[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

debito di 32 milioni di Parsitalia

Stadio della Roma, a rischio fallimento una società di Parnasi

Il costruttore romano, Luca Parnasi, finito sotto processo penale insieme a una schiera di funzionari e politici per presunti illeciti relativi al nuovo stadio della Roma a Tor di Valle, si ritrova a dover gestire più di qualche problema economico. Prima di costruire la nuova arena calcistica, Parnasi sarà costretto a fare lo slalom non solo nella macchina amministrativo-burocratico del Campidoglio, ma anche nel mondo bancario e finanziario. Difatti sul gioiellino di famiglia del Gruppo Parnasi, la società Parsitalia, penderebbe un debito di 32 milioni di euro nei confronti dell’Agenzia delle Entrate, con udienza fissata il prossimo 18 dicembre presso il Tribunale Civile di Roma, sezione fallimentare, che rischia di portare la società al fallimento.

BUCO DA 500 MILIONI?

Il buco stimato del Gruppo edilizio romano si aggirerebbe – il condizionale è d’obbligo - sui 500 milioni di euro e sarebbe stato contratto con l’istituto di credito Unicredit. Un debito cumulato che – per usare le parole di Milano Finanza, rivista molto accreditata nel settore finanziario - rappresenterebbe una delle principali, se non la più rilevante, sofferenze del gruppo Unicredit. Non a caso la stessa Unicredit starebbe portando avanti, insieme ad un importante e stimato operatore immobiliare della Repubblica Ceca, il tentativo di“rilevare il 100% delle società Capital Dev, Parsitalia ed Euronova (ovvero il cuore del Gruppo Parnasi, ndr) – così si legge sempre su Milano Finanza - e avviare, poi, un processo di ristrutturazione interna, oltre che a sostenere il business plan relativo allo sviluppo immobiliare dei progetti in pancia ai veicoli dell’ormai ex immobiliarista capitolino”.

NUOVO AZIONISTA IN VISTA PER LA AS ROMA

Al di là dei problemi economici, il progetto del nuovo stadio avviato anni fa è ancora di fatto fermo al palo, con il club giallorosso di James Pallotta, che vuole lo stadio per la sua Roma, costretto a convocare i soci per un nuovo aumento di capitale da 150 milioni. Ma ora, con il probabile arrivo di un nuovo azionista di riferimento per la squadra capitolina, ovvero un imprenditore americano, ogni problema giallorosso potrebbe risolversi.

PRESUNTO FINANZIAMENTO ILLECITO A PARTITI

Intanto però per Luca Parnasi sta prendendo corpo un ulteriore guaio penale. La Procura di Roma ha chiuso il filone dell'inchiesta sul nuovo stadio della Roma che vedeva indagati, per finanziamento illecito, il tesoriere della Lega Giulio Centemero e l'ex tesoriere del Pd e ora passato a Italia Viva, Francesco Bonifazi. Per il procuratore aggiunto Paolo Ielo i due avrebbero ricevuto finanziamenti appunto dal costruttore Luca Parnasi. Alla "Più Voci", rappresentata da Centemero, sarebbero arrivati finanziamenti, non registrati a bilancio, per 250mila euro in due tranches da 125 mila tra il 2015 e il 2016. A Bonifazi, invece, oltre a un finanziamento illecito ad 'Eyu' da 150.000 euro a marzo 2018 emesso dall'immobiliare Pentapigna di Luca Parnasi, i pm contestano anche la falsa fatturazione per aver consentito l'evasione fiscale su un'operazione inesistente. Il finanziamento alla fondazione presieduta dallo stesso Bonifazi, sarebbe infatti stato camuffato come uno studio sul rapporto degli italiani con la casa.

SLITTA A FEBBRAIO IL PROCESSO

Il processo penale in corso al tribunale di piazzale Clodio per le presente corruzioni è slittato lo scorso 2 dicembre a causa dello sciopero indetto dagli avvocati. Si tornerà in aula a febbraio. Allora la presidente della corte, Paola Roja, dovrà valutare le ultime costituzioni di parte civile e anche siglare definitivamente la riunione di questo filone stadio con quello a carico di Luca Lanzalone, l'avvocato genovese inviato a Roma dai vertici del Movimento 5 Stelle per sbloccare la “querelle” sullo stadio, che è invece finito invischiato nell’accusa di aver percepito bustarelle sotto forma di incarichi in cambio del suo appoggio amministrativo. L'Assoconsum e l'avvocatura dello Stato per il Ministero dei Beni culturali avevano chiesto la costituzione di parte civile nell'ultima udienza, aggiungendosi alle parti già costituite come Campidoglio, Regione Lazio, Codacons e Cittadinanza Attiva. In questo processo cardine la procura ha chiamato sul banco dei testimoni la sindaca Virginia Raggi e gli assessori allora in carica Massimo Colomban e Paolo Berdini, Partecipate e Urbanistica. Ma anche il direttore generale del Campidoglio Franco Giampaoletti e il dg della AS Roma Mauro Baldissoni. 

Valery Palmieri

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:15 1590941700 Non si ferma la movida a Frascati, maxi rissa a piazza Paolo III
16:32 1590935520 Ancora buone notizie della Asl di Latina: 0 positivi e 0 decessi
16:32 1590935520 Dieci positivi e sette decessi tra Roma e provincia: i dati delle Asl
16:26 1590935160 Genzano, incidente in moto. Ferita grave una ragazza trasportata con elisoccorso
16:23 1590934980 Matteo Salvini a Sabaudia, giornata di relax per il leader della Lega
13:10 1590923400 Ciampino, la polizia locale scopre con i droni terreno adibito a discarica
13:00 1590922800 Sabaudia, 38enne con cocaina e 430 euro in casa: trasferito ai domiciliari
12:53 1590922380 Banconote false e droga a casa: arrestato un 56enne di Latina
11:40 1590918000 Aereo precipita tra Nettuno e Latina: due morti carbonizzati
11:07 1590916020 Grottaferrata, test sierologici per dipendenti comunali e agenti in corso
10:42 1590914520 Dalla sua auto effettuava le consegne della droga: scoperto dalla Polizia
10:14 1590912840 Nelle mutande nasconde 11 involucri di cocaina e 250 euro: arrestato
10:13 1590912780 Residenti segnalano spaccio: la Polizia arriva e arresta due pusher
10:08 1590912480 Latina, torna il mercatino della memoria da domenica 7 giugno
09:57 1590911820 Coronavirus, positivo un dipendente del comune di Anzio, corsa ai controlli
09:54 1590911640 La polizia riporta in chiesa la collana rubata a Nostra signora delle Grazie
09:46 1590911160 Il Sindaco consegna le prime mascherine nella zona pub di Latina
09:30 1590910200 Tutte le regioni riapriranno dal 3 giugno: lo ha deciso il Governo
30/05 1590870240 Nettuno protagonista dell’estate, si prepara la stagione in tutta sicurezza
30/05 1590869940 Tensioni nella Lega ad Anzio, consiglieri sulla porta e tanti malumori
30/05 1590846060 Due soli nuovi contagi tra Castelli e litorale ma c'è anche una vittima
30/05 1590845940 Secondo giorno consecutivo senza contagi in provincia di Latina. C'è un decesso
30/05 1590844860 Latina, chiusa con ordinanza Strada della Rosa: troppo pericolosa
30/05 1590844440 Durante una lite colpisce la vittima, priva di sensi a terra. Arrestato 40enne
30/05 1590835860 Stalker continuava a importunare la ex nonostante il divieto di avvicinamento

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli