[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

L'assessore: "Nessuno discriminato"

Latina: resta senza pasto a scuola. Il Comune: il bambino non era iscritto

Resta senza pranzo a scuola, e scoppia la polemica. Protagonista dello spiacevole episodio di ieri un bambino di sei anni dell'istituto Don Milani di Latina, dove oggi pomeriggio si è svolto un incontro tra Comune - rappresentato dall'assessore all'istruzione Gianmarco Proietti, dal dirigente del settore scuola Umberto Cappiello e dalla responsabile del servizio Carla Cerroni - la dirigente scolastica Marina Palumbo e i genitori. Un incontro durato più di un'ora, durante il quale si è fatto il punto sulle novità legate al cambio di gestione e in cui i genitori hanno posto numerose domande. È stata anche chiarita la vicenda che ha portato la scuola su tutti i giornali: il caso del bambino rimasto senza pasto. A sollevarlo, il coordinatore di Fratelli d'Italia Gianluca Di Cocco seguito a ruota dalla consigliera di Forza Italia Giovanna Miele, i quali hanno attaccato l'amministrazione comunale nella convinzione che il pasto non fosse stato erogato per motivi economici o per un mancato aggiornamento sul database del Comune. 

Dall'incontro è emerso che la realtà è un'altra: il bambino non risultava iscritto, come altri circa 40 in tutto l'istituto, al servizio mensa. Ecco perché il pasto non poteva essere erogato. E non ci sarebbero stati problemi di comunicazione tra scuola e Comune, perché - ha specificato Cerroni - "a inizio settembre è stata inviata una circolare alle scuole chiedendo la verifica delle iscrizioni al servizio, per avvisare le famiglie di mettersi in regola per tempo". Eppure, a mensa iniziata, il Comune ha dovuto farsi carico di tantissime iscrizioni al servizio, nonostante fosse possibile farlo già dal 3 giugno scorso. 

"Trattandosi di un servizio a domanda individuale - ha poi spiegato Proietti - è necessario farne richiesta ogni anno; inoltre la domanda serve ad indicare una serie di dati fondamentali per la sicurezza alimentare di chi usufruisce dei pasti ed è quindi condizione imprescindibile per l'erogazione del servizio". In assenza di un dato certo su allergie, intolleranze, disturbi e patologie legate all'alimentazione (ad esempio, diabete e celiachia), diventerebbe una responsabilità troppo grande per docenti e collaboratori scolastici. Un fatto che i genitori presenti hanno compreso.

Dal canto suo la dirigente scolastica ha precisato che del numero esatto di mancate iscrizioni si sono resi conto ieri stesso, ma che le famiglie sono state immediatamente avvisate. Stavolta in maniera mirata, perché un avviso generale era già comparso sui canali ufficiali dell'istituto. "I fatti sono stati riportati diversamente da quanto è accaduto" - ha sottolineato la dirigente al pubblico di genitori e rappresentanti di classe.

"Il servizio non viene mai interrotto durante l'anno scolastico in corso, anche in presenza di un credito negativo - ha aggiunto ancora l'assessore - Ciò accade soltanto da un anno all'altro se non si è in regola con i pagamenti. Prima del sistema informatizzato, quando c'erano ancora i biglietti blu - è stato anche spiegato - si sono verificati casi di genitori che si presentavano negli uffici con bonifici che poi annullavano appena presi i blocchetti; ecco perché anche oggi aspettiamo almeno 24 ore per accreditare le somme che ci arrivano tramite copie di bollettini che arrivano agli uffici via email". Senza che vi siano state forti variazioni nel numero di utenti (circa 3.500), ci sarebbe una differenza di circa 150mila euro all'anno. Forse troppi perché si tratti solo di una questione tariffaria. Un caso che il Comune sembra interessato a far conoscere alla Corte dei Conti.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
08:31 1590733860 La Guardia di Finanza sequestra un milione di mascherine non sicure
08:13 1590732780 Latina, Sabaudia, San Felice e Terracina: dove si può andare al mare e come
28/05 1590686160 Riaprono le spiagge di Latina, anche quelle libere. "Siate responsabili"
28/05 1590685860 "I locali di Aprilia obbligati a chiudere a mezzanotte: decisione da rivedere"
28/05 1590680760 L'acqua del fosso della riserva del Sughereto è di nuovo "tinto" di blu acceso
28/05 1590678780 Ciampino, il sindaco azzera la giunta: «Cittadini non meritano perdite di tempo»
28/05 1590677880 Asl Latina: 4 nuovi casi di coronavirus. Deceduto un paziente di Cisterna
28/05 1590677640 Asl Roma 6: oggi due nuovi casi di Covid. Deceduto un uomo di 64 anni
28/05 1590672480 29enne ristoratore di Pomezia arrestato: in casa centinaia di dosi di cocaina
28/05 1590672360 Domani riaprono le spiagge: ecco come sarà l'estate "Covid" al mare ad Ardea
28/05 1590671400 Carcassa di auto bruciata alla Campana, la segnalazione di un cittadino
28/05 1590668520 Chiusura notturna dei locali di Anzio: posticipata da mezzanotte all'una
28/05 1590664080 La Asl Rm6 comunica le modalità di accesso telematiche e di persona a Velletri
28/05 1590660600 Shopping: nel Lazio i negozi potranno anticipare di un mese gli sconti
28/05 1590659280 Il vicesindaco di Ariccia: "Alla RSA Mater Dei nessun positivo al Covid 19"
28/05 1590656220 Latina piange Katia Vagnoli, investita da un'auto mentre era in bicicletta
28/05 1590653100 Giornata di incendi tra i Castelli e Roma: vigili del fuoco al lavoro per ore
28/05 1590650040 Al parco con la mascherina, meglio se colorata: l'ordinanza della Regione
28/05 1590648540 Il Comune resta in silenzio e il Tar gli annulla l'ordinanza di demolizione
28/05 1590648180 La 19a edizione di Arte in Classe dedicata al coronavirus e trasferita sul web
28/05 1590647820 Cassa integrazione in deroga, nel Lazio pagati meno della metà dei lavoratori
28/05 1590646500 Uccise la moglie a martellate a Cisterna: processo al via il 10 luglio
28/05 1590646080 Truffa dei pellet: incassavano i soldi e non consegnavano. 700 denunce
28/05 1590645780 La Regione riapre centri estivi e corsi di danza. Linee guida per parchi a tema
27/05 1590606600 A Nettuno nessun nuovo caso di Coronavirus, guarisce bimba di 10 anni

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli