[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Lontano l'accordo di governo

A Latina il Pd pronto a mollare Lbc: "Le ragioni dell'accordo si sono consumate"

Il Pd pronto a dire addio all’accordo con Latina Bene Comune per l’ingresso nella giunta di Coletta. Duro il comunicato dei consiglieri Enrico Forte, Alessandro Cozzolino e Nicoletta Zuliani.

“Un accordo tra Partito Democratico e Latina Bene Comune si comprende solo in una prospettiva di progetto futuro per Latina e per le aspettative dei cittadini in termini di sviluppo, di qualità dei servizi e di qualità della vita”, scrivono i tre consiglieri. “Il PD ha avuto la forza e la costanza di sconfiggere la destra attraverso la battaglia politica di opposizione e di proposta e attraverso un impegno determinato sul versante della criminalità creando le condizioni per il cambio di Governo nel 2016, creando i presupposti per far sì che Latina voltasse pagina. Tuttavia la città arranca e non basta averla liberata dalla morsa della destra così carica di responsabilità negative se poi il Governo della città non riesce a dare risposte adeguate”.

"LE RAGIONI DELL’ACCORDO SI SONO CONSUMATE"

E ancora: “Il PD ha dato la propria disponibilità per mettere a disposizione della città la propria capacità di governo e di essere forza di governo provinciale, regionale e nazionale.

Per dare forza alla discontinuità rappresentata da Coletta, il PD ha accettato una trattativa inusuale sia per i tempi che per il metodo. Il PD ha indicato, attraverso i propri organismi di partito e all’unanimità, degli obiettivi di governo da realizzare in un anno e mezzo ed ha offerto i nomi degli assessori per i settori che gli venivano riservati, con responsabilità e con uno sforzo teso a raggiungere l’unità al proprio interno, a garanzia di solidità e della prospettiva dell’azione da intraprendere. A distanza di oltre 4 mesi crediamo che i tempi non concedano neanche un minuto di più di quelli trascorsi. La città e i problemi dei cittadini non attendono complicate e incomprensibili incertezze senza peraltro che i temi programmatici proposti abbiano riscontrato nette o insuperabili diversità vedute. Le ragioni dell’accordo ormai si sono consumate”.

"NESSUN SEGNALE DA COLETTA"

“Il segnale necessario, immediato e chiaro di volontà concreta da parte del Sindaco Coletta di chiudere la trattativa e di farsi garante e interprete di una maggioranza più ampia, nuova e composita, al fine di superare i motivi della condizione di stallo ad oggi non è arrivato”, proseguono i tre consiglieri. “Il trascorrere del tempo ormai oltre ogni ragionevole misura si scontra con i presupposti che originariamente il pd aveva posto come indispensabili per condividere con LBC lo scorcio finale di questa esperienza amministrativa avendo come obiettivo la possibilità di incidere nel governo cittadino e in particolare nei settori che gli venivano affidati. La costruzione di un’alleanza cittadina tra forze politiche e civiche per lo sviluppo di Latina non è un tema che può essere preoccupazione principale del solo PD, ma dovrebbe essere, e ci auguriamo sia, questione prioritaria nell’agenda politica del Sindaco Coletta e di LBC”.

"COLETTA NON CEDA ALL’ILLUSIONE DELL’AUTOSUFFICIENZA"

“Per la funzione ricoperta e per le prerogative che a tale funzione rimandano, dovrebbe essere principalmente in capo al primo cittadino e conseguentemente al suo movimento politico la responsabilità di non cedere all’illusione dell’autosufficienza, con il rischio concreto che Latina possa tornare indietro. Il PD non abdicherà al suo ruolo di cardine nella costruzione di un’alleanza con le forze politiche e civiche per assicurare alla Città capacità di governo in grado di rispondere alle attese dei cittadini, stanchi di retorica senza risultati amministrativi degli oltre venti anni di destra. Latina ha bisogno di essere finalmente governata per risolvere i problemi della comunità e per migliorare la qualità della vita delle persone ridando speranza e futuro si latinensi”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16:04 1575558240 Sermoneta "palestra" per l'addestramento dell'Esercito nelle missioni di pace
15:48 1575557280 Malati oncologici: «Nel Lazio 19 giorni in meno per le pratiche di invalidità»
15:32 1575556320 Gli studenti del liceo Picasso al trentennale della Fondazione Eni Enrico Mattei
15:28 1575556080 Detenute attrici: in carcere va in scena lo spettacolo teatrale 'Il figlio mio'
15:12 1575555120 Bandito solitario armato di fucile rapina il supermercato del centro commerciale
14:27 1575552420 Presepi e musica nel borgo: la magia del Natale a Sermoneta dall'8 dicembre
14:03 1575550980 Lettera d'encomio all'agente Ramaglia: contribuì a salvare una vita
13:45 1575549900 Un chilo di fiori di marijuana nascosti nel ripostiglio: arrestato 22enne
11:58 1575543480 Giornata da incubo per i pendolari: topo nel treno e stazione dimenticata
10:59 1575539940 Il caso della sala di aspetto della stazione di Sezze con orari "di ufficio"
10:38 1575538680 Oggi si accende l'albero di Natale e le luminarie di festa in centro a Genzano
10:35 1575538500 Al mercato contadino di San Cesareo il 22 dicembre arriva Babbo Natale
09:47 1575535620 Maratona letteraria con Paolo Mieli, Donato Carrisi e Ezio Mauro a Velletri
09:47 1575535620 Tre cani investiti sulla Pontina da auto che non si sono fermate: uno è morto
09:45 1575535500 Ercole il cavaliere di Cisterna: il nuovo libro di Salvatore D'Incertopadre
09:44 1575535440 Enrico Deaglio a Genzano con “La bomba”, cinquant’anni dopo Piazza Fontana
09:43 1575535380 Ad Albano il mondo del volontariato in un libro "C'era una volta...Amore"
09:41 1575535260 Chi mi manca sei tu! Spettacolo omaggio a Rino Gaetano a Rocca di Papa
09:13 1575533580 Zona pub: i versi di Calcutta diventano luminarie natalizie
08:38 1575531480 Desirée: via al processo. L'imputato ghanese chiede scusa e ritira la denuncia
08:30 1575531000 Consegnati 8 elmi rossi ai nuovi Capi Squadra dei vigili del fuoco: grande Festa
08:16 1575530160 Decreto ingiuntivo da 4mila euro di Acqualatina, ma la richiesta era illegittima
07:18 1575526680 Italiani in via d’estinzione: vogliamo rinascere?
04/12 1575486180 Il Comandante Antonio Arancio primo al concorso per la Polizia locale di Anzio
04/12 1575481200 La Lega contro l’opposizione: “Hanno governato senza trovare soluzioni”

Sport

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli