[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Intervento dell'eurodeputato Adinolfi

«L'ambiente non si aiuta sottraendo risorse all'agricoltura italiana e locale»

«E' pericoloso quanto sta accadendo a Bruxelles dove, su proposta della presidenza Finlandese, si dovrà discutere nel Consiglio sull'Agricoltura la riforma della Politica Agricola Comune che prevede che gli stati membri debbano assegnare una determinata parte della propria dotazione finanziaria totale a obiettivi ambientali e legati al clima».

L'Eurodeputato pontino della Lega, Matteo Adinolfi scende in campo chiedendo di modificare e migliorare la proposta oggetto di discussione che così come concepita ora penalizzerebbe oltremodo anche il settore agricolo italiano e quei territori come la provincia di Latina che vedono nell'agricoltura uno dei loro principali settori economici.

 «Non è questo pensato dagli euro burocrati di Bruxelles - spiega Adinolfi - il modo di aiutare l'ambiente sottraendo risorse all'agricoltura e allo sviluppo delle aziende agricole. Per noi le risorse per la tutela ambientale e le coltivazioni sane non devono essere sottratte ma aggiunte, e i costi della politica ambientale non vanno dunque scaricati su territori come il nostro che hanno nell'agricoltura una delle principali attività economiche. Non è certo l'agricoltura italiana con le sue pratiche sane la responsabile dei cambiamenti climatici e l'Europa ha il dovere di garantire agli agricoltori risorse adeguate alle loro esigenze produttive. La Lega è sempre stata per la tutela dell'ambiente, ma per quanto riguarda la Pac ritengo sia necessario soprattutto tutelare i nostri agricoltori e la qualità dei prodotti italiani e migliorare anche la tracciabilità e i controlli delle coltivazioni, che in Italia sono già rigorosissimi, estendendoli anche a tutti gli altri paesi europei, anche per competere contro quei paesi extraeuropei che utilizzano prodotti e pesticidi altamente inquinanti per l'ambiente. L'agricoltura è un settore strategico per il nostro Paese e il nostro territorio, in questo senso, dunque, è fondamentale il mantenimento dell'attuale livello di spesa, in termini reali ed a valori costanti, all'interno del prossimo Piano pluriennale finanziario (MFF 2021-2027). L'approssimarsi della nuova Politica agricola comune apre a una serie di opportunità socio-economiche e anche ambientali che, se ben gestite durante la fase preparatoria, possono concorrere al rilancio delle comunità locali, in particolare quelle ubicate nelle aree interne del Paese. Altrettanto necessario, è unire a un'azione efficace e integrata di tutti i Fondi strutturali europei, politiche nazionali di sostegno e incentivi: partendo dalle misure fiscali per arrivare a programmi di infrastrutturazione e gestione del territorio. Serve dunque un rinnovato protagonismo politico del nostro Paese, all'interno dei negoziati comunitari, per dare impulso alla tutela e valorizzazione delle produzioni tipiche. Le nostre Regioni - conclude Adinolfi - devono mantenere la piena autonomia gestionale negli interventi dello sviluppo rurale anche per tutelare il protagonismo dei nostri territori.  La Politica Agricola comune - conclude Adinolfi - non può e non deve dunque essere uno spot ambientalista per questo chiediamo al ministro Bellanova che in sede europea il nostro Paese prenda posizioni nette e unitarie contro una visione fuorviante del sistema agricolo. Sì alla tutela dell'ambiente ma a pagarne il prezzo non sia il mondo agricolo italiano e locale».

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
10:21 1600676460 Nel buio si perdono sul monte Circeo: due giovani recuperati dai soccorritori
10:06 1600675560 Aprilia: si torna in scena a Spazio 47 con lo spettacolo L'appuntamento
09:46 1600674360 Covid: slitta al 28 settembre la riapertura della scuola di Roccagorga
08:35 1600670100 "Il Governo ha bloccato il progetto della Roma-Latina: riflessione in corso"
20/09 1600627980 Sparatoria a Torvaianica: il 38enne ferito rischia di rimanere paralizzato
20/09 1600627500 Dipendente comunale di Nemi positivo al Covid19: chiusi gli uffici del Comune
20/09 1600620540 7 casi positivi nelle ultime 24 h nella AslRm6: un caso di rientro dall'Umbria
20/09 1600615320 Castel Gandolfo: il lago si ritira sempre di più e riaffiorano altre bombe
20/09 1600614300 Primo caso Covid in una scuola di Ciampino: no allarmismi, serve solo prudenza
20/09 1600613820 Ardea: rifiuti di ogni genere dimenticati sulla spiaggia di Lido dei Pini
20/09 1600613220 Allerta meteo: in arrivo piogge e forti temporali su tutto il Lazio
20/09 1600609800 Covid a Latina e provincia: situazione sotto controllo, 7 nuovi casi positivi
20/09 1600608480 Referendum ed elezioni comunali: alle 23 l'affluenza città per città
20/09 1600607040 Castelli: tutti i candidati sindaci hanno votato, affluenza in aumento
20/09 1600599000 Aggrediscono giovani con spray al peperoncino e un casco per derubarli, presi
20/09 1600598760 In auto con 105 gr. di cocaina nascosta sotto il sedile, 36enne ai domiciliari
20/09 1600598280 Sparatoria in spiaggia a Torvaianica: in corso delicata operazione sul ferito
20/09 1600591620 Settembre Grottaferratese: Simona Marchini in scena al parco Patmos
20/09 1600591020 Sistemazione idrogeologica a Cori: richieste di contributi per 2,5 milioni di €
20/09 1600589940 Fanno esplodere il bancomat di una banca, ma qualcosa va storto: ladri in fuga
20/09 1600589460 Castelli Romani al voto: seggi presi d'assalto già dalle prime ore del mattino
20/09 1600588020 Non solo referendum: 34 Comuni del Lazio andranno al voto tra oggi e domani
20/09 1600587780 Oggi e domani il referendum dei parlamentari: le info per i cittadini di Latina
19/09 1600526580 Nuova torre d’arrivo al centro sportivo remiero della Marina militare a Sabaudia
19/09 1600526040 Case trasformate in bordelli, arrestati coniugi insospettabili: lei era una prof

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli