[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Il sunto di un biennio di attività

La “mission” della sala teatro Vittoria di Marino con l'associazione Artemista FOTO

La sala teatro Vittoria di Marino ha una “mission” particolare rispetto ad altri spazi teatrali comunali di Roma e provincia. Questo si è evinto abbastanza chiaramente dalle prime due Stagioni teatrali. Il progetto biennale delle Officine Culturali della Regione Lazio dal titolo “Dalle Radici agli Orizzonti” ha gettato le basi per l’impostazione di future programmazioni. Il progetto regionale, terminato il 15 giugno 2019 con la presentazione del Saggio di fine anno del laboratorio Teatrarte, ha visto la partecipazione di centinaia di persone che hanno collaborato in tutto questo tempo, per rendere speciale, unica ed irripetibile la programmazione e l’attività del teatro comunale di Marino. Compagnie di livello internazionale hanno calcato il palcoscenico di uno spazio, per alcuni aspetti ancora in allestimento. Associazioni locali che hanno contribuito non poco alla crescita culturale, aprendosi al confronto con realtà esterne senza timori né chiusure. Un ringraziamento particolare va agli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado che hanno interagito con lo spazio e partecipato agli spettacoli proposti; ai docenti che hanno lavorato alacremente per contrastare, a volte, la pigra indolenza generata anche dal momento storico-culturale. Qualche giorno fa, centinaia di alunni ed alunne degli Istituti Comprensivi Marino Centro e Santa Maria delle Mole hanno partecipato alle matinée del Teatro dell’Applauso, organizzate nell’ambito della Stagione 2019-2020. Sarebbe ingiusto, però, non ricordare anche tutti quei studenti e studentesse che, animate invece da una genuina, entusiasta curiosità, sono venute a teatro, a vedere gli spettacoli e a partecipare alle attività.

"Il dilemma che attanaglia tutti noi, operatori teatrali, è in che modo coniugare la nostra funzione sociale, offrendo un servizio alla collettività che presuppone tanto impegno e lavoro con quel fervore interiore, mai appagato, sempre insoddisfatto, della nostra ricerca artistica, continuamente lacerata da sentimenti contrastanti", spiega l'associazione Artemista. "Abbiamo voluto tenacemente, direi, caparbiamente, inaugurarlo (il Teatro Studio N.d.A.) perché i bambini quando vogliono venire alla vita, quando vogliono nascere, quando vogliono venire alla luce, lo chiedono, chiedono la vita quando sono pronti ad essere vivi: impossibile trovare migliori parole di queste per descrivere quello che abbiamo cercato di fare con la Sala Teatro Vittoria".

"In forza dell’esperienza acquisita nelle scorse due stagioni, il binomio “Radici-Orizzonti” risulta vincente ed è, a nostro avviso, la strada giusta per resistere nel tempo e non essere costretti a chiudere lo spazio dopo una manciata di stagioni. Se da una parte è importante coinvolgere la comunità autoctona – cosa tutt’altro che facile – dall’altra è fondamentale procedere per tematiche disegnando una cornice progettuale, per dare organicità e spessore alle stagioni programmate. Questa stagione in corso prevede il Progetto D.A.C. (Drammaturgia Anglofona Contemporanea) in collaborazione con la Dallas University che partirà a Gennaio per concludersi a fine aprile 2020 con le messinscene bilingui". Gli interessati a partecipare al progetto gratuito possono scrivere a [email protected]

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
08:49 1580284140 Con l'auto a tutta velocità rischiando di travolgere i pedoni: condannato
08:30 1580283000 Arance contro gli operai che installano le telecamere di videosorveglianza
08:22 1580282520 Sabaudia, riapertura di alcuni plessi dopo il pesticida nelle aule
28/01 1580236140 Paradiso sul mare a rischio, il Sindaco convoca Provincia e Sovrintendenza
28/01 1580235960 Mnemosine, gli studenti di Nettuno non dimenticano la Shoah
28/01 1580226840 Invasione di pecore sulla Pontina Vecchia, auto ferme ad aspettare il passaggio
28/01 1580226060 In un mese hanno truffato anziani incassando circa 100mila euro: due arrestati
28/01 1580214720 Arrivano gli scooter elettrici per i portalettere di Latina
28/01 1580211600 Al liceo Volterra di Ciampino si vota: studenti scelgono la settimana normale
28/01 1580209140 La sciabolatrice Alessia Piccoli sul podio ai campionati del Mediterraneo
28/01 1580207760 Controlli vicino alle aree cani di Pomezia: 27 multe per mancanza di microchip
28/01 1580204820 Furto all’asilo nido di Nettuno, rubati i viveri della mensa dei bimbi
28/01 1580203020 Ariccia, pedone investito via delle Cerquette durante il temporale: è grave
28/01 1580202960 "Guardie Zoofile a Scuola", all'incontro a Cecchina c'era anche il cocker Rino
28/01 1580201400 Tassa di soggiorno: più controlli e pagamenti web, Pomezia incassa 160mila euro
28/01 1580199540 Si sente male nel traffico della Pontina: 57enne soccorso in eliambulanza
28/01 1580197560 Carcere confermato per Sisco, il pusher che avrebbe venduto metadone a Desirée
28/01 1580197440 Sezze, il consigliere Bernasconi passa dal Pd a Italia Viva
28/01 1580196300 Carla Amici assessore di Latina: verifica su potenziali incompatibilità
28/01 1580195940 Da Cisterna alle Marche per derubare nelle case: finita la fuga di tre croati
28/01 1580195340 Minaccia la ex sotto casa con una pistola giocattolo: arrestato
27/01 1580144220 Ricercato per l'omicidio della moglie in Pakistan, 31enne rintracciato a Latina
27/01 1580142960 Bloccarono un uomo in preda a raptus, premiati 8 agenti di polizia locale
27/01 1580142180 Alle Scuderie Aldobrandini la mostra "Segno di artisti poeti di scena"
27/01 1580141940 Al via il progetto Pegaso (modificato) contro la pesca a strascico a Torvaianica

Sport
< <

a cura di ITALIA SOLIDALE

Chi non è amato può amare?

a cura di ITALIA SOLIDALE

Tutti vogliono la pace, eppure ci sono nel mondo molti gravi conflitti da cui può scaturire la terza...


Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli