[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Aperta fino al 6 gennaio 2020

Sentire il Natale attraverso il presepio: la mostra alla sala Manzù di Aprilia FOTO

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Dal 15 dicembre al 6 gennaio i presepi apriliani in mostra alla sala Manzù della biblioteca comunale.

Il presidente dell'AIAP sezione di Aprilia Franco Coletta con il resto del direttivo composto da Renza Ceretta, Edda Tiscione, Monique Yanssen e Daina Lucherini hanno realizzato una delle mostre presepiali apriliane più belle degli ultimi anni.

Questo anno visitandola la prima cosa che risalta è che i presepi sono disposti in modo da poterli ammirare da ogni angolazione, i visitatori possono girare intorno ad essi, affacciarsi nelle stanze attraverso le porte e le finestre che sembrano vere, un mondo in miniatura finto ma reale allo stesso tempo, un mondo di tanti anni fa che farà riaffiorare i ricordi dei più avanti con l'età ma che stupirà anche i più giovani. Per realizzare questi “mondi” c'è stato bisogno di tanta preparazione e studio. Raffinare le tecniche e conoscere i materiali da utilizzare è stato determinante per la costruzione di queste strutture, un po' come i muratori che costruiscono mura e pavimenti cosi i presepisti fanno con i presepi.

Ad accogliermi c'è Daina Lucherini membro storico dell'AIAP sezione di Aprilia, che mi fa da guida, ad ogni presepe mi mostra un particolare nascosto che ai più può sfuggire, lei ha due doni, è si una presepista, ma soprattutto è donna e si sa che le donne hanno un senso dell'estetica superiore a quello maschile, ed è infatti molto bello sentirla raccontare degli artisti e delle loro opere utilizzando per ognuno di loro parole colorite e piene di orgoglio.

Il must di questa mostra è incentrato sui casolari di campagna, le masserie di un tempo dove si svolgeva la vita quotidiana delle comunità contadine. Nelle opere si ammirano, infatti, i larghi spazi dedicati alla lavorazione dei prodotti della terra, dove razzolavano le galline e giocavano i bambini, in questi spazi erano presenti carri, attrezzature varie e alcuni oggetti che all'occhio inesperto di un cittadino non hanno nessun significato.

Ad esempio piantato saldamente nella terra si può vedere un ferro a mezza luna con due riccioli ai lati, questo strano aggeggio serviva ai contadini per pulirsi gli scarponi dal terriccio prima di rientrare in casa, c'è anche l'edicola votiva col Santo Protettore al quale si rivolgeva il saluto ad inizio ed a fine giornata.

Tanti i particolari all'interno delle stanze di questi casolari, dai quaderni di scuola appena finiti di usare dai bambini che ora giocano all'aperto alla biancheria riposta in un modesto armadio in una camera da letto, dalle mensole piene di oggetti di ogni tipo, ai tavoli e sedie, suppellettili e perfino un vaso da notte nascosto sotto il letto.

Mentre giravamo tra queste meraviglie, mi sentivo come rapito dai ricordi, quando da bambino con gli amici correvamo in campagna con le nostre biciclette ed andavamo in queste masserie dove la vita era scandita dagli eventi stagionali, dalla macellazione del maiale, alla trebbiatura del grano, dalla spremitura dell'uva, alla raccolta delle olive.

I presepi sono così precisi nei particolari che chi ha conosciuto queste realtà non potrà non ricordarsi con malinconia di quel periodo della sua vita osservandoli.

All'ingresso c'è un opera speciale donata dagli infioratori apriliani, un quadro della natività fatto incollando granaglie varie colorate, bello e delicato. Non manca il presepe automatizzato, un mappamondo con un motore che fa girare una sfera posta al suo interno divisa in settori ognuno dei quali rappresenta uno dei cinque continenti.

Insomma vale la pena? Sicuramente si, anche perchè ad Aprilia non è Natale se non ci sono i presepi dell'AIAP.

Luciano Santelli

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
07/04 1586289300 Appello di Amici di Birillo al Comune: "Aiutateci ad aiutare gli animali"
07/04 1586280600 Commercianti indiani e i Ragazzi portodanzesi donano la spesa per le famiglie
07/04 1586279880 Tre nuovi casi di coronavirus ad Anzio, Nettuno resta ferma da due giorni
07/04 1586279700 Intervista all’Assessore Noce: “E’ venuto fuori il cuore grande dei nettunesi”
07/04 1586275140 Due mini appartamenti per il personale del Goretti che viene da fuori Latina
07/04 1586271540 Pantelleria e coronavirus: come mettere a repentaglio chi ha zero casi
07/04 1586267580 Oggi 33 nuovi casi di coronavirus. Al NOC due pazienti in terapia intensiva
07/04 1586266680 Coronavirus, visita della Ministra Bellanova al banco alimentare ad Aprilia
07/04 1586266260 Coronavirus, si registrano cinque nuovi positivi in provincia di Latina
07/04 1586263380 Il Comune approva il progetto definitivo per l'ampliamento di via Valle Caia
07/04 1586261100 Gel igienizzante e mascherine chirurgiche donate alla Polizia Locale di Albano
07/04 1586260200 454 controlli della Polizia Locale su persone e attività commerciali
07/04 1586259900 Infermieri di Latina: «Disposti a pagare i tamponi, ma assumeteci»
07/04 1586259600 Cisterna: chiuse tutte le attività commerciali a Pasqua e Pasquetta
07/04 1586259300 Entrano dentro casa e pretendono soldi per un rapporto sessuale: denunciati
07/04 1586258580 La Regione proroga il bando da 10 milioni di euro per i Comuni del litorale
07/04 1586252040 Spacciatore di Nettuno condannato a 2,8 anni e a pagare 14mila euro di multa
07/04 1586251260 150 controlli di auto e moto a Genzano: 5 automobilisti sanzionati
07/04 1586249640 Pomezia, abiti usati: Humana sospende il servizio. «Non riempite i contenitori»
07/04 1586249280 Epidemia: e se il virus viaggia sulle autostrade? L'ipotesi dei ricercatori
07/04 1586244480 L'Inps avvisa gli utenti: attenzione alla truffa dei falsi sms Inps
07/04 1586244300 Nessuna traccia di Salvatore, scomparso da Cisterna da un mese
07/04 1586243880 L'Asp di Ciampino attiva lo sportello virtuale all'utenza via Skype
07/04 1586243820 Aeroporto Ciampino, 175mila mascherine requisite: le avrà la Protezione civile
07/04 1586241060 In macchina con 1015 euro in contanti, a casa 6 grammi di cocaina: arrestato

a cura di ITALIA SOLIDALE

'Pandemia' d’amore in Italia e nel mondo

a cura di ITALIA SOLIDALE

Un organismo infinitamente piccolo ha fatto crollare la nostra “Civiltà”. Tutto sembra svanire: economia, lavoro, relazioni sociali, cultura....

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli