[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Imbrattate 5 giorni dopo l’affissione

Ripulite le Targhe, torna il decoro su Largo Mortara e via Carrara

Una settimana fa  Torrevecchia cambiava la sua toponomastica,  modificando Largo e via Arturo Donaggio in Largo Nella Mortara e via Mario Carrara per sostituire i nomi dei firmatari del “Manifesto della razza” con quelli delle vittime del razzismo e del regime fascista, inaugurate alla presenza della sindaca Raggi e del minisindaco del  Municipio XIV Campagna. Appena 5 giorni dopo spruzzi di vernice nera hanno cancellato in parte il bianco marmoreo delle targhe ed i nomi vergati, proprio vicino alle telecamere di sorveglianza. “I vigliacchi imbrattano, noi ripuliamo. Perché il nostro messaggio, oggi come ieri, è chiaro: noi non ci pieghiamo. – così ha commentato la prima cittadina della Capitale su Facebook ed anche con un tweet,  postando la foto del gesto vandalico il 27 novembre - Questa notte alcuni codardi hanno ‪imbrattato nel Municipio XIV le targhe delle strade di Roma intitolate la scorsa settimana a chi ha combattuto contro fascismo e razzismo, e che prima erano dedicate ai firmatari del Manifesto della razza”.

Una scelta

Quella dei nomi delle strade, partecipata con i giovani delle scuole, come ha ricordato la sindaca: “Sono certa che i ragazzi e le ragazze che hanno partecipato alla scelta dei nuovi intestatari delle strade trarranno giovamento da questo percorso impegnandosi per i valori di umanità e solidarietà contrapposti alle manifestazioni di odio, sopraffazione, razzismo e antisemitismo che purtroppo ancora sussistono”.

Un gesto vile

Da stigmatizzare per  Donatella Iorio,  presidente della Commissione Capitolina Urbanistica: “Solo venerdì scorso si era cambiato nome a queste strade sostituendo i nomi dei firmatari del Manifesto della Razza, base pseudo-scientifica con cui il fascismo giustificò le ignobili leggi razziali del 1938, con quelli di scienziati che hanno combattuto o subìto le persecuzioni e le violenze del fascismo e del nazismo. Cambiare nomi alle strade è stato un atto eccezionale che con questo gesto si vuole calpestare.  Se una cosa dobbiamo imparare da chi ha sacrificato se stesso per noi è non far finta di niente, non girarci dall’altra parte, mostrare il nostro sdegno davanti a questi gesti infami.”.  In un tweet Nicola Zingaretti denuncia “L'ennesimo atto vile e infamante di fascisti senza onore che agiscono nell'ombra. Non smetteremo mai di combattervi, mai”. Il pomeriggio stesso del 27 novembre le squadre del Dipartimento Decoro Urbano  hanno rimosso prontamente la vernice e ripulito le targhe, mentre – sottolinea la sindaca - il commissariato di Polizia di Primavalle ha subito aperto un'indagine. Un atto vandalico di giovani annoiati, un gesto di protesta da parte dell’estrema destra o semplicemente di rimostranza di alcuni residenti contrari al cambio della toponomastica?

Tutte le ipotesi

Sono aperte e sui social si scatenano i commenti e le congetture.  Secondo Julian Colabello, presidente della Commissione Trasparenza del Municipio XIV, bisogna “capire se possa essere stato per coprire le telecamere ivi presenti per quanto non credo. Circa gli autori se non sono ladri sono probabilmente tra i residenti che hanno protestato per i disagi conseguenti al cambio di nome delle strade, ma è solo un ipotesi.”.  Ipotesi accreditata in qualcuno dei tanti commenti dell’ignobile gesto  sul profilo della sindaca su Facebook: “è comunque un atto vandalico mirato, però mi chiedo perchè sono state tolte le targhe esistenti e messe queste che hanno creato un disagio ai residenti che si trovano costretti a rifare tutti i documenti nuovi.”,  scrive Giuseppe Donadei. “Speriamo che tutti gli abitanti proteggano queste targhe dai vandali. Ognuno deve sentirsi custode di quelle targhe. – così in un post, Luciana Mirtella - Custodiamo la memoria storica affinché ognuno si senta in dovere di prendere le distanze da atrocità inumane. Provo grande vergogna nei confronti dei sopravvissuti alla Shoah che hanno presenziato pochi giorni fa al cambio di targa.”. Un atto di inciviltà anche per il capogruppo  municipale  della lista civica Marino, Andrea Montanari: “A mio avviso la catastrofe del fascismo si deve studiare a scuola. Magari bastasse cambiare le targhe per Roma”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
17:57 1580144220 Ricercato per l'omicidio della moglie in Pakistan, 31enne rintracciato a Latina
17:36 1580142960 Bloccarono un uomo in preda a raptus, premiati 8 agenti di polizia locale
17:23 1580142180 Alle Scuderie Aldobrandini la mostra "Segno di artisti poeti di scena"
17:19 1580141940 Al via il progetto Pegaso (modificato) contro la pesca a strascico a Torvaianica
16:51 1580140260 Femminile. Nuovo Latina Lady, steso l’Esercito Aprilia
16:41 1580139660 Alternativa per Anzio: “Il fascismo è un crimine, diciamo grazie a Borrometi”
16:39 1580139540 Passaggi al mare chiusi a Nettuno, i cittadini scrivono a Sindaco e Procura
16:38 1580139480 Pallanuoto, Serie B femminile. Colpaccio Latina Nuoto, presa Viktoria Sajben
16:37 1580139420 Marcello Fotia di Anzio, nel team che preparerà le pizze a Casa Sanremo
16:12 1580137920 Reddito solidale per donne abusate, ad Ardea la proposta di legge non piace
15:50 1580136600 Ladro di auto identificato dopo due anni grazie al DNA sul passamontagna
15:32 1580135520 Scuole, Anpi e associazioni di Genzano insieme per il Giorno della Memoria
15:30 1580135400 Girone A. L'Anzio ritrova il sorriso con la Corneto Tarquinia
15:21 1580134860 Girone A. Unipomezia, 2 punti persi contro la Vigor Perconti
15:13 1580134380 Serie C, Girone B. La Pizzamore Onda sbanca Aprilia
15:05 1580133900 Serie C2, Girone C. Lele Nettuno, un punto d’oro nel big match
14:06 1580130360 Giornata della Memoria, a Pomezia una targa per le vittime dell'olocausto
14:00 1580130000 Aprilia, nel giorno della Memoria medaglie d'onore ai sopravvissuti ai lager
12:26 1580124360 Desertificazione commerciale a Marina di Ardea: chiude il 5° negozio in un anno
12:25 1580124300 Sospensione idrica mercoledì 29 gennaio a Frascati: ecco le vie interessate
12:18 1580123880 Albano, danneggiato per la terza volta il box velox di via Olivella
12:07 1580123220 Fino a 50mila euro a fondo perduto per le imprese balneari di Torvaianica
11:35 1580121300 56enne trovato morto in una cunetta in via dei 5 Archi a Velletri, si indaga
11:09 1580119740 Studenti della scuola "Anna Frank" di Roccagorga ad Auschwitz
11:05 1580119500 Castel Gandolfo, trovati sacchi pieni di pane vecchio buttati a bordo lago

Sport
< <

Cambiano le regole per il suolo pubblico

Tavolino selvaggio, l’equilibrio difficile

Cambiano le regole per il suolo pubblico

Lotta all'abusivismo commerciale, contrasto alle attività illegali, atavico problema del tavolino selvaggio e disciplina dell'occupazione del suolo pubblico...


Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli