[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Le dichiarazioni del delegato ai rifiuti

Discarica di Albano,Andreassi:"Pronti ad ogni azione per bloccare la ripartenza"

Proprio non ci sta Luca Andreassi, consigliere comunale, delegato ai rifiuti da 9 anni di professione professore di ingegneria all'università di Roma-Tor Vergata, ad accettare la riapertura della discarica di Albano e si dichiara pronto ad ogni azione per bloccare la ripartenza del sito. La riattivazione del cimitero dei rifiuti indifferenziati classe 1979 e situato al confine con Ardea e Pomezia è sta imposta da Flaminia Tosini, dirigente dell'Area rifiuti della Regione Lazio, lo scorso 29 ottobre. La dirigente Tosini si è rimangiata la parola scritta e sottoscritta a fine agosto e ha imposto, con un provvedimento che ha a dir poco dell'incredibile, la riattivazione di un immondezzaio che giace da anni nello stato di abbandono più assoluto e totale. Evidentemente, la dottoressa Tosini non ricorda che il sito, così sostiene l'Eras Lazio, il programma epidemiologico regionale, costituisce un rischio per la salute umana: tutto intorno alla discarica ci si ammala e si muore di più che nel resto della Regione. Inoltre, l'Agenzia Regionale di Protezione Ambientale, l'Arpa Lazio, sostiene anche che la discarica abbia massacrato le falde acquifere della zona. Per di più, la discarica dopo il misterioso incendio del 2016 dai contorni mai chiariti non è mai stata messa in sicurezza e bonificata, al contrario di quanto imposto dalla legge. Il VII invaso, infine, non è stato mai chiuso con il cosiddetto capping, ovvero con una apposita chiusura superficiale di sicurezza e giace stracolmo d'acqua, con topi e uccelli che lo infestano: scene degne della peggiore Halloween. Luca Andreassi non ci sta ad ingoiare questo rospo e ad immolarsi per 'salvare Roma', a maggior ragione visti e considerati i livelli di raccolta differenziata raggiunti dopo anni di sforzi nel comune albanense. Solo il porta a porta, così si desume dalle sue parole, costituisce una vera "salvezza". Il consigliere - a maggior ragione alla luce delle parole del primo cittadino, Nicola Marini, che ha chiesto ieri l'intervento del Prefetto e della Procura di Velletri - non si capacita della scelta tecnica e burocratica della Regione Lazio. Stamattina, 1° novembre, il Caffè ha sentito al telefono la dottoressa Flaminia Tosini, che si è dichiarata disponibile a rilasciare una intervista al nostro giornale. Intanto, per il momento, qui di seguito le dichiarazione del delegato ai rifiuti del comune di Albano. 

"La Regione Lazio - dichiara a il Caffè Luca Andreassi - ha da poco approvato un Piano Regionale dei Rifiuti nel quale esplicitamente si esprime la volontà di superare la chiusura del ciclo dei rifiuti attraverso gli impianti di trattamento meccanico e biologico, mettendo al centro della chiusura del ciclo dei rifiuti stesso il recupero di materia e, solo in ultima analisi, il recupero di energia. Ho avuto più volte modo di apprezzare tale approccio sia per la valenza ambientale (i TMB sono impianti inquinanti in cui entra rifiuto ed esce rifiuto che viene o smaltito in discarica o incenerito) sia  per ragioni di sicurezza (il numero di TMB andati a fuoco negli ultimi anni è elevatissimo). Rimane pertanto difficile, in tale contesto, capire quale senso abbia l'autorizzazione di un impianto TMB a Roncigliano per lo più al centro di un'area  caratterizzata da un elevato livello di raccolta differenziata e che, dunque, certamente non necessita di un impianto del genere. Verrebbe da pensare che possa essere un impianto a servizio di realtà diverse da quelle locali e che,magari, hanno difficoltà a raggiungere elevati livelli di raccolta differenziata. Ma entreremmo nel campo delle congetture e preferisco ragionare sui fatti. Certamente metteremo in atto tutte le azioni necessarie ad impedire che questo accada."

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
15:37 1594906620 Recuperata dai Guardiaparco dei Castelli una poiana. Adottata dalla Lipu
15:25 1594905900 140mila euro per l’estate ad Anzio, Pollastrini: “Bando preconfezionato”
15:25 1594905900 Disagi per pagare il ticket, bisogna riaprire gli sportelli del Cup del Goretti
15:23 1594905780 Domani al Teatro Spazio Vitale a Nettuno Il medico dei sani… ecco tutte le date
15:22 1594905720 Tornano i Taxi 109 sabato 18 luglio esce “A Porto d’Anzio c’è il Sole”
15:09 1594904940 Genzano, Luca Guadagnini & Band esce con il singolo “Sara e i suoi simili”
15:08 1594904880 Marino, fermato e denunciato pusher incensurato. Spacciava al parco giochi
15:06 1594904760 Brignano a Terracina: spot per sensibilizzare a non buttare le mascherine
15:00 1594904400 Sovraffollamento in carcere: 1.183 detenuti in più rispetto alla capienza
14:53 1594903980 Auto prende fuoco nel giardino di una villa: arrivano due mezzi dei pompieri
14:47 1594903620 Castel Romano, la Polizia Locale sequestra il campo rom sulla Pontina
14:35 1594902900 Nelle carceri del Lazio aprono nuovi sportelli per i diritti dei detenuti
14:20 1594902000 Latina, Abc denuncia i tre autori del blitz notturno nell'azienda
13:47 1594900020 Controlli in provincia: 108 senza cintura e 73 al telefono senza auricolare
12:57 1594897020 Autostrada: il viceministro M5S incontra il Comitato No Corridoio Roma-Latina
12:24 1594895040 Mercato km 0 a Terracina per tutta l'estate: banchi aperti il venerdì sera
12:07 1594894020 Cassa integrazione Covid fino a dicembre, ma stavolta non per tutte le aziende
11:14 1594890840 Credi che dipendenza sia solo droga e alcol?
10:57 1594889820 Lungomare intasato nel weekend, le proposte per la criticità del traffico
10:53 1594889580 Sabaudia, 72 anni del Comaca: ecco le attività in cui sono impegnati i militari
10:32 1594888320 Rifiuti, a Pomezia il solito copione a discapito dei cittadini: rincari in vista
10:12 1594887120 A due passi da dove morì Desirée è stata inaugurata la Porta della bellezza
08:28 1594880880 Torna la bau beach a Sabaudia, la spiaggia dedicata agli amici a quattro zampe
08:28 1594880880 Pronti a fuggire col malloppo dopo il furto, a Sezze tre ladri arrestati
08:19 1594880340 Nuova legge regionale sul sistema di educazione 0-6 anni: è la prima in Italia

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli