[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Presto in Consiglio comunale

Regole etiche per i politici di Pomezia: tutti d'accordo sul nuovo codice

Un codice etico per gli amministratori pubblici di Pomezia che va oltre l'ambito strettamente legale e normativo, andando a disciplinare piuttosto la “buona condotta” del politico, indirizzandolo al rispetto dei principi di responsabilità, trasparenza e imparzialità nell'esercizio delle proprie funzioni. Per altre professioni lo si potrebbe definire quasi un codice deontologico – esiste da molti anni, ad esempio, per i giornalisti, con previsioni specifiche – mentre, per quanto riguarda il Comune, riguarderà sindaco, assessori, consiglieri comunali e “qualunque persona che eserciti un mandato conferito mediante nomina del sindaco”.

Il codice etico è già più che una semplice proposta: la commissione comunale Affari generali, Risorse umane e Partecipazione", di cui è presidente il consigliere Massimiliano Villani (M5S), è stata infatti già convocata due volte in meno di un mese per analizzare la bozza del consigliere di Pomezia Domani Stefano Mengozzi. Nella seduta del 9 luglio scorso sono state concordate all'unanimità, infatti, alcune lievi modifiche e al più presto il testo definitivo approderà in Consiglio comunale, unico organo deputato a dare il via libera.

COSA PREVEDE IL CODICE ETICO
Già dalle premesse, l'intento è chiaro: impegnare gli amministratori a “evitare situazioni di conflitto di interesse, a mantenere un comportamento consono alla carica che riveste” e “a osservare l’articolo che regola la possibilità di accettare vantaggi personali e omaggi, pratica che – si legge nel testo che sarà portato all'esame del Consiglio comunale - potrebbe dare l’impressione di interferire o influenzare il suo pubblico operato”.

Al politico (nonché ai professionisti eventualmente nominati dal sindaco) è richiesto anche di “stabilire un rapporto di fiducia e collaborazione” con i cittadini, favorendo loro “l'accesso alle informazioni e l'esercizio e la salvaguardia dei loro diritti”. Stesso spirito collaborativo deve essere dimostrato nei confronti degli organi di informazione, alle cui “ragionevoli richieste (…) deve rispondere in maniera diligente, sincera e completa”. In rispetto all'autorità giudiziaria, in particolare, deve essere fornita “anche se non richiesta espressamente tutta la documentazione e le informazioni utili all’attività degli inquirenti e assicurando analoga collaborazione da parte degli uffici”.

VIETATI: "PRESSIONI INDEBITE", CONFLITTI DI INTERESSE "ANCHE POTENZIALI", ACCETTARE REGALI
È fatto divieto assoluto agli amministratori pubblici di esercitare “pressioni indebite”. Si intendono, in particolare, le richieste a concessionari o gestori di pubblici servizi (appaltatori, fornitori, etc...) da cui “possa derivargli un vantaggio personale diretto o indiretto o che assicuri ad altri soggetti od organizzazioni un indebito vantaggio personale diretto o indiretto”. È tassativamente vietato trovarsi in situazioni “anche potenziali” di conflitto di interesse, non solo d'affari ma anche personali e parentali.

Altro divieto vale su doni e regali: “L'amministratore – si legge - non accetta, neanche in occasione di festività per sé, congiunti, familiari e affini o per altri, regali o altre utilità aventi valore economico e rivolti ad acquisire trattamenti di favore nella conduzione dell’attività pubblica, tali da influenzare la sua indipendenza o indurre ad assicurare qualsiasi vantaggio, da parte di soggetti (persone, società o enti) in qualsiasi modo interessati dall'attività dell'Amministrazione comunale, ad eccezione di regali d'uso di modico valore e comunque non superiore a euro 100. L'eletto che riceve, indipendentemente dalla sua volontà, doni o altre utilità di non modico valore, ne dà tempestivamente comunicazione scritta all'autorità giudiziaria e al Sindaco”.

SI RISCHIA LA CENSURA PUBBLICA
Nel momento in cui un amministratore dovesse violare il codice etico, partirebbe una immediata contestazione da parte del sindaco o del presidente del Consiglio comunale. Al politico o professionista, sarebbe richiesto di produrre “idonee giustificazioni” e, se non venissero reputate sufficienti, “il Sindaco assume i conseguenti provvedimenti ed iniziative necessarie, dal richiamo formale alla censura pubblica”. In caso di soggetti che ricoprono incarichi sindacali fiduciari, costoro potrebbero perdere la nomina.

«Il codice etico è uno strumento pratico, che stiamo costruendo, all'interno della commissione che mi onoro di presiedere, insieme alle altre forze politiche e che mira a prevenire corruzione, mafie, malaffare e cattiva amministrazione - afferma il consigliere Massimiliano Villani, presidente della commissione Affari generali, Risorse umane e Partecipazione - Un impegno collegiale forte di credibilità, di trasparenza e di responsabilità nei confronti dei cittadini, per il quale esprimo soddisfazione anche per lo spirito di collaborazione, tra maggioranza e opposizione, su due temi fondamentali che devono essere sempre al centro della nostra azione, la legalità e la trasparenza».

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
09:15 1594192500 Prima area fitness comunale al parco San Marco: sabato l'inaugurazione
08:45 1594190700 'Scendo al Calaloo', a Nettuno il 29 luglio una serata in onore di Manuel Sanges
08:32 1594189920 Picchiarono il vicino, ma non volevano ucciderlo: due condanne a 12 e 8 anni
08:25 1594189500 Preso ladro seriale di biciclette: le rubava durante il permesso dai domiciliari
08:08 1594188480 Due incidenti in poche ore: anziano investito e auto fuori strada
07/07 1594154580 Il Questore annuncia l’arrivo dei rinforzi al Commissariato di polizia di Anzio
07/07 1594135260 Giostre al porto di Terracina senza autorizzazioni: sequestrato il "luna park"
07/07 1594134120 Rami pericolanti su via dell'Aspro, i residenti di Genzano allertano le autorità
07/07 1594132800 Incendio nel capannone di un'azienda agricola in via Ardeatina, animali in salvo
07/07 1594128480 Inaugurato il nuovo centro anziani di Cava dei Selci nel Parco della Pace
07/07 1594128300 In provincia di Latina un nuovo caso di Covid-19 ad Aprilia
07/07 1594128060 Al via l'estate di Pomezia e Torvaianica: Emilio Stella suona per San Benedetto
07/07 1594127880 Incidente mortale sull'Appia sud: muore un centauro e la moglie di Cisterna
07/07 1594124760 Numero unico per rivolgersi agli Sportelli di Mediazione Interculturale
07/07 1594123920 Anci Lazio assegna al Sindaco Ballico le deleghe di Porti, Aeroporti e Ferrovie
07/07 1594122180 Roma notifica lo sgombero a 28 famiglie del campo nomadi di Castel Romano
07/07 1594121940 Aggrediti e rapinati alla Stazione ferroviaria di Nettuno, indaga la polizia
07/07 1594119300 Riciclaggio, ricettazione, estorsione: smantellato sodalizio criminale pontino
07/07 1594119060 Senza patente guida un ciclomotore senza targa e con telaio abraso: denunciato
07/07 1594117980 Il Ministro dell'Università e della Ricerca all'IRBM: «Voi siete in prima linea»
07/07 1594115640 Scritte offensive contro Edoardo, l'agente di Rocca di Papa diventato uomo
07/07 1594114920 Morte di Ennio Morricone, messaggio di cordoglio della Fondazione Magni-Mirisola
07/07 1594114260 Sezze, fusione tra Sts Basket e Asd Nuova Pallavolo: nasce una Polisportiva
07/07 1594113900 Maurizio Falco nuovo prefetto di Latina. Maria Rosa Trio prefetto a Lecce
07/07 1594112880 Incendio in via Casette a Pavona, le fiamme sfiorano le case e la ferrovia

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli