[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Aprilia, "colpito" Sergio Gangemi

Sequestro milionario al 45enne già in carcere per tentato omicidio e usura

È stato eseguito il sequestro preventivo dell’ingente patrimonio - costituito da imprese commerciali, beni immobili e disponibilità finanziarie - riconducibile a Sergio Gangemi, 45 anni di Reggio Calabria, operante principalmente nel settore dell’edilizia, immobiliare e del commercio di prodotti elettronici. Il provvedimento, emesso dalla sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Roma ed eseguito dalla Guardia di Finanza in collaborazione con il Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica - Direzione Distrettuale Antimafia di Roma.

I beni sottoposti a vincolo (53 immobili, tra appartamenti e terreni, un edificio industriale, cinque auto e una imbarcazione, conti correnti, quote societarie e l’intero patrimonio aziendale di 10 società) nelle province di Roma, Milano, Reggio Calabria e Latina, sono risultati, a vario titolo, nella disponibilità del 45enne, da anni residente ad Aprilia e gravato, a partire dagli anni ‘90, da numerosi precedenti penali e sentenze definitive di condanna per reati contro il patrimonio, di bancarotta fraudolenta ed evasione fiscale.

“Le attività investigative condotte dal Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Latina hanno consentito di accertare il rilevante spessore criminale del soggetto – si legge in una nota della Guardia di Finanza – identificandolo quale appartenente a una famiglia vicina a note cosche malavitose facenti parte dell'organizzazione criminale calabrese della 'ndrangheta, nonché la sua raffinata e pervicace capacità delinquenziale, testimoniata dalle attività di riciclaggio dei capitali illeciti dallo stesso poste in essere mediante la creazione di numerose società, anche all’estero, intestate a prestanomi”.

Gli approfondimenti patrimoniali, condotti con il continuo supporto operativo del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata, hanno permesso, mediante l’interrogazione massiva delle banche dati in uso al Corpo, l’esame di copiosa documentazione bancaria e lo sviluppo di segnalazioni per operazioni sospette di elaborare schede globali molecola afferenti l’accumulazione illecita di un ingente patrimonio. Il 45enne, infatti, poteva disporre, direttamente o indirettamente, di un compendio di beni il cui valore è risultato decisamente sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati.

Le tesi investigative avrebbero trovato pieno riscontro nelle dichiarazioni rese da alcuni collaboratori di giustizia “i quali confermavano che Sergio Gangemi, al fine di tenere sotto traccia i propri affari, si avvaleva di prestanomi incensurati apparentemente operanti nella legalità”.

Sergio Gangemi nel 2018 è stato tratto in arresto, insieme al fratello e ad altri due soggetti, in quanto ritenuto responsabile di tentato omicidio (commesso ai danni di due imprenditori romani con l’utilizzo di bombe a mano e fucili automatici tipo kalashnikov), estorsione e usura, reati commessi con l’aggravante del metodo mafioso.

I finanzieri parlano di “qualificata e permanente pericolosità sociale”, riferita a Gangemi, “che si è manifestata con gravi episodi delittuosi commessi anche nel periodo in cui il medesimo era sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
09/08 1597006980 Nube tossica su Aprilia, le foto esclusive del Caffè all'interno dell'azienda
09/08 1596999060 Spaventoso incendio in un'azienda di rifiuti: fumo nero invade Aprilia
09/08 1596996120 Incidente sulla Nettuno Velletri, due auto distrutte nello scontro
09/08 1596996060 Lite e inseguimento in spiaggia ad Anzio, giovani rubano un portafogli
09/08 1596984720 Un solo caso oggi nella Asl Rm6: si tratta di un giovane di Rocca di Papa
09/08 1596984120 4 nuovi casi di Covid19 nella Asl di Latina, ma la situazione è sotto controllo
09/08 1596983760 Furto all'alba a Latina: scassina la porta del bar per rubare 80 € dalla cassa
09/08 1596983340 Brucia una zona boschiva al lago di Castel Gandolfo. Spegnimento in corso
09/08 1596983040 La 18enne di Marino Mayla Fiorucci è stata eletta Miss Universe Lazio
09/08 1596967620 Covid19: monitorato il Centro Accoglienza di Colle Giorgi di Velletri
09/08 1596967140 Ladri "affezionati" dei negozi del centro di Albano: arrestati due 50enni
09/08 1596966540 Non segue la differenziata, poi protesta gettando rifiuti in strada: denunciato
09/08 1596962760 Inferno di fuoco a Castel Romano: densa colonna di fumo nero tra Pomezia e Roma
09/08 1596962520 Suv travolge famiglia di pakistani sulle strisce, feriti donna incinta e figlio
09/08 1596961800 Vendono pesce senza tracciabilità in riva al mare, scatta la multa da 2.532 €
09/08 1596961560 Posto in spiaggia da prenotare e distanza di sicurezza garantita a San Felice
09/08 1596961080 Stop alle auto nella zona a rischio incendio: dove e quando a San Felice Circeo
09/08 1596960300 Una nuova potente idrovora in dotazione alla protezione civile dei Castelli
08/08 1596902880 Prende fuoco un'auto senza motore e con un solo sedile: indagini in corso
08/08 1596902580 Rocca di Papa: sta meglio la piccola nigeriana contagiata dal covid19
08/08 1596896700 Coronavirus, due persone guarite a Nettuno e un nuovo contagiato ospedalizzato
08/08 1596895800 Genzano è stata scelta come location di giuria del Giffoni Festival 2020
08/08 1596895380 Trasfusione di sangue infetto a un Carabiniere di Latina: ora il risarcimento
08/08 1596894780 30 ettari di erbacce a fuoco a Pomezia: nel trambusto si smarrisce una persona
08/08 1596894180 Incidente tra tre auto sulla Pontina a Pomezia. Auto deviate sulla complanare

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli