[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

a cura di ITALIA SOLIDALE

La meraviglia della sessualità FOTO

<
>
GEMELLAGGI INTERNAZIONALI DI VITA
Daniela Fortini con uno dei bimbi africani adottati a distanza
GEMELLAGGI INTERNAZIONALI DI VITA Daniela Fortini con uno dei bimbi africani adottati a distanza

La sessualità è un’energia meravigliosa. Fino a 50 anni fa si pensava fosse un fatto dell’uomo e della donna per far figli e formare una famiglia stabile. In pochi decenni, questa “tradizione secolare” è stata spazzata via. Oggi le coppie coniugate con figli sono circa il 36% dei nuclei familiari. Il resto sono unioni di fatto, famiglie ricostituite, mono-genitoriali, single, ecc. Ma l’amore, nelle relazioni moderne, sembra ancora lontano. Il rapporto “Censis - Bayer” 2019 sui nuovi comportamenti sessuali degli italiani mostra che circa l’80% degli individui tra i 18 e i 40 anni associa il sesso alla ricerca del piacere, solo il 16% all’amore. Il 61% nella stessa fascia d’età utilizza la pornografia; il 37% pratica il sexting (invio di contenuti sessualmente espliciti tramite smarphone). Negli anni abbiamo perso ogni tabù. Le persone, però, continuano a non star bene, i pochi bambini che nascono soffrono più che mai. Perché? Nessuno lo sa. È chiaro che dobbiamo superare ogni legalismo e ogni relativismo, ma come fare? Qui vediamo il valore della nuova e completa antropologia sviluppata da P. Angelo Benolli O.M.V in 60 anni di esperienza come sacerdote, scienziato e antropologo, in servizio quotidiano a tante persone di molte culture e religioni. Nei suoi 10 libri e nei vari documenti troviamo una nuova cultura di vita che cambia la visione dell’inconscio di Freud, in cui emerge, tra l’altro, che la sessualità è un’energia potente, che “viene prima della persona e della famiglia”, che Dio dà ad ognuno per “percepire, partecipare e permanere in Lui”, “facendo fuori” ogni riduzione di vita, come ha testimoniato Cristo sulla Croce. Solo ritrovando questa relazione primaria con Dio e questo nostro “carattere” potremo amare, formare coppie e famiglie vere e rispettare i figli. Oggi, con i libri di P. Angelo, più di 2.000.000 di persone in Italia e in 117 missioni dell’Africa, dell’India e del Sud America formano i “giardini” (comunità di 5 famiglie) dove ci s’incontra ogni settimana, si condivide, si prega pur se di religioni diverse, si esce dagli inganni. Le persone si ritrovano, le famiglie si riuniscono, si vive l’Amore universale. In questa esperienza di carità completa, gli italiani salvano un bambino nel Sud del mondo con un nuovo modo di fare adozione a distanza e testimoniano ad altre famiglie del proprio territorio, per fare altri “giardini” e salvare altri bambini. Anche le famiglie del Sud del mondo, che ricevono l’aiuto, trovano donatori del posto per i bimbi degli altri continenti in una vera comunione mondiale. Così le persone ritrovano una sana sessualità per ben amare e ben lavorare fino ad essere liberi e solidali. Vi offriamo ora un significativo brano di P. Angelo su questo tema.     SPOSÀTI CON DIO Il sesso è proprio per rispettare sé e i figli. Non è per “fare i figli”, ma per essere pienamente maturi, cioè genitali. Bisogna essere sposati con Dio, come Cristo, prima che con gli uomini. Il sesso è la forza di tutta la verità e la libertà dello Spirito Santo, che mai si riduce sull’“albero della conoscenza del bene e del male”. Permane sempre sposato, con-creatore e con-redentore con Dio, quindi è testimone di una completa vita sessuata. Perciò fa fuori come Cristo tutti i diavoli e ogni morte e, nello Spirito Santo, fa sempre tutto risorgere nella pienezza della vita come Cristo, nel Padre e nello Spirito Santo. Quest’esperienza e quest’amore è il Carisma dei maschi e delle femmine nel mondo di oggi. Questa sessualità è genitale, viene prima della persona e della famiglia ed è necessaria per far fuori ogni “diavolo” e condizionamento del mondo di oggi. Solo così siamo con Dio e siamo missionari oggi, fra noi e nel mondo. Perché sei tu sposato con Dio e Dio con te.
 

Antonella Casini


Cercavo l’amore nel sesso, ma stavo male

Sembravo nata “con la camicia”. Mio padre lavorava in quella che oggi è l’Unione Europea, la sua carriera diplomatica ci ha portati in tutto il mondo. Ho fatto le migliori scuole e le migliori università, sempre con ottimi voti, rispondendo a tutte le aspettative del mio ambiente. A 23 anni ero laureata, parlavo correntemente 4 lingue. Ho cominciato subito a lavorare all’università nazionale australiana come ricercatrice in biologia, in un laboratorio di fama internazionale. Inoltre, ero una bella ragazza e fin dall’età di 13 anni riuscivo a “conquistare” chiunque mi piacesse. Ho cominciato a prendere la pillola a 17 anni e a dormire a casa del mio ragazzo. Avevo rapporti sessuali frequenti, era il mio modo di sentirmi desiderata e amata. Mi sentivo felice e fortunata. Non mi soffermavo mai ad ascoltarmi veramente. Mai scambiavo con qualcuno, ero profondamente isolata. Cercavo amore e, per averlo, mi “prostituivo”. Ma chi se ne accorgeva? Io no e nemmeno chi mi stava vicino. Verso i 25 anni mi sono trasferita in Italia e ho continuato con la solita vita. Ad un certo punto, senza sapere perché, sono caduta in una profonda depressione. Pensieri di morte mi assalivano continuamente. In questo stato, ho incontrato P. Angelo Benolli. Non ho incontrato “un prete” o “uno psicanalista”: ho incontrato una persona che sapeva ascoltare al di là delle mie parole, comprendeva al di là della mia confusione, aveva fiducia in me. Ho subito percepito che per uscire dalla depressione dovevo impegnarmi tanto nel mio inconscio a ritrovare l’ordine profondo delle mie energie personali, che avevo completamente perso per andare dietro ai miei genitori, al perbenismo, agli studi, al lavoro. Ho subito interrotto tutti i rapporti con i ragazzi. Eppure P. Angelo non mi ha mai parlato di sesso, di cosa “si deve” fare o non fare. Ho cominciato a percepire Dio. Eppure P. Angelo non mi parlava di Dio, ma con il suo modo di vivere gioioso mi dava una grande testimonianza. Ho quindi cominciato a cercare l’Amore vero, che mi era sempre mancato. Mettevo questa ricerca di Dio con me e di me con Dio prima di tutto e di tutti. Non mi sono persa nemmeno un incontro che P. Angelo teneva, ero sempre presente all’approfondimento religioso e alla messa della domenica, che ancora oggi celebra nella chiesa di S. Maria del Pianto a Roma. Ho conosciuto tante altre persone che, come me, cercavano una strada di uscita da tanta sofferenza e tanta malattia dello spirito e del corpo. Ci vorrebbero libri interi per descrivere tutto quello che mi è successo in questi 30 anni di cammino! Non solo sono uscita dalla depressione senza mai usare un farmaco, ma ho ritrovato me stessa, ho trovato una fede autentica e la gioia di partecipare a tutta questa immensità. Ho lasciato la carriera universitaria che avrei potuto proseguire a Roma, per dedicarmi completamente a questo sviluppo di vita e alla missione per me e per gli altri. Ho messo a servizio di questa immensa realtà antropologica e missionaria le mie competenze scientifiche e posso con gioia confermare quanto sono vere e necessarie le grandissime ed uniche scoperte fatte da P. Angelo sulla creazione e sul recupero concreto di ogni persona. Svolgo la missione sia in Africa sia nei territori italiani, per sostenere “giardini e bambini”. Su questa base, ho potuto arrivare ad un vero matrimonio. Anche mio marito è missionario in Italia e nel mondo con Italia Solidale – Mondo Solidale ed è proprio questo nostro impegno che alimenta il nostro essere coppia. Invito tutti a conoscere questa esperienza fondamentale per ogni persona, per la relazione di coppia e di famiglia e per la solidarietà mondiale.

Daniela Fortini


Incontriamoci per un caffè
Domenica 29 settembre ore 18:00, presso la sede di “Italia Solidale-Mondo solidale” in via S. Maria de' Calderari n. 29 - Roma, incontro di presentazione della realtà culturale e missionaria del movimento con la testimonianza di Fernanda Zapata, volontaria della Colombia. Domenica 6 ottobre ore 18:00, incontro di testimonianza a Roma in via don Giustino Maria Russolillo 53/55/57.   Italia Solidale è presente in ogni quartiere e città. Se vuoi approfondire la realtà dei “giardini” e salvare i bambini con il nuovo modo di fare adozione a distanza chiama lo 06.6877999 o scrivi a www.italiasolidale.org. Non avrai a che fare con un call center, ma direttamente con i volontari attivi nel territorio.


Il Movimento Italia Solidale - Mondo Solidale
Italia Solidale – Mondo Solidale del Volontariato per lo sviluppo di vita e missione è un movimento laico grazie al quale moltissime persone, a Roma, in Italia e nel mondo, stanno uscendo da inganni secolari, ritrovano le loro energie personali, la loro sana spiritualità per ben amare e ben lavorare, fino ad essere sussistenti e solidali. Oggi questa esperienza è la prima necessità di ognuno. Alla base del movimento, c’è “Il Carisma di sviluppo di Vita e Missione”: una nuova e completa cultura di vita sviluppata da P. Angelo Benolli O.M.V., fondatore e presidente di “Italia Solidale – Mondo Solidale”. Nei suoi 60 anni di esperienza come sacerdote scienziato, antropologo e missionario, ha incontrato ogni giorno per molte ore, persone di molte culture e religioni, per sviluppare questa nuova cultura di vita e il nuovo modo di far missione e adozione a distanza. Sintetizzando il tutto nei suoi 10 libri e documenti tradotti in 35 lingue. Con questa base si sta salvando la vita di 2.500.000 di persone in tutta Italia e in 117 missioni di Africa, India e Sud America. Italia Solidale è in tutti i municipi di Roma. Se vuoi saperne di più chiama lo 06.68.77.999 o invia una mail a [email protected], entrerai in contatto con il volontario del tuo territorio.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
19:14 1575656040 Così le forze dell'ordine scoraggiano gli studenti di Aprilia ad assumere droghe
18:45 1575654300 Al via la pulizia delle fognature e delle scoline comunali di Nettuno
18:41 1575654060 Ad Anzio al via il programma del Natale sul mare, l’8 dicembre in piazza Pia
18:39 1575653940 Distrutto l’albero di Natale nella scuola del Quartiere Europa, ad Anzio
17:33 1575649980 Rocca di Papa, terminata la rimozione delle macerie del muro in via Frascati
17:15 1575648900 Aprilia, nuova vita per le pensiline bus: per dire no alla violenza di genere
16:48 1575647280 Ardea, lite per l'auto lavata male: violento pestaggio con colpi di spranga
15:55 1575644100 Gli studenti del liceo Picasso in finale nel concorso Eni: sfida con gli arabi
15:29 1575642540 Borse di studio per studenti: pubblicata la graduatoria di chi l'ha ottenuta
13:54 1575636840 Ricercati per tentato omicidio: trovati in un villino tra Aprilia e Ardea
13:32 1575635520 L'ostello di Aprilia ancora senza gestori: fallito anche il quarto bando
12:05 1575630300 Danni per l'infezione post operatoria, il tribunale: risarcire il paziente
11:24 1575627840 Consiglio straordinario dedicato all'emergenza rifiuti di Roma
10:23 1575624180 Ariccia: inaugurata la nuova ludoteca al primo piano dell'ospedale dei Castelli
10:19 1575623940 Al via le luminarie festive in centro a Genzano, grande festa con la Banda
10:18 1575623880 Chiara Ingrao con “Migrante per sempre” al museo Cambellotti di Latina
10:12 1575623520 Rifiuti: 153 multe da 300 €. La maggior parte degli zozzoni viene da fuori città
08:53 1575618780 Branco investito sulla Pontina: muore anche il cane soccorso
08:15 1575616500 Tenta di buttare in bagno la droga che aveva nel comodino: arrestato
08:13 1575616380 La morte di Roberto Fiorentini: Aprilia sconvolta
08:02 1575615720 Dal Tar stop all'appalto per il call center Acqualatina da 1,4 milioni
05/12 1575567300 Martina Screti di Nettuno immensa: esordio d'oro ai campionati di Nuoto Pinnato
05/12 1575567180 Anzio dice addio al Maestro d’ascia Nicola Gallinari, domani i funerali
05/12 1575567060 Bene confiscato alla mafia, Nettuno ottiene i fondi per la ristrutturazione
05/12 1575563160 A Pomezia arriva l'assegno di cura per le persone con disabilità grave

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli