[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Per una carta d'identità negata

Latina, ancora tensione all’Anagrafe: nuova rissa, protagonista un bengalese

(foto di archivio)
(foto di archivio)

Due episodi di violenza in due mesi, due casi diversi che però hanno avuto lo stesso esito: dalla parole si è passati alle mani. Succede a Latina, non in chissà quale zona degradata o periferica o in qualche bettola notturna, ma all’interno di uffici comunali, per la precisione all’Anagrafe di via Ezio. Un posto che sembra seguire tutti i vecchi stereotipi degli uffici pubblici italiani: pratiche a rilento, mancanza di personale, code infinite in ore critiche e, dulcis in fondo, tensioni tra utenti e dipendenti che alimentano un clima di tensione e di insofferenza.

Nuova sede, vecchi problemi: con il trasferimento dell’Anagrafe da corso della Repubblica presso i locali di via Ezio la situazione non sembra essere ancora migliorata. Disservizi e disagi li abbiamo documentati sia per la vecchia sede che per la nuova, che non ha avuto proprio un battesimo felice. Nella giornata inaugurale delle attività in via Ezio, lo scorso 17 giugno, è infatti andata una scena una rissa tra due utenti, esasperati - sempre che sia un’attenuante - da un servizio non propriamente ‘svizzero’. Già, perché l’inizio delle attività nei nuovi uffici è stato scandito da carenze di organico e quindi postazioni inattive, poca chiarezza nella ripartizione delle mansioni tra i vari dipendenti con specifica categoria di assunzione, a cui si aggiunge la confusione per la presenza di più servizi: oltre vari uffici del servizio anagrafico (carte d’identità, servizio autentiche e atti notori, immigrazione e stato civile - sono infatti presenti anche quello del servizio elettorale. Il fatto e le criticità emerse hanno così riacceso le polemiche, sia tra la cittadinanza che all’interno del dibattito politico locale, per la scelta dell’amministrazione Coletta di accorpare i vari servizi e trasferire il resto degli uffici anagrafici nella struttura di fronte la Procura.

E la principale sede anagrafica del capoluogo continua a non aver pace, anche perché quando le attività burocratiche sembrano procedere senza particolari intoppi, ci si mette qualche utente particolarmente incivile. Come ad esempio nella mattinata di ieri, quando un uomo originario del Bangladesh ha dato in escandescenza. “Ce la siamo vista brutta”, ci raccontano dagli uffici.

Sono le 10.30 circa e il cittadino bengalese si presenta allo sportello per ritirare la carta d’identità. Ma, quando gli fanno notare che non poteva richiedere il documento d’identità presso un Comune in cui non è residente (il soggetto risiede a Cisterna) e che, comunque, non bastava mostrare la semplice ricevuta di rilascio del permesso del soggiorno (occorre bensì consegnare il documento originale), l’uomo va su tutte le furie. Prima ha iniziato a inveire contro i dipendenti, apostrofandoli come ‘razzisti’, e poi, una volta uscito nel piazzale antistante l’ingresso, si è scagliato contro un altro utente, con cui è nata una breve colluttazione. L’intervento della Polizia ha spento definitivamente gli animi piuttosto accesi, anche se sembra che l’uomo che ha dovuto fare i conti con l’extracomunitario decisamente ‘su di giri’, a parte un paio di occhiali rotti, non abbia riportato particolari traumi. Ad ogni modo, la tensione all’interno dell’Anagrafe di Latina oramai si taglia con il coltello: una situazione tragicomica per un ufficio pubblico e a tratti svilente sia per gli utenti che per i dipendenti.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:41 1566319260 Serie C2. Il Pomezia Ca5 è pronto a volare, c’è anche Massimiliano Serpietri
18:14 1566317640 Calcio a 5, Serie C2. L'Ardea Calcio a 5 chiude il mercato con Edoardo Pacioni
17:52 1566316320 A Pavona dal 22 al 25 agosto la Festa della Panzanella
17:47 1566316020 Il Comune di Latina ottiene 50mila euro per la riqualificazione del PalaCeci
16:25 1566311100 A Cisterna torna il palio dell'anello, domenica 25 agosto si sfidano 14 Comuni
15:09 1566306540 Nonostante i divieti tornano i ‘fagottari’ tra i resti alle Grotte di Nerone
15:07 1566306420 Il trenino turistico di Anzio resta in attività fino al primo settembre
15:04 1566306240 Ricorso sul bando Rifiuti a Nettuno, il Comune si costituisce in giudizio
14:37 1566304620 Arrestato tra i passanti mentre cede eroina a un connazionale
14:35 1566304500 In due sul motorino rubato e con la droga in tasca: i controlli a Latina
13:11 1566299460 Incendio sulla Pontina: fumo sulla carreggiata, strada chiusa a singhiozzo
13:08 1566299280 Furti nei negozi di Castel Romano: due uomini in manette
12:57 1566298620 Detenuto cerca di togliersi la vita nel bagno della cella: salvato dagli agenti
11:42 1566294120 La lite tra vicini finisce a coltellate: ferito gravemente un uomo
11:36 1566293760 Rivendeva in Bulgaria le auto rubate e "clonate": in manette ad Aprilia
11:29 1566293340 Più agenti di Polizia locale, controlli su decoro e sicurezza:"svolta" a Lanuvio
11:15 1566292500 Francesco Sabatini dalla cattedra alla tv per insegnare il valore della parola
11:13 1566292380 Incendi dolosi sui monti Tuscolo e Artemisio, ettari di bosco in fumo
19/08 1566245280 Medaglia d’oro di Anzio, Sara Santostasi è il volto della Dea Fortuna
19/08 1566245100 Il Comune di Nettuno vicino a Daniele Terenzi per l’acquisto di una protesi
19/08 1566238380 AnzioEstateBlu2019, annullati gli spettacoli di Izzo e Carmina Burana
19/08 1566238140 Folla in piazza per il talent di Nettuno, vince il premio Rosamaria Cuomo
19/08 1566234720 Il folklore internazionale a Sermoneta, Sabaudia e Nettuno dal 22 al 25 agosto
19/08 1566234300 Rubava le biciclette sul lungomare di Terracina: scatta l'ennesima denuncia
19/08 1566223500 "Il laboratorio analisi di Frascati non chiude. Garantite qualità e velocità"

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli