[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Disabilità, riconoscimento al Comune

Bandiera lilla a Pomezia, il comitato attacca: «Spesi 9800 € di soldi pubblici»

L'impegno di spesa comunale di 9800 euro in favore della cooperativa Bandiera Lilla
L'impegno di spesa comunale di 9800 euro in favore della cooperativa Bandiera Lilla

Pomezia merita davvero un riconoscimento per il "turismo accessibile" anche a persone con disabilità? Questa settimana il Comune ha ottenuto la Bandiera lilla, un vessillo attribuito dall'omonima cooperativa che, dal 2012, premia e supporta "quei Comuni - si legge sul sito web - che, con lungimiranza, prestano una particolare attenzione a questo target turistico". L'ottenimento della bandiera lilla è stato annunciato dall'Amministrazione comunale con molta soddisfazione, ma è stato anche molto criticato dal comitato Pomezia Senza Bandiere, che fa capo alla nota associazione Luca Coscioni, che ha messo in dubbio la reale corrispondenza della struttura cittadina alle esigenze delle persone con disabilità.

A finire nel mirino, in particolare, i 9800 euro pagati dal Comune di Pomezia, in base a una convenzione stipulata con Bandiera lilla, per la "valutazione" dei principali luoghi pubblici e turistici della città da parte dei responsabili del progetto. Il sopralluogo, a quanto spiega il Comune, è stato effettuato il 17 giugno ed è consistito nella simulazione di "percorsi per disabili in tutti i luoghi di interesse: spiagge, piazze, giardini, chiese, palazzi storici, impianti sportivi, museo e biblioteca comunale". 
«In realtà la bandiera non è un riconoscimento a quanto è stato fatto, nonostante le ostentante affermazioni del Comune - attacca il comitato Pomezia Senza Barriere - ma è un modo per dire "convenzione", una convenzione con cui il Comune si impegna a versare alla suddetta associazione 9800 euro di soldi pubblici che anziché essere utilizzati per la redazione del PEBA (Piano per la Eliminazione delle Barriere Architettoniche, ndr) serviranno a pagare un servizio da parte della cooperativa».

«Chiediamo però, consapevoli che non avremo risposta - continua il comitato - il perché, come recita la convenzione, la risoluzione della stessa può avvenire anche nel caso di "inadempimenti dell’Ente relativi a mancata osservanza della riservatezza su Protocollo e questionari". L'associazione Luca Coscioni aveva offerto al Comune di Pomezia la redazione gratuita del PEBA da parte di esperti riconosciuti a livello nazionale. È inspiegabile il motivo per cui è stato scelto di procedere, pagandola con soldi pubblici, alla sola valutazione delle attrazioni turistiche».

A stretto giro è arrivata la replica del sindaco di Pomezia, Adriano Zuccalà, tramite la propria pagina facebook: «Ottenere questo riconoscimento è un punto di partenza - commenta il Primo cittadino - vuol dire dimostrare sensibilità verso le persone che per problemi di vista, motori o uditivi hanno difficoltà a vivere le città italiane ed i loro luoghi di attrazione turistica. Da quest’anno, grazie agli ultimi interventi che abbiamo messo in atto in favore delle persone con difficoltà motorie come: passerelle, sedie job e bagni per disabili presso le spiagge libere, siamo riusciti a coprire la stragrande maggioranza dei luoghi di interesse del nostro comune, dando la possibilità a tutti di visitarli». «Ci tengo a precisare una cosa, la Bandiera Lilla - assicura il sindaco - non si compra! È richiesto un contributo alla cooperativa onlus che comprende le verifiche tecniche sui requisiti minimi per ottenere la certificazione e una serie di servizi che inseriranno il nostro comune in una rete informativa e turistica che conta più di 10 milioni di persone in Italia. Se non si hanno i requisiti, la certificazione non va a buon fine».

 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
19:13 1580062380 Stipendio più alto per i Sindaci dei piccoli comuni: i dubbi in Parlamento
19:13 1580062380 Auto si schianta contro le vetture in sosta in via Gramsci a Nettuno, 4 feriti
19:11 1580062260 Appello sui social per Rex, abbandonato in una casa posta sotto sequestro
19:10 1580062200 Flash mob in difesa della biodiversità nel fiume Amaseno
16:24 1580052240 Serie A2, Girone B. Mirafin travolta in casa dall’Italpol
15:42 1580049720 Serie C Gold. Anzio Basket, con la Stella Azurra secondo ko di fila
15:32 1580049120 L'Anzio Waterpolis riconosciuto come scuola nuoto federale
15:01 1580047260 Sul treno Roma-Napoli con droga di ogni tipo: li scopre un carabiniere a bordo
13:20 1580041200 22mila euro di multe ai locali di intrattenimento della provincia di Latina
13:13 1580040780 Auto presa di mira, il conducente accelera e investe due giovani
13:00 1580040000 Sabaudia, conto alla rovescia per la coppa del mondo di canottaggio
12:58 1580039880 La droga del sabato sera: sette giovani trovati con cocaina, eroina e hashish
12:40 1580038800 Continua con le minacce alla ex moglie: dai domiciliari al carcere
12:31 1580038260 Si butta in mare per sfuggire all'arresto: con sé aveva dosi di cocaina e eroina
12:18 1580037480 Troppo ubriaco sviene davanti casa e passa la notte al freddo: è grave
11:03 1580032980 Blocco auto a Roma: ecco chi non può circolare e in che zone
10:25 1580030700 Parcheggi blu, nuovo regolamento: ecco chi sarà esentato dal pagamento
09:58 1580029080 Sit-in di protesta davanti al Parco del Circeo contro l'abbattimento dei daini
09:54 1580028840 Quattro anni senza Giulio Regeni: Latina scende in piazza con una fiaccolata
08:30 1580023800 Conto alla rovescia per le elezioni, spuntano i primi candidati Sindaco
07:34 1580020440 Coletta: «Con la rigenerazione rilanciamo la città di Latina»
25/01 1579974480 I Rievocatori ricordano lo sbarco di Anzio e Nettuno, la base è a Villa Borghese
25/01 1579974180 Il Sindaco Coppola incontra Ferrovie e chiede l’uso dell’area di sosta a Nettuno
25/01 1579973520 Al Karama, trasferimento in vista per gli ospiti per consentire la bonifica
25/01 1579973340 Ancora danneggiamenti alle auto in sosta sul litorale: nuovo caso ad Anzio

Sport

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli