 1600511460 Area cani invasa da pericolose buche: diffidato il Comune di Pomezia
19/09 1600508460 “Note dell’Arte”, ad Anzio in scena musica e beneficenza per l’Ospedale
19/09 1600508220 Sottopasso ancora chiuso a Casello 45, il grido di rabbia del Quartiere Sandalo
19/09 1600508160 Tenta furto a Parco Leonardo, 39enne di Anzio denunciata ed espulsa dal Comune
19/09 1600508040 Aggressione a Nettuno, 26enne ancora in coma con una frattura alla testa
19/09 1600505700 Dopo 21 anni, il depuratore di La Gogna è pronto ma non viene messo in funzione
19/09 1600503600 Confermata la confisca milionari al capo della 'ndrina del basso Lazio
19/09 1600502640 Fugge dai domiciliari, cercato per due giorni: trovato a Latina
18/09 1600444440 Inneggiava agli assassini di Willy: «Siete degli eroi». Denunciato un 23enne
18/09 1600443660 San Felice Circeo abbassa del 40% la Tari per le utenze non domestiche
18/09 1600438680 Da giorni traffico insostenibile nel centro urbano di Pomezia: città paralizzata
18/09 1600435560 Mensa da pagare in anticipo, Mengozzi (PD) al M5S: «Tornare al vecchio metodo»

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli