[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Pomezia, accolto ricorso della società

Cantiere mai partito a Campo Ascolano: il Comune deve restituire 1 milione

Il Tar del Lazio
Il Tar del Lazio

Oltre un milione di euro, tra oneri di urbanizzazione, costi di costruzione e interessi, devono essere restituiti dal Comune di Pomezia alla società Nofdam Spa, proprietaria di un'area in zona Campo Ascolano dove avrebbe voluto avviare un cantiere edilizio ma che, di fatto, dall'anno della concessione (emessa nel 1999 da un commissario ad acta), non ha nemmeno posto le fondamenta. Sulla vicenda si è espresso il Tar del Lazio, accogliendo la richiesta della società atta ad avere indietro i soldi versati al Comune, dato che il progetto edilizio non è mai andato in porto. 

La Nofdam, che prima del nuovo millennio aveva ottenuto la concessione edilizia solo dopo una vertenza giudiziaria e tramite un commissario, nel 2002 ha avuto anche la proroga sul fine lavori, fissata all'anno 2005. Oltre a un minimo di sbancamento del terreno, però, il cantiere non è mai partito e nel frattempo la concessione è scaduta. Così, dato che le somme versate a titolo di oneri urbanistici erano collegate all'effettiva realizzazione del progetto, la Nofdam ha chiesto che le venisse restituita la somma di 1.114.829,33 euro a titolo di capitale, oltre agli interessi legali e al maggior danno. Chiaramente il Comune di Pomezia si è opposto alla richiesta, ma già nel 2016 la società aveva ottenuto l'accoglimento del proprio ricorso giudiziario. L'Ente di piazza Indipendenza, però, non si è arreso e ha presentato una serie di motivazioni alla base della scelta di non pagare quei soldi.

Secondo il Comune, infatti, la richiesta sarebbe tardiva, irragionevole (dato che l'Ente non ha impedito alla Nofdam di costruire) e illegittima perché sproporzionata rispetto al danno patrimoniale effettivo. Ci sarebbe inoltre incertezza sull'entità del credito vantato e infine - e questo è l'unico aspetto che il tribunale amministrativo ha valutato come rilevante - la cospicua richiesta di denaro "a seguito del mancato utilizzo del titolo edificatorio per scelta unilaterale del privato, che comunque non perde le potenzialità edificatorie del suo suolo", si legge, "procurerebbe un gravissimo danno economico al Comune e ai suoi cittadini, in quanto i contributi versati dalla società sono stati acquisiti come risorse pubbliche/fondi pubblici per cui l'accoglimento della richiesta determina ripercussioni sui servizi programmati in favore della collettività".

Nonostante ciò, il Tar ritiene che comunque il Comune debba restituire alla società il milione di euro versato. L'unica "concessione" del tribunale è la compensazione delle spese legali, che non saranno quindi addebitate interamente alla Pubblica Amministrazione.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
21:05 1582488300 Due casi sospetti di Coronavirus all'ospedale di Latina, domani i risultati
18:56 1582480560 Coppia di Nettuno negativa al Coronavirus: notizia falsa. Test ancora in corso
17:36 1582475760 Sindaco di Nettuno: pronte le ordinanze se la coppia dovesse essere positiva
17:18 1582474680 Carnevale2020, a Torvaianica la sfilata dei carri e dei gruppi mascherati
17:14 1582474440 Incidente a Marino, 37enne centra guardrail e si ferisce gravemente
16:49 1582472940 Coronavirus, pullman partiti da Venezia in arrivo a Sezze. Controlli in corso
15:53 1582469580 Serie C Gold. L’Anzio Basket si “suicida” a Civitavecchia
15:36 1582468560 Pallanuoto, Serie A2. L’Anzio Waterpolis sbanca Pescara e mantiene la vetta
14:58 1582466280 Albano, sospese le partenze del progetto “Il viaggio della Memoria”
14:00 1582462800 Due casi sospetti di Coronavirus a Nettuno, coppia trasportata allo Spallanzani
12:23 1582456980 Tentata rapina al supermercato di Velletri: arrestato 42enne
12:00 1582455600 Tribunale: arretrato impossibile da smaltire. 1 processo su 2 in prescrizione
10:19 1582449540 Coronavirus, stop a gite scolastiche dentro e fuori l'Italia
09:37 1582447020 Percepivano il reddito di cittadinanza e spacciavano: coniugi pusher in carcere
09:00 1582444800 Scuola del centro storico verso la chiusura, ipotesi plesso unico
09:00 1582444800 Buche sull’asfalto nuovo della Pontina. Anas: lo rifaremo
22/02 1582393680 Elezioni 2020 a Genzano: estesa coalizione per Michele Savini sindaco
22/02 1582385400 Anziano ottiene dal Comune l’attestazione di estraneità affettiva dai figli
22/02 1582385280 Boris Johnson scrive al reduce dello Sbarco di Anzio: “Ti faremo votare”
22/02 1582385220 Esce di strada e si ribalta sulla via Nettuno – Velletri, ferito un ragazzo
22/02 1582380540 Ciclocross. Team Folcarelli, presentato l’organico 2020
22/02 1582371780 Da Latina l'on. Adinolfi rappresenta l'Europa al meeting in Medio Oriente
22/02 1582371600 Potenziata la raccolta differenziata nell'ospedale Goretti di Latina
22/02 1582368540 Arrestata sul Raccordo una banda di ladri in trasferta da Ardea alla Capitale
22/02 1582366380 Riduzione dei voli all'aeroporto di Ciampino, il Tar deciderà l'8 aprile

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli