[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Ariccia pensa al rilancio del Palazzetto

Campi sportivi ai Castelli Romani: pronti a restauri e inclusione sociale

<
>
Castel Gandolfo - L'impianto sportivo di via Ercolano necessita di un intervento di riqualificazione: per questo il Comune vuole affidare la gestione del campo a società o associazioni
Castel Gandolfo - L'impianto sportivo di via Ercolano necessita di un intervento di riqualificazione: per questo il Comune vuole affidare la gestione del campo a società o associazioni
Claudio Laureti  - Copresidente insieme a 
Leopapa della Football club Frascati
Claudio Laureti - Copresidente insieme a Leopapa della Football club Frascati
Palariccia - La struttura anni '90 ad Ariccia presenta alcune problematiche dovute "all'età" e all?usura.?Per questo è necessario un intervento di restyling
Palariccia - La struttura anni '90 ad Ariccia presenta alcune problematiche dovute "all'età" e all?usura.?Per questo è necessario un intervento di restyling

Stadi, palazzetti, palestre, campi da gioco. Dopo la pausa estiva, si ravvivano le strutture comunali dedicate alle discipline sportive e le società di categoria e le associazioni dilettantistiche diventano le grandi protagoniste della stagione. Lo sanno bene anche e soprattutto le amministrazioni comunali dei Castelli che puntualmente promuovono bandi per la gestione degli impianti sportivi di proprietà: con la duplice finalità di valorizzare l’aspetto sociale dello sport ma anche quello pratico di rilanciare strutture che, altrimenti, avrebbero forti rischi di cadere nel degrado strutturale e nell’incuria ambientale. Come peraltro già spesso accaduto. Insomma, le associazioni sportive di ogni sport e categoria, quelle virtuose ed efficienti, fanno la parte del leone, tanto da ricoprire spesso e volentieri anche un fondamentale ruolo di carattere socio-assistenziale.

LE SOCIETÀ SPORTIVE DEI AL FIANCO DEI PIÙ DEBOLI
Quando si parla di sport e del binomio “Amministrazioni-Società sportive”, collegato agli spazi comunali, il risultato può essere molto virtuoso e socialmente utile. Lo si può leggere in queste modo, ad esempio, l’avviso pubblico per la manifestazione di interesse, rivolto ad enti di terzo settore, associazioni sportive dilettantistiche e società sportive dilettantistiche, operanti nel distretto socio sanitario AslRm6.2, che racchiude i comuni di Albano Laziale Ariccia, Castel Gandolfo, Genzano di Roma, Lanuvio e Nemi. Ebbene, nell’ambito delle attività a favore dei beneficiari delle misure di sostegno alle povertà, le istituzioni hanno deciso di pubblicare un avviso pubblico con il quale coinvolgere le istituzioni “no profit”, presentando la propria manifestazione di interesse per collaborare alla creazione di un sistema “inter istituzionale integrato, pubblico-privato”. Nello specifico, s’intendono predisporre interventi volti al miglioramento del benessere complessivo di persone e nuclei economicamente e socialmente fragili anche attraverso servizi educativi e attività socio-ricreative, volte a favorire la socializzazione dei giovani e attività sportive per minori, per promuovere uno stile di vita sano e responsabile e migliorare le condizioni di salute fisica e psichica.

FRASCATI, TERRENO FERTILE PER LO SPORT
Il versante tuscolano dei Castelli Romani è terreno fertile per le attività delle società sportive. Esempio virtuoso è la Football Club Frascati, che usufruisce delle strutture comunali per portare avanti i propri progetti. A parlarne è Claudio Laureti (co-presidente assieme a Stefano Lopapa), che tira le somme di questi due anni e passa di lavoro e punta sugli obiettivi futuri: “Sono ormai tre anni che insieme ai miei collaboratori siamo entrati in questa società, che abbiamo trovato con numeri legati alla scuola calcio davvero bassi, quasi vicini allo zero. In tre anni abbiamo portato questo comparto a 170 iscritti, buoni numeri, senza contare oggi tutte le squadre di agonistica e la seconda categoria, tutti ragazzi di Frascati compreso l’allenatore. Reputo questo molto importante, in quanto a identità e appartenenza territoriale. Insomma, stiamo lavorando discretamente e tutto questo non può che farci onore. Siamo una società sana e pulita e cerchiamo di essere competitivi su tutti i fronti”. Queste le parole di Laureti, che poi si sofferma sul rapporto con il Comune di Frascati: “Il rapporto con la amministrazione è, direi, positivo e soddisfacente: da una parte, le strutture comunali permettono una gestione più lunga rispetto a quelle private, dall’altra invece – trattandosi pur sempre di ambito pubblico – può accadere che lungaggini burocratiche e amministrative rischino di incidere sulle attività sportive. Ma questo è un discorso che vale per tutte le amministrazioni comunali”.

ALBANO, POLISPORTIVA SIMBOLO DI SPORT
Forse pochi lo sanno ma ad Albano Laziale esiste la Polisportiva comunale generale, una istituzione di carattere sportivo, con statuto approvato con deliberazione consiliare nel lontano 1992. Una istituzione che fa e promuove sport da quasi trent’anni e che, per continuare la propria attività, ha bisogno di fondi. Per questa ragione, Palazzo Savelli ha recentemente deciso di impegnare 5mila euro, come contributo dell’anno 2019, a sostegno del funzionamento della Polisportiva, necessari per la sua stessa sussistenza (per cui è stato istituito apposito capitolo di bilancio, al fine di organizzare al meglio le attività). L’Assessorato allo Sport del Comune di Albano, infatti, si avvale della collaborazione della Polisportiva per l’organizzazione di eventi sportivi e per la gestione delle attuali società nelle varie discipline che ne fanno parte: calcio, calcio a 5, pallavolo, pallacanestro, kick-boxing, arti marziali, atletica leggera, canottaggio, pugilato, ciclismo, hockey in carrozzella, calcio ed atletica per disabili fisici e psichici, ginnastica artistica, scacchi,tennis tavolo, attività lacuali per disabili. Dunque, si è reputato necessario provvedere alla erogazione di questi fondi, affinché la Polisportiva possa continuare la sua attività in collaborazione con l’Amministrazione e le associazioni sportive del territorio.

ARICCIA, AMMODERNAMENTO DEL PALAZZETTO
In quel di Ariccia l’amministrazione punta sul rilancio del Palariccia, che ha necessità di interventi di ammodernamento. La giunta recentemente ha approvato il progetto “definitivo/esecutivo dei lavori di adeguamento impianti e sicurezza antincendio dell'edificio sportivo”: un’opera che sarà in parte finanziata con risorse municipali. Lavori che i cittadini attendono da tempo e daranno nuova linfa alla celebre struttura sportiva polivalente, costruita negli anni ‘90, e ubicata all’intersezione tra Via Bosco Antico con Via Damiano Marinelli, originariamente progettato quale impianto per la pratica delle discipline su ghiaccio. Sottolineano, al tal proposito, dal Municipio di Ariccia: “Attualmente, per il tramite di numerose associazioni sportive del territorio, viene infatti garantito all’interno dell’impianto in argomento lo svolgimento di numerose attività ed iniziative sportive, anche di rilevanza nazionale ed internazionale”. E ancora: “Detto impianto - si ribadisce nella delibera di giunta comunale, pubblicata sul sito istituzionale dell’ente -, in virtù dell’epoca di realizzazione e dello stato d’uso necessita di rilevanti interventi di adeguamento e ristrutturazione, segnalati nel corso degli anni ma solo parzialmente eseguiti, tenuto conto della rilevanza economica degli stessi e della non adeguata capacità di sostenere dette spese in conto capitale”. Insomma, sembra davvero giunto il momento del rilancio per il Palariccia: in molti si augurano che si passi presto ai fatti.

CASTEL GANDOLFO, IL CAMPO DI VIA ERCOLANO VERSO L’AFFIDAMENTO
A Castel Gandolfo si pensa allo sviluppo delle strutture sportive di proprietà. E lì dove non ci si arriva con i fondi a disposizione, si prova a chiedere una mano alle realtà territoriali. Succede per l’impianto sportivo di via Ercolano. Si legge sulla delibera di giunta: “Detto impianto sportivo si trova in stato di ammaloramento e necessita di interventi di ristrutturazione e adeguamento per un suo migliore utilizzo in base alla destinazione attuale e potenziale di sviluppo”. Insomma una situazione difficile, complicata dal fatto che “per carenza di risorse finanziarie, umane e strumentali, l’Amministrazione comunale non può investire e gestire direttamente in modo efficace, efficiente e conveniente per il pubblico interesse”. Per questa duplice motivazione, dunque, Monachesi e compagni hanno stabilito di “affidare la gestione dello stesso in via preferenziale a società e associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, discipline sportive associate e Federazioni sportive nazionali, sulla base di convenzioni che ne stabiliscono i criteri d'uso”. E quale procedura amministrativa verrà applicata per la scelta del gestore? Il Comune reputa “opportuno nonché necessario procedere all’affidamento in concessione del servizio di ristrutturazione, adeguamento e valorizzazione dell’impianto sportivo sito in località Ercolano”, avvalendosi del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. L’obiettivo è far tornare il campo di via Ercolano agli antichi fasti. La struttura, a quanto trapela, verrà affidata giusto giusto nei prossimi giorni.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
10:44 1585730640 La solidarietà ai tempi del Coronavirus: donate scorte di cibo a Pavona
10:12 1585728720 Marino: bonus da 300 a 500 euro per le famiglie in difficoltà. Come aderire
10:06 1585728360 Mascherine e dispositivi di protezione per medici, pediatri e forze dell'ordine
10:01 1585728060 A Grottaferrata beni di prima necessità per di chi non può permetterselo
09:52 1585727520 "Non lasciate il pane fuori dai negozi di Anzio, la generosità sia ‘sana’"
09:45 1585727100 Raccolta differenziata: Pomezia sfonda il 73% e si avvia alla tariffa puntuale
09:41 1585726860 La stella del mare di Nettuno don mascherine autoprodotte alla Protezione civile
09:40 1585726800 La lettera di un’ostetrica di Anzio: “Torniamo a far nascere i bambini qui”
09:09 1585724940 Troppo poco personale per controllarli, ridotti a 4 i varchi fissi ad Ardea
08:45 1585723500 Comune e Croce Rossa consegnano 88 pacchi alimentari donati da aziende locali
08:35 1585722900 «Non ci rinnoveranno il contratto. Ma fino all'ultimo farò il mio lavoro»
08:20 1585722000 Farmaci pediatrici e pannolini a casa: protocollo per la provincia di Roma
08:10 1585721400 Coronavirus, Viminale: sì a passeggiate vicino a casa genitore-figli
08:01 1585720860 Pomezia, fino a 500 euro a famiglia per i buoni spesa. Come ottenerli
31/03 1585682880 Il Comune offre bonus scuola da 170 euro per gli studenti del Comune di Anzio
31/03 1585682700 Primo giorno senza nuovi casi di Covid 19 a Nettuno, guarito uno dei contagiati
31/03 1585682580 Nettuno rende omaggio ai caduti, il Sindaco: “Abbraccio a chi soffre”
31/03 1585673100 Epidemia: «Possiamo ben sperare». L'infettivologo spiega i dati (e le sviste)
31/03 1585671600 360mila mascherine dalla Cina sono atterrate all'aeroporto di Pratica di Mare
31/03 1585670040 Pomezia: slitta al 30 giugno la rata Tari. Ridotti o sospesi i costi dei servizi
31/03 1585669320 Coronavirus, lo studio londinese: il 9,8% degli italiani lo ha già contratto
31/03 1585668900 Rocca di Papa: Calcagni devolve metà della sua indennità per l'emergenza
31/03 1585667340 Generi di prima necessità: 400€ massimo a nucleo. Chi, come e quanto potrà avere
31/03 1585667160 Albano, oggi va in pensione lo storico Vigile Urbano Mario Gabriele
31/03 1585665360 Coronavirus: 12 nuovi casi in provincia di Latina. 8 i pazienti guariti

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli