[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Terracina, arrestato

Falso avvocato truffava gli stranieri in difficoltà per il permesso di soggiorno

Gli agenti del Commissariato di Terracina hanno concluso un’indagine che ha portato all’arresto di N.M., 49 anni, pregiudicato terracinese, sedicente avvocato, che secondo le forze dell'ordine avrebbe messo in atto una truffa ai danni di cittadini stranieri, millantando la possibilità di corrompere i pubblici ufficiali incaricati della pratica del rinnovo di permesso di soggiorno,

Negli ambienti frequentati da immigrati da qualche tempo circolava la voce che, a Terracina, ci fosse un avvocato in grado di capovolgere le sorti di procedimenti amministrativi volti al rilascio o al rinnovo di permessi di soggiorno. Da quanto ricostruito dagli investigatori del commissariato, il sedicente avvocato entrava in gioco nel momento in cui l'ufficio immigrazione del Commissariato di Terracina notificava allo straniero qualche causa ostativa al rilascio del permesso di soggiorno, ad esempio a causa della mancanza di requisiti o documentazione.

Gli agenti della Squadra Anticrimine, in sinergia con i colleghi del locale ufficio immigrazione, da tempo sulle tracce del truffatore, sono riusciti a individuare nei giorni scorsi uno dei tanti stranieri la cui pratica di permesso di soggiorno non era andata a buon fine. L’uomo, sebbene avesse la possibilità di integrare la documentazione presentata, era stato convinto che il suo permesso non sarebbe stato rilasciato in mancanza di un intervento risolutivo del falso avvocato in questione, al quale avrebbe dovuto corrispondere trance di 150 euro per il superamento di ogni step nella pratica.

Ad insospettire gli investigatori era stata la presentazione di documentazione già vagliata come inidonea e carente, che lo straniero si ostinava a ripresentare. A questo punto i sospetti che dietro l’immigrato vi fosse qualcuno che se ne stesse approfittando, hanno trovato conferma nel corso di pedinamenti e servizi di osservazione. Si è appurato così che lo straniero, non appena uscito dagli uffici del Commissariato, s’incontrava con un uomo ben vestito che gli investigatori hanno riconosciuto in un noto pregiudicato, già in passato iscritto nel registro degli indagati, per essersi finto come avvocato. A questo punto gli agenti sono riusciti a intercettare una rata degli illeciti pagamenti, carpendone le matricole delle banconote che dallo straniero sarebbero passate nella disponibilità di N.M.

Il blitz è scattato non appena il finto avvocato, secondo un collaudato copione, ricevuta la somma di denaro, per eluderne le indagini, se ne disfaceva facendole transitare su un conto corrente, versandole tramite uno sportello automatico. Grazie al controllo delle banconote presenti nel bancomat e della ricevuta di versamento, rinvenuta a seguito di perquisizione personale operata sul pregiudicato, sono stati rilevati gli elementi dei reati contestati, che nello specifico vanno dalla truffa alla traffico di influenze illecite e sostituzione di persona. Le risultanze dell'operazione di polizia sono state rapportate al PM di turno, il quale concordando con il quadro accusatorio ne disponeva gli arresti domiciliari.

Nella giornata odierna è stata celebrata l'udienza di convalida a seguito della quale il GIP del tribunale di Latina ha convalidato l'arresto eseguito ed emanato l'ordinanza di misura cautelare dell’obbligo di presentazione al Commissariato di Terracina, in attesa della celebrazione del processo.

 

 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
09:30 1574238600 Sequestro milionario di beni a un uomo vicino alla 'ndrangheta
08:33 1574235180 Donna azzannata da due cani fuggiti dal recinto di un'abitazione
08:24 1574234640 Genzano, donna al volante investe pedone in via Pagliarozza: grave 46enne
08:22 1574234520 Velletri, automobilista di Anzio, perde il controllo e si cappotta su via Appia
19/11 1574191380 Rinviata al 28 novembre l’inaugurazione della Casa della salute ad Anzio
19/11 1574191320 Chiude la libreria Fahrenheit 451, il consigliere Taurelli: “Difendiamola”
19/11 1574187300 «L'ambiente non si aiuta sottraendo risorse all'agricoltura italiana e locale»
19/11 1574182680 Ariccia: Giornata Internazionale contro le Violenze di Genere" a Palazzo Chigi
19/11 1574182080 Frana a Lanuvio: due famiglie evacuate. Al lavoro protezione civile e Acea.
19/11 1574181960 Maltempo, il Comune di Pomezia chiede alla Regione lo stato di calamità naturale
19/11 1574180880 Al via Osmosi, una settimana di eventi per celebrare la cultura di Aprilia
19/11 1574180520 Progetto Scuola riciclona: la Cisterna Ambiente consegna i premi
19/11 1574176800 Latina, il Sindaco chiude l'asilo per effettuare lavori di manutenzione
19/11 1574173860 La Di Fede fa causa al Comune di Nettuno per licenziamento illegittimo
19/11 1574173800 Auto si scontra con bus sulla Litoranea: studentessa finisce in ospedale
19/11 1574173740 Principio di incendio all’Istituto Loi di Nettuno, arrivano i Vigili del fuoco
19/11 1574167680 Compie 100 anni Pio Schiano, "leggenda" di Torvaianica e bagnino da guinness
19/11 1574164500 Campoverde, rubò e spacciò in giro per l'Italia per quattro anni: ai domiciliari
19/11 1574160480 In un'azienda agricola 84 lavoratori indiani senza misure di protezione
19/11 1574158920 Studenti del Copernico ricevuti in Comune segnalano infiltrazioni nelle aule
19/11 1574155500 Discarica di Albano: riapre l'impianto incendiato,ma senza l'Antincendio a norma
19/11 1574154960 Stazione di Pomezia, il sollecito: "Nuovi orari, restyling, bagni e sala attesa"
19/11 1574153820 Pendolari della FL7 in Regione: "I vagoni dei treni saranno aumentati fino a 8"
19/11 1574153160 Barriere architettoniche, la Coscioni porta il Comune di Pomezia in tribunale
19/11 1574149260 La Polizia sgombera ad Aprilia due appartamenti Ater occupati abusivamente

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli