[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio Serie D

Proteste per il rosso a Lo Pinto

Girone E. L'Albalonga espugna il Comunale ma il Pomezia non ci sta

L’Albalonga vince di misura a Pomezia grazie al sesto gol in campionato di Cardillo e balza da sola al terzo posto, approfittando della contemporanea sconfitta dello Scandicci a Gavorrano. Grandi proteste rossoblù però per il cartellino rosso rifilato a Lo Pinto nel primo tempo che ha di fatto cambiato la partita. Mazza in emergenza senza Massella e Ruggiero squalificati e Testardi infortunato schiera il consueto 3-5-2 con Cestrone e Arduini in avanti, mentre Venturi senza lo squalificato Pace conferma il 4-3-3 con il tridente pesante composto da Bosi, Casimirri e Cardillo. In avvio parte meglio la squadra ospite che dopo appena 3′ colpisce il palo con Succi, bravo a coordinarsi col sinistro, ma sfortunato a impattare il legno a Pinna battuto. Passano 9′ e i biancazzurri vanno ancora vicini al gol con il cross basso di Casimirri che trova la deviazione di prima intenzione di Bosi, ma questa volta il numero uno di casa è bravissimo a respingere di puro istinto. Il Pomezia si fa vedere intorno al quarto d’ora e protesta per un calcio di rigore richiesto dopo una percussione centrale di Lo Pinto, che cade in area e riceve un’ammonizione per simulazione che si rivelerà pesantissima poco più avanti. Passa un minuto e la squadra ospite si fa vedere ancora dalle parti di Pinna con il tiro in diagonale di Bosi che non inquadra però lo specchio. L’unica occasione per i padroni di casa è rappresentata da un tiro col mancino in area di Cestrone respinto con i piedi da Frasca alla mezz’ora poi al 33′ arriva l’episodio che cambia la partita: Lo Pinto già ammonito colpisce con una gomitata Riccucci e per Taricone ci sono gli estremi per il secondo giallo e la conseguente espulsione, che costringe il Pomezia in dieci per quasi un’ora. I rossoblù nonostante la rabbia per la decisione del fischietto umbro si compattano e difendono con ordine fino alla fine della prima frazione, quando però proprio allo scadere, dopo un tiro dal limite di Di Cairano bloccato da Pinna, cadono sull’ultima azione degli ospiti che sbloccano il punteggio grazie alla conclusione sul primo palo di Cardillo che trafigge Pinna e realizza il gol decisivo. La ripresa si apre senza cambi e con l’Albalonga che va ad un passo dal raddoppio prima con Succi dopo 4′ che non inquadra di testa la porta su angolo di Riccucci e poi con Cardillo, che ben imbeccato da Di Cairano dopo l’errore di Cafiero colpisce in pieno il palo; successivamente il pallone rimbalza su Pinna e finisce in calcio d’angolo, col Pomezia che si salva. La squadra di Venturi gestisce senza troppi affanni il vantaggio di un gol e di un uomo, ma non riesce a chiudere la partita. Al 70′ Riccucci calcia fuori a giro dopo una bella azione di Magliocchetti, poi dopo un tentativo fuori misura dalla distanza di Binaco, è ancora il neoentrato in maglia numero 19 a rendersi pericoloso dalle parti di Pinna, ma il suo tentativo sul passaggio di Riccucci finisce fuori bersaglio.Il Pomezia rimane a galla, ma fa grande fatica a pungere in avanti. All’87’ ci prova addirittura Di Emma dal limite, ma anche in questo caso la mira è imprecisa. Dall’altra parte i biancazzurri hanno l’ultima occasione per chiudere la partita al 90′, con Cardillo che in posizione giudicata regolare aggira Pinna, ma il suo tiro a botta sicura viene sventato con un super riflesso dal numero uno di casa. Tre punti pesantissimi per l’Albalonga, che batte di misura il Pomezia e vola al terzo posto in solitaria dietro Monterosi e Grosseto. Sconfitta amara ma a testa altissima invece per i rossoblù di Mazza, che tengono testa in inferiorità numerica alla squadra di Venturi, ma alla fine rimangono ancorati al quartultimo posto in classifica a quota 21.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
13/06 1623591540 Casi Covid, oggi 9 a Latina e provincia. Sollievo per zero decessi e ricoveri
13/06 1623588480 Comprava online con la carta di credito di un altro: denunciato 20enne di Latina
13/06 1623580080 Infiorata di Genzano, nella notte i cinghiali danneggiano i quadri infiorati
13/06 1623577440 Sparatoria ad Ardea: morti anziano e bambini di 3 e 8 anni. L'uomo si è ucciso
13/06 1623574440 Stop Astrazeneca under60: ad Aprilia rimandato il punto vaccinale per lavoratori
13/06 1623572940 Alunno perde sul bus il tablet per la Dad. E gli autisti glielo ricomprano
13/06 1623571920 Ariccia, liquido infiammabile e un cappio nell'auto della consigliera comunale
13/06 1623570060 Terremoto tra Lanuvio e Genzano alle 6,24 di stamattina
12/06 1623519060 Albano, la sezione degli scout laici di Pavona festeggia i suoi 10 primi anni
12/06 1623516000 Gli amici ricordano Piepaolo Cuccillato “per sempre nei nostri ricordi”
12/06 1623511980 Albano, al liceo Foscolo grande Festa con la premiazione del premio Foscolo
12/06 1623511740 Liberati i due giovani falchi pellegrini sulla conca del lago di Nemi
12/06 1623510900 Tornano a salire i nuovi casi di coronavirus in provincia di Latina: sono 40
12/06 1623510480 Scritte antisemite sui muri di Genzano: è la seconda volta in una settimana
12/06 1623510180 Genzano, al Parco e Palazzo Cesarini la seconda puntata dell'Infiorata 2021
12/06 1623507180 Anzio festeggia Sant’Antonio, messa all'aperto trasmessa in diretta su Youngtv
12/06 1623506940 L’assessore Noce: Ai Servizi sociali di Nettuno massimo impegno e grande lavoro
12/06 1623506760 Adescava uomini e li ricattava con foto hard, donna arrestata ad Anzio
12/06 1623505140 Ecco quali sono i migliori oli extravergine d'oliva della provincia di Latina
12/06 1623491880 Vermicino 40 anni dopo la tragedia di Alfredo Rampi: ecco come è ora quel luogo
12/06 1623486420 Nonno spacciatore e cani a guardia degli affari illeciti: "Guadagno troppo poco"
12/06 1623485760 Sermoneta diventa Città, cerimonia col prefetto. Presentato il nuovo gonfalone
12/06 1623485640 23 tonnellate di lubrificante di contrabbando dalla Slovenia ad Aprilia
12/06 1623483780 Open day vaccino 12-16 anni. Attenzione: cambia la documentazione da presentare
12/06 1623480120 Albano, su riavvio discarica netta l'Amministrazione Borelli: “Abbiamo già dato”

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli