[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio Serie D

Proteste per il rosso a Lo Pinto

Girone E. L'Albalonga espugna il Comunale ma il Pomezia non ci sta

L’Albalonga vince di misura a Pomezia grazie al sesto gol in campionato di Cardillo e balza da sola al terzo posto, approfittando della contemporanea sconfitta dello Scandicci a Gavorrano. Grandi proteste rossoblù però per il cartellino rosso rifilato a Lo Pinto nel primo tempo che ha di fatto cambiato la partita. Mazza in emergenza senza Massella e Ruggiero squalificati e Testardi infortunato schiera il consueto 3-5-2 con Cestrone e Arduini in avanti, mentre Venturi senza lo squalificato Pace conferma il 4-3-3 con il tridente pesante composto da Bosi, Casimirri e Cardillo. In avvio parte meglio la squadra ospite che dopo appena 3′ colpisce il palo con Succi, bravo a coordinarsi col sinistro, ma sfortunato a impattare il legno a Pinna battuto. Passano 9′ e i biancazzurri vanno ancora vicini al gol con il cross basso di Casimirri che trova la deviazione di prima intenzione di Bosi, ma questa volta il numero uno di casa è bravissimo a respingere di puro istinto. Il Pomezia si fa vedere intorno al quarto d’ora e protesta per un calcio di rigore richiesto dopo una percussione centrale di Lo Pinto, che cade in area e riceve un’ammonizione per simulazione che si rivelerà pesantissima poco più avanti. Passa un minuto e la squadra ospite si fa vedere ancora dalle parti di Pinna con il tiro in diagonale di Bosi che non inquadra però lo specchio. L’unica occasione per i padroni di casa è rappresentata da un tiro col mancino in area di Cestrone respinto con i piedi da Frasca alla mezz’ora poi al 33′ arriva l’episodio che cambia la partita: Lo Pinto già ammonito colpisce con una gomitata Riccucci e per Taricone ci sono gli estremi per il secondo giallo e la conseguente espulsione, che costringe il Pomezia in dieci per quasi un’ora. I rossoblù nonostante la rabbia per la decisione del fischietto umbro si compattano e difendono con ordine fino alla fine della prima frazione, quando però proprio allo scadere, dopo un tiro dal limite di Di Cairano bloccato da Pinna, cadono sull’ultima azione degli ospiti che sbloccano il punteggio grazie alla conclusione sul primo palo di Cardillo che trafigge Pinna e realizza il gol decisivo. La ripresa si apre senza cambi e con l’Albalonga che va ad un passo dal raddoppio prima con Succi dopo 4′ che non inquadra di testa la porta su angolo di Riccucci e poi con Cardillo, che ben imbeccato da Di Cairano dopo l’errore di Cafiero colpisce in pieno il palo; successivamente il pallone rimbalza su Pinna e finisce in calcio d’angolo, col Pomezia che si salva. La squadra di Venturi gestisce senza troppi affanni il vantaggio di un gol e di un uomo, ma non riesce a chiudere la partita. Al 70′ Riccucci calcia fuori a giro dopo una bella azione di Magliocchetti, poi dopo un tentativo fuori misura dalla distanza di Binaco, è ancora il neoentrato in maglia numero 19 a rendersi pericoloso dalle parti di Pinna, ma il suo tentativo sul passaggio di Riccucci finisce fuori bersaglio.Il Pomezia rimane a galla, ma fa grande fatica a pungere in avanti. All’87’ ci prova addirittura Di Emma dal limite, ma anche in questo caso la mira è imprecisa. Dall’altra parte i biancazzurri hanno l’ultima occasione per chiudere la partita al 90′, con Cardillo che in posizione giudicata regolare aggira Pinna, ma il suo tiro a botta sicura viene sventato con un super riflesso dal numero uno di casa. Tre punti pesantissimi per l’Albalonga, che batte di misura il Pomezia e vola al terzo posto in solitaria dietro Monterosi e Grosseto. Sconfitta amara ma a testa altissima invece per i rossoblù di Mazza, che tengono testa in inferiorità numerica alla squadra di Venturi, ma alla fine rimangono ancorati al quartultimo posto in classifica a quota 21.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
17/02 1581965580 Tamponamento a catena sulla Nettunense. Coinvolto anche bus scolastico
17/02 1581962340 Pronta la terza pensilina-opera d'arte ad Aprilia
17/02 1581962160 Installate le telecamere di videosorveglianza davanti a tre scuole di Aprilia
17/02 1581957900 Femminile. Nuovo Latina Lady, “remuntada” in Coppa Italia
17/02 1581957180 Pallanuoto, Under 20 Nazionale. L’Antares Latina balza in vetta alla classifica
17/02 1581953700 Genzano, furgone del Comune trovato senza assicurazione dalla polizia
17/02 1581953640 Nemi, coppia di fidanzati si perde nei sentieri del lago, recuperati in serata
17/02 1581953400 Attività della Polizia di Stato presso le stazioni del Lazio: 6036 identificati
17/02 1581952860 Area metropolitana pota i pini sull’Acciarella, ma solo nel tratto di Latina
17/02 1581952800 Potature degli alberi in zona Zucchetti a Nettuno, strada chiusa il 19 febbraio
17/02 1581952680 Lavori urgenti sul tetto, il Nido di Nettuno chiuso dal 21 al 24 febbraio
17/02 1581952260 Serie C, Girone B. Pizzamore Onda, si interrompe la striscia positiva
17/02 1581951540 Serie C2, Girone C. Lele Nettuno, tutto facile con la Buenaonda
17/02 1581949500 Pomezia, rinominare le vie intitolate a razzisti? Ecco cosa ne pensa il sindaco
17/02 1581948840 Karate, Gran Prix d’Abruzzo, brilla la New Line Pomezia
17/02 1581947760 Rocca di Papa, consegnate le attrezzature sportive alla scuola Montanari
17/02 1581947220 Dalla Serie D ai giovani, il “modello” vincente Nuova Florida
17/02 1581937680 A Genzano presentato ‘Rinascere da vecchi’ di Gianfranco Lauretano
17/02 1581935160 Genzano, grande successo del Carnevale Genzanese senza carri
17/02 1581934320 Cinghiale spiaggiato a Sabaudia: da giorni è sulla riva
17/02 1581933180 Segnalazione di un suicidio dal ponte di Ariccia... ma era un falso allarme
17/02 1581932940 Vendevano alcolici ai minori. Controlli a tappeto nei locali di intrattenimento
17/02 1581930960 Assaltano le slot di un bar, ma i clienti di un altro locale li mettono in fuga
17/02 1581929580 Carnevale, torna la sfilata dei carri a Latina: appuntamento martedì grasso
17/02 1581929220 Ariccia, donna investita mentre attraversa la strada in via Rufelli

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli