[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Sull'area pendono pesanti vincoli

Stadio della Roma, quattro punti da risolvere per poterlo realizzare

 Vittorio Coccoletti La Giunta Raggi è intenzionata a concedere il via libera alla costruzione del nuovo stadio della Roma entro novembre. Prima che le ruspe accendano i motori, manca solo l’approvazione del progetto e della relativa variante urbanistica: entrambi i documenti dovranno essere votati in aula Giulio Cesare nel corso di una seduta pubblica. Un voto che, molto probabilmente, i grillini hanno intenzione di compiere prima del 2 dicembre, giorno in cui al Tribunale penale di Roma partirà il processo contro vari politici e imprenditori su cui pende l’accusa di aver dato e preso mazzette proprio per velocizzare l’iter burocratico della nuova arena calcistica. Eppure Tor di Valle, l’area prescelta per la costruzione della grossa struttura con annesso ‘business park’, è inedificabile per 4 motivi.

1) AREA PERICOLOSA E A RISCHIO ALLUVIONI

Primo motivo. Lo scorso 5 settembre il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, su proposta del ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha approvato il nuovo Piano di Bacino Tevere, l’insieme delle norme che regolano la gestione del corso d’acqua. Nelle cartografie allegate al Piano l’area di Tor di Valle è rappresentata, per una singolare coincidenza del destino, con i colori giallorossi. Non si tratta però di un riferimento alla squadra calcistica. Significa che sopra di essa non si può costruire alcuna struttura civile o industriale, perché il rischio di esondazione-frana o, peggio, di modificare irrimediabilmente il già delicatissimo corso del fiume è troppo alto. Ai due colori sono associate difatti dai tecnici dell’Autorità di Bacino Tevere, che gestisce il corso d’acqua, le caratteristiche di “Pericolosità idraulica potenziale” e “Accumulo”, in sostanza si tratta di aree a “rischio alluvioni ed esondazioni”. Le nuove disposizioni sono state pubblicate sia in Gazzetta Ufficiale che sul Burl, il bollettino contenente tutte le nuove leggi regionali del Lazio. Gli Uffici tecnici della Capitale sono tenuti a recepire quanto prima tali disposizioni e ad inserirle nel Piano Regolatore: lo hanno fatto? Non è dato saperlo. In casi eccezionali, l’articolo 27 del nuovo Piano prevede una deroga a tali disposizioni per la costruzione di opere pubbliche e di interesse pubblico, ma è necessario un nuovo ed ulteriore parere positivo dell’Autorità di Bacino e la convocazione di una nuova ed ulteriore Conferenza dei Servizi (quella conclusa a dicembre 2017 non è sufficiente), ovvero un tavolo inter-istituzionale a cui debbono prendere parte anche Regione e Campidoglio.

2) AREA NON EDIFICABILE

Secondo motivo. L’area di Tor di Valle è attraversata dal fosso di Vallerano che è tutelato dal decreto segretariale (ovvero emesso dal segretario) dell’Autorità di Bacino del Tevere, il numero 32 del 2015, che classifica l’area come non edificabile, indicata tecnicamente come R3 ed R4. Vale a dire zona esposta al rischio di fenomeni idraulici. Per procedere alla costruzione dello stadio sarebbe quindi necessaria una declassificazione dell’area, operazione che richiede una trafila burocratica piuttosto lunga. Presentazione del progetto di declassamento all’Autorità di Bacino e pubblicazione di un nuovo decreto.

3) e 4) PARCO FLUVIALE E PATROMONIO UNESCO

Su Tor di Valle incombono infine 2 ulteriori divieti di costruzione. Uno contenuto nel Piano Regolatore del comune di Roma che prevede che su quell’area venga realizzato un parco fluviale. E un altro dell’Unesco che classifica il sito come patrimonio dell’umanità tale è la ricchezza della flora e della fauna locale.

COMITATI E ASSOCIAZIONI SUL PIEDE DI GUERRA

“Regione e Comune – ci racconta il presidente di un importante comitato territoriale che preferisce per il momento non comparire - hanno dato il via libera al progetto del nuovo stadio della Roma a dicembre 2017.  Ma in quell’occasione – sottolinea - l’Autorità di Bacino non si era espressa né sul recente vincolo del Bacino Tevere, in vigore da poco più di un mese, né tantomeno sul vincolo di Vallerano del 2015. I 5 Stelle si sono rimangiati tutte le promesse elettorali: ci avevano promesso che il progetto sarebbe stato affossato, ma così non è stato.  Siamo pronti a portare l’eventuale via libera del Consiglio comunale sia al Tar del Lazio che – sbotta - in Procura, per gli eventuali rilievi penali”. 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
09:53 1581929580 Carnevale, torna la sfilata dei carri a Latina: appuntamento martedì grasso
09:47 1581929220 Ariccia, donna investita mentre attraversa la strada in via Rufelli
08:41 1581925260 Sesso con una studentessa, bidello condannato a pagare 53mila euro alla scuola
08:00 1581922800 Riparte lo studio su morti e malattie vicino alla discarica di Borgo Montello
16/02 1581876540 Nettuno, spende una fortuna on line: divieto assoluto di avvicinarsi ai genitori
16/02 1581876480 Vetri infranti e furti, 10 auto danneggiate nel parcheggio di Lavinio stazione
16/02 1581873780 Carnevale ai Castelli, grande festa a Genzano, Frascati, Velletri e altri paesi
16/02 1581873300 Sbanda con l'auto e centra il muro di una casa su via delle Grotte ad Ariccia
16/02 1581872700 Domenica di incidenti tra Terracina e Pontinia, sette persone in ospedale
16/02 1581871740 Genzano, impazza il Carnevale in Maschera, arriva anche la tv
16/02 1581871440 Sit-in a Genzano delle Sardine Castelli Romani, in 200 in piazza Frasconi
16/02 1581860100 Ok al piano triennale delle opere pubbliche per il borgo di Nemi
16/02 1581851100 Bullismo nelle scuole in provincia di Latina: “I nostri ragazzi non sono soli”
16/02 1581846060 Oggi la prima di tre giornate del Carnevale Cisternese con sfilate e maschere
16/02 1581845160 A Cisterna il convegno La videosorveglianza al servizio delle Forze dell'ordine
16/02 1581844800 La Settimana in bellezza alla scuola dell'infanzia Iqbal Masih a Velletri
16/02 1581844380 Velletri: con le auto contro gli ulivi e una cancellata, due ragazzi in ospedale
15/02 1581788880 Cavalli a Roma, podio nella categoria 115 per Martina Mastrantonio di Nettuno
15/02 1581788760 Sanetti e Mancini: “La Lega di Nettuno scoppiata per lotte interne di potere”
15/02 1581788580 Spende 160mila euro on line, braccialetto elettronico per ‘salvare’ i genitori
15/02 1581777720 «Litorale romano, clima pesante. Ovunque andavo mi dicevano: fai attenzione»
15/02 1581777600 Inaugurata l’area giochi di via Virgilio al Villaggio Trieste di Latina
15/02 1581777120 L'atterraggio di fortuna non riesce, ferita una coppia precipitata con l'aereo
15/02 1581768660 Strisce pedonali sulla fermata del bus: il caso a Pavona di Albano
15/02 1581768300 Rocca di Papa, continua l'iniziativa "Rocca Si...Cura", pulizie di fossi e bosco

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli